Agosto 11, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Black Swan: Analista: il più grande rischio sistemico per il mercato energetico viene trascurato | newsletter

• I prezzi del petrolio sono aumentati in modo significativo dall’inizio dell’anno
• Rischio reti elettriche sottovalutato?
• L’esperto avverte di fallimenti come accaduto in Texas 2021

Pubblicità

Fai trading di petrolio, oro e tutte le materie prime con leva (fino a 30) (a partire da 100€)

Approfitta delle fluttuazioni dei prezzi del petrolio, dell’oro e di altre materie prime con una leva interessante e spread ridotti! Con soli € 100 puoi iniziare a fare trading e utilizzare la leva, ad esempio beneficiando dell’impatto di capitale di € 3000.

Plus500: Si prega di notare Suggerimenti5 per questo annuncio.

La guerra aggressiva della Russia in Ucraina ha sconvolto i mercati energetici. Ciò è particolarmente evidente se si guarda al prezzo del petrolio, che è fortemente aumentato dall’inizio dell’anno e ha quindi portato a un aumento dell’inflazione. Mentre la Russia, in quanto principale importatore di petrolio, beneficia di prezzi più elevati, i consumatori e l’industria in particolare si lamentano del massiccio aumento dei prezzi, che ha alimentato le discussioni all’interno del G7 sul tetto massimo del prezzo del petrolio russo. Ma Brian Kelly, un trader di energia presso Cornerstone Futures, vede un impatto ancora maggiore sul prezzo del petrolio, che ha descritto in un post sul blog come un “potenziale catalizzatore del caos nei mercati energetici”.

Reti elettriche come “cigno nero non degno di apprezzamento”?

L’esperto vede la prossima debolezza della filiera petrolifera in particolare nelle infrastrutture energetiche degli Stati Uniti d’America. In particolare, descrive la minaccia di un crollo delle reti energetiche statunitensi come un potenziale “cigno nero” che potrebbe devastare i mercati energetici. Kelly ritiene che un evento del genere, altamente improbabile sul mercato e quindi sorprendente, potrebbe avere gravi conseguenze per l’approvvigionamento energetico, ritenendo che “tali rischi vengano trascurati sotto la superficie” ma potrebbe avere gravi ripercussioni.

READ  der Hennessey VelociRaptor 400 Ford Bronco!

Kelly ha osservato che mentre il petrolio greggio non viene utilizzato principalmente per generare elettricità, l’elettricità stessa è necessaria per produrre petrolio. “In altre parole, i blackout potrebbero essere il prossimo problema della catena di approvvigionamento petrolifero”, ha affermato.

Il Texas come ammonimento

L’esperto indica la tempesta invernale Urey, che l’anno scorso ha fatto crollare le forniture di energia nello stato del Texas meridionale degli Stati Uniti e ha lasciato milioni di famiglie senza elettricità a volte. In questo contesto, diventa chiaro quanto sia interconnesso il complesso energetico, continua Kelly. Un paese ricco di produzione di energia è diventato improvvisamente incapace di continuare a funzionare senza elettricità, provocando un effetto domino. Se un evento del genere dovesse verificarsi su scala più ampia, potrebbe avere conseguenze catastrofiche: “Senza la fornitura di elettricità, molti dei sistemi che supportano il funzionamento dell’economia non possono funzionare”, afferma il rivenditore di elettricità.

La rete elettrica statunitense non è affidabile, secondo una recente valutazione della Camera di commercio statunitense, che ha concluso che la trasmissione di energia pulita supera la tecnologia necessaria per garantire l’affidabilità della rete. L’esperto è preoccupato non solo per il passaggio dai combustibili fossili alle fonti di energia pulita, ma anche per l’imminente forte domanda di elettricità nei mesi estivi.

Gli investitori non sono consapevoli dei rischi

La cosa più importante, ha detto Kelly, è che i mercati del petrolio, della benzina e del gas naturale sono già ristretti dal lato dell’offerta a causa della guerra e delle sanzioni in Ucraina. Un’interruzione dell’affidabilità dell’alimentazione è un potenziale rischio di cui essere consapevoli. “Finora non ci sono stati problemi con l’ultima tappa della catena, la generazione e la trasmissione di energia. Indipendentemente da ciò, la catena di approvvigionamento è a rischio”, ha affermato Kelly.

READ  1 milione 4.680 cellule confermate da Tesla>teslamag.de

Sebbene non avesse ancora suonato l’allarme, ha assicurato che il pericolo era basso. “Non importa nemmeno, purtroppo.”

redazione finanzen.net

Altre notizie sul tema del prezzo del petrolio (Brent)

Fonti immagine: Istockphoto, gyn9037 / Shutterstock.com