Febbraio 28, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’Europa mente alle proprie tasche quando si tratta di auto elettriche

L’Europa mente alle proprie tasche quando si tratta di auto elettriche

Le auto elettriche sono molto costose e il divieto dei veicoli a benzina e diesel nell’UE è un errore che quasi nessuno vuole. Il presidente di Stellantis, Carlos Tavares, finora non ha tenuto nascosto questo punto di vista. E ora il capo dell’industria automobilistica chiarisce: con il piano di passaggio alle auto elettriche – nella sua forma attuale – gli europei mentono alle loro tasche.

Le regole sulle auto elettriche costringono le case automobilistiche a competere ferocemente

Lontano dai motori a combustione e verso sempre più auto elettriche. Questo è l’obiettivo dell’Unione Europea, che dal 2035 non vuole più ammettere nuovi motori a benzina o diesel. Per Carlos Tavares, presidente di Stellantis Automotive, l’obiettivo è buono. Ritiene però che il percorso per arrivarci sia del tutto inadatto.

“La Commissione Europea chiede più auto elettriche, ma non ha analizzato appieno l’impatto della sua decisione. “Questo è dogmatismo senza controllo della realtà”.Tavares critica in un’intervista (Fonte: Specchio). Conseguenza:

Le auto elettriche costano il 40% in più da produrre rispetto alle tradizionali auto con motore a combustione. Tuttavia, molti consumatori non possono permettersi di pagare un prezzo altrettanto elevato. Le case automobilistiche devono quindi rispondere alla concorrenza più dura che abbiamo mai visto nella storia del settore.

Secondo Tavares, la concorrenza più dura per Stellantis così come per altri produttori europei come il Gruppo Volkswagen e i suoi marchi viene da Cina. I marchi ci sono I prossimi anni con le loro auto elettriche – Una lacuna che deve essere colmata con urgenza.

Disagi causati dal divieto dei motori a combustione: il capo di Stellantis si aspetta il peggio

Il sostegno agli appalti sarà di aiuto solo in misura limitata perché mantiene bassi i costi. Tavares invece si è seduto forte concorrenza, Che crede che Stellantis possa assorbire. Tuttavia, ritiene che un divieto severo come la nuova immatricolazione dei motori a combustione sia controproducente:

Chi impedisce alle persone di utilizzare l’auto in sempre più zone perché non possono più guidare motori a combustione e non possono permettersi un’auto elettrica, priva le persone del diritto alla libera mobilità individuale. Ciò minaccia di provocare rivoluzioni in Francia, Portogallo, Germania e altri.

Le auto elettriche cinesi veramente economiche devono ancora arrivare:

Invece di vietare i motori a combustione, Tavares vuole ridurre le emissioni della flotta di auto ibride e stabilire maggiori quote di vendita di veicoli elettrici per i produttori. A suo avviso, i cittadini europei non dovrebbero acquistare automobili costose (troppo), il che danneggerebbe l’accettazione del cambiamento della mobilità. Inoltre La politica non costringe le case automobilistiche a una competizione in cui i cinesi attualmente hanno il sopravvento.