Dicembre 3, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’allenatore della nazionale Hansi Flick rifiuta l’offerta di Jogi Loew

Domenica prende il via la Coppa del Mondo FIFA. Puoi leggere tutte le informazioni sul torneo qui nel blog delle notizie.

Le cose più importanti a colpo d’occhio


L’allenatore della nazionale Flick rifiuta l’offerta di Lu

Hansi Flick ha rifiutato un’offerta del suo ex allenatore, Joachim Loew, per lavorare come suo assistente allenatore nella Coppa del Mondo in Qatar. “Ovviamente sono contento dell’offerta, ma siamo già in una buona posizione in questo senso”, ha detto l’allenatore della nazionale strizzando l’occhio a Bild am Sonntag. Dort war Löw an ihn unter der Überschrift “Weltmeister fragen Flick” mit der Aussage herangetreten: “Ich habe ab und an ein bisschen Langeweile, könnte ja vielleicht noch als dein Assistent mit zur WM kommen, mich zum Beispiel um die Standards kümmern. Ist das buona idea?”

Loew, ex allenatore della nazionale, campione del mondo in Brasile nel 2014 con il suo assistente Flick, è rimasto senza lavoro da quando ha lasciato la federazione nell’estate del 2021. La sua offerta non seria allude al ruolo di Flick nella vittoria del Mondiale: a quel tempo, l’assistente ha convinto il suo capo a concentrarsi maggiormente sugli standard che hanno dato i suoi frutti.

Mokoko si considera un tirocinante della Coppa del Mondo

Il festeggiato di Yusuf Mukoko inizialmente si vede nel ruolo di uno studente alla sua prima Coppa del Mondo. “Sono contento dei suggerimenti, posso imparare dai migliori qui”, ha detto il talentuoso attaccante del Borussia Dortmund. Mokoko festeggia il suo 18° compleanno questa domenica, giorno di apertura delle finali della Coppa del Mondo del Qatar in Qatar. In regalo, vorrebbe ottenere “tre punti” per la squadra DFB nella partita del Gruppo A di mercoledì a Doha contro il Giappone.

READ  Ibrahimovic con un massiccio attacco di arroganza - lo butta fuori di nuovo! - calcio

Nell’allenamento di sabato, ad esempio, l’attaccante del Bayern Monaco Thomas Müller, che è alla sua quarta Coppa del Mondo, ha avuto un intenso scambio con Moukoko in campo. “Non vedo l’ora di lottare per il titolo con i ragazzi”, ha detto il giovane curioso.

Il cantante dell’inno dei Mondiali suscita scandalo per questioni di diritti umani

La star mondiale Maluma, che canta l’inno della Coppa del Mondo “Tokoh Taka” con Nicki Minaj e Myriam Fares, ha causato scandalo durante un’intervista con Moav Vardy. Il coordinatore si è rivolto specificamente al colombiano sulla situazione dei diritti umani in Qatar.

Alla domanda: “Riesci a capire che alcune persone diranno che la tua presenza qui… che stai contribuendo a distogliere l’attenzione dalla situazione dei diritti umani qui?” Il cantante in un primo momento non ha risposto. Poi: “Devo rispondere alla domanda?” Una voce chiusa gli disse che non doveva farlo. Il giornalista ha aggiunto: “Chiedo solo perché molte persone lo chiedono”.

La risposta di Maluma? “Semplicemente non lo fai” dì e poi alzati e vattene. Il cantante dell’inno della Coppa del Mondo ha messo prima il microfono sul tavolo. Quando gli è stato chiesto da Vardy quale fosse il problema, Maluma arrogante ha risposto: “Sei insolente”. Non sembrava che il cantante volesse affrontare l’intera situazione che circonda gli eventi della Coppa del Mondo. Se questo cambierà è discutibile.

Aspre critiche alle osservazioni di Infantino

Inoltre, la FIFA sta eludendo la propria responsabilità. L’organizzazione per i diritti umani ha affermato: “Le richieste di parità di trattamento, dignità umana e riparazioni non possono essere descritte come una sorta di guerra culturale: sono diritti umani non negoziabili e anche la FIFA è impegnata a rispettarli”.

Infantino ha liquidato le critiche al Mondiale in un lungo soliloquio, accusando i media di ipocrisia. “Questa tirata morale unilaterale è pura ipocrisia”, ha detto il 52enne in una conferenza stampa a Doha (leggi di più qui).