La guerra in Ucraina: prima dell’offensiva di primavera: Kiev espande le sue difese aeree con l’aiuto tedesco

Date:

Share post:

Edoardo Borroni
Edoardo Borroni
"Fanatico di alcol esasperantemente umile. Praticante di birra impenitente. Analista."

Aggiornato il 19/04/2023 alle 22:50

La Germania ha consegnato i sistemi di difesa aerea dichiarati all’Ucraina. Il paese può ora armarsi per la prossima offensiva russa. Sulla disputa del grano, la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha annunciato misure. Oggi a colpo d’occhio.

Altre notizie sulla guerra in Ucraina

Poco prima dell’attesa offensiva di primavera contro gli occupanti russi, l’Ucraina rafforzò notevolmente le sue difese aeree, aiutata anche dalla Germania. La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha annunciato misure di protezione per gli agricoltori dell’UE in vista dell’importazione di prodotti agricoli duty-free dall’Ucraina. Gli Stati Uniti hanno messo in guardia la Turchia dall’accettare l’adesione della Svezia alla NATO.

Tre sistemi Patriot sono arrivati ​​in Ucraina

Come ha annunciato mercoledì su Twitter il ministro della Difesa ucraino Oleksey Reznikov, tre unità del sistema di difesa aerea statunitense Patriot sono ora arrivate nel paese. Uno dei sistemi Patriot in consegna ora proviene dalla Germania, come ha confermato il governo federale nella sua pagina sugli aiuti agli armamenti all’Ucraina. Gli altri due provengono dagli Stati Uniti e dai Paesi Bassi.

Patriot (“radar di tracciamento phased array per l’intercettazione del bersaglio”) è uno dei sistemi di difesa aerea più moderni al mondo. Questo può essere usato per combattere aerei nemici, missili balistici e missili da crociera. I missili difensivi possono colpire obiettivi a una distanza di circa 100 km e fino a un’altitudine di 30 km. Ciò integra il sistema di difesa aerea ucraino, al quale la Germania ha contribuito con due sistemi Iris-T e 34 carri armati antiaerei Gepard oltre al sistema Patriot.

Schultz elogia la collaborazione con il Portogallo nel battaglione di carri armati a Kiev

Germania e Portogallo vogliono continuare a cooperare a sostegno dell’Ucraina. Consulente Olaf Schulz Il (Partito socialdemocratico) ha descritto la fornitura congiunta dei principali carri armati Leopard 2 da Kiev come un “segno visibile” di buona cooperazione durante la visita di Lisbona. Il primo ministro portoghese Antonio Costa ha affermato che il suo Paese è pronto a continuare il sostegno militare all’Ucraina con la Germania “nei limiti delle nostre capacità”. Il Portogallo è stato il primo paese a impegnarsi con la Germania a dotare un battaglione ucraino di carri armati principali Leopard 2A6. La Germania ha ora consegnato 18 di questi carri armati e il Portogallo ne ha consegnati tre.

I problemi del grano dell’Ucraina: Von der Leyen vuole misure preventive

Nella disputa sul grano a buon mercato dall’Ucraina, il capo della Commissione Ue si è dimesso Ursula von der Leyen Misure preventive. Un portavoce della Commissione ha dichiarato mercoledì che i tedeschi hanno inviato una lettera ai paesi colpiti proponendo misure adeguate per quanto riguarda prodotti come grano, mais e girasole. Non ha menzionato in dettaglio l’aspetto di queste procedure. In teoria, i dazi sulle importazioni agricole potrebbero essere nuovamente imposti. Attualmente, non vengono imposti dazi doganali sui prodotti agricoli ucraini a causa della guerra aggressiva della Russia.

Nel fine settimana Polonia e Ungheria hanno imposto un divieto alle importazioni di grano e altri prodotti agricoli dall’Ucraina. Il governo di Varsavia stava rispondendo alle proteste degli agricoltori che sentivano la pressione delle importazioni a basso costo.

Sebbene Varsavia abbia ora raggiunto un accordo bilaterale con Kiev secondo cui la Polonia sarà solo un punto di transito per il grano ucraino, Bruxelles insiste sulla propria responsabilità. “Insistiamo sul fatto che questo è un primo passo”, ha detto una portavoce dell’UNHCR. Anche la Slovacchia ha limitato le importazioni dall’Ucraina, ma ha sottolineato che il transito è ancora consentito. Inoltre, la Bulgaria ha imposto un divieto di importazione dal 24 aprile alla fine di giugno. Tuttavia, l’attraversamento è ancora possibile.

Gli Stati Uniti si aspettano che la Svezia aderisca alla NATO prima del vertice di Vilnius

Nonostante i disaccordi sull’adesione della Svezia alla NATO, il governo degli Stati Uniti presume che il paese sarà accettato fino al vertice dell’alleanza a Vilnius in estate. “Recentemente abbiamo dato il benvenuto alla Finlandia come 31° membro della NATO e non vediamo l’ora di accogliere presto la Svezia come 32° membro”, ha dichiarato il segretario alla Difesa americano Lloyd Austin durante una visita in Svezia. E tanto per essere chiari, non vediamo l’ora che ciò accada prima del vertice di luglio. Gli alleati Turchia e Ungheria sono incoraggiati a ratificare l’adesione della Svezia il prima possibile.

Sotto l’impressione della guerra di aggressione della Russia contro l’Ucraina, la Svezia ha presentato domanda di adesione alla NATO parallelamente alla Finlandia nel maggio 2022. La Finlandia è diventata membro ufficiale due settimane fa dopo l’approvazione di tutti i membri della NATO, mentre la Svezia, d’altra parte, è ancora manca la ratifica di Turchia e Ungheria. La leadership turca continua ad accusare la Svezia di non agire contro le “organizzazioni terroristiche”, principalmente interessate al fuorilegge Partito dei lavoratori del Kurdistan (PKK). D’altra parte, l’Ungheria si oppone alle dichiarazioni svedesi sullo stato di diritto e la corruzione.

Il ministero dello Sviluppo estende i suoi aiuti all’Ucraina

Il ministero dello Sviluppo di Berlino ha promesso all’Ucraina ulteriori 111 milioni di euro in aiuti per la ricostruzione del Paese attaccato dalla Russia. Il segretario di Stato del ministero dello Sviluppo tedesco, Jochen Flasbarth, ha concordato questo mercoledì a Kiev con il vice primo ministro Irina Weyrechczuk. Come annunciato dal ministero, i soldi saranno utilizzati principalmente per alloggiare gli sfollati, riparare e attrezzare asili, scuole e ospedali.

Flasbarth, che è stato in Ucraina martedì e mercoledì, ha descritto il processo di ricostruzione come un compito enorme per il Paese e per la comunità internazionale. “E sta già iniziando adesso, anche se purtroppo la fine della guerra non è ancora in vista. Quella prospettiva a lungo termine e una pianificazione anticipata sono importanti”.

Il Ministero dello Sviluppo tedesco supporta l’Ucraina anche nella digitalizzazione della pubblica amministrazione, nei progetti di efficienza energetica, nello sviluppo urbano e nella formazione professionale, nonché nell’assistenza all’Ucraina, candidata all’adesione all’Unione Europea. Secondo le sue stesse dichiarazioni, il ministero ha risparmiato un totale di circa 787 milioni di euro dall’inizio della guerra di aggressione della Russia. Il sostegno civile totale al governo federale in Ucraina dall’inizio della guerra è stato di circa 3,6 miliardi di euro, senza i costi per sostenere i rifugiati ucraini in Germania. (dpa/cgo)

Related articles

Bill Kaulitz si presenta alla parata del CSD con un nuovo ragazzo

Bill Kaulitz non ha ancora avuto molta fortuna in amore.Foto: Immagini Imago/PanamacelebritàNel documentario Netflix Kaulitz & Kaulitz, i...

Diritto di passaggio per la terapia genica per la malattia di Parkinson AB1005 della Bayer

La Food and Drug Administration (FDA) statunitense e l'Autorità di regolamentazione dei medicinali e dei prodotti sanitari (MHRA)...

Olympia 2024: Germania vs USA – Summit dei Giants in diretta TV oggi! | Gli sport

Leggi ancheAnche interessanteannuncioAnche interessanteannuncio