Aprile 21, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La cannella riduce i livelli elevati di colesterolo e aiuta a curare il diabete

La cannella riduce i livelli elevati di colesterolo e aiuta a curare il diabete
  1. 24vita
  2. Vivi sano

Insiste

Ha un buon profumo ed è anche piacevole: uno studio dimostra che la cannella può essere un'arma naturale nella lotta contro i livelli elevati di colesterolo nel sangue. Ma non senza rischi.

La cannella non è deliziosa solo nel budino di riso o nel vin brulè, ma viene utilizzata già da tempo come rimedio naturale. Contiene polifenoli. Si dice che queste sostanze vegetali siano benefiche per il cuore e la circolazione sanguigna. Ma i risultati scientifici sulle spezie sono contraddittori. Ora una nuova analisi di big data proveniente dall’Italia ha confermato i benefici della cannella. Secondo la valutazione, la cannella ha un effetto benefico sui livelli di grassi nel sangue e combatte i processi infiammatori. La spezia è particolarmente benefica per le persone con diabete di tipo 2. Lo studio è stato pubblicato da scienziati dell’Università di Napoli.

Colesterolo alto: uno studio su 6.000 partecipanti fornisce nuove scoperte

Una grande quantità di bastoncini di cannella in una pila
La cannella non solo è deliziosa, ma aiuta anche a ridurre i livelli di colesterolo cattivo LDL. © Al-Nimr Media

Lo studio ha preso in considerazione i valori del sangue di circa 6.000 partecipanti. Di conseguenza, il consumo di cannella ha mostrato un miglioramento dei valori del colesterolo totale e dei valori individuali del colesterolo HDL e del colesterolo LDL. La concentrazione dei trigliceridi nel siero non ha mostrato cambiamenti rilevanti.

Scienziati italiani: la cannella può aiutare a ridurre i livelli dannosi di colesterolo LDL

In particolare, il colesterolo LDL (lipoproteine ​​a bassa densità) può accumularsi nelle pareti dei vasi sanguigni e alimentare così il progressivo processo di calcificazione dei vasi sanguigni (aterosclerosi). Le arterie diventano sempre più fragili o rigide e strette. Nel peggiore dei casi i vasi sanguigni si chiudono completamente e i tessuti sottostanti non possono ricevere ossigeno. La temuta catastrofe si verifica ad esempio nel cuore o nel cervello. In Germania ogni anno circa 200.000 persone soffrono di infarto e circa 270.000 di ictus. Molte vittime muoiono o rimangono permanentemente dipendenti da un aiuto esterno dopo aver contratto la malattia.

Mele al forno con cannella
Una delizia popolare nella stagione fredda: mele al forno con cannella. © Al-Nimr Media

Solo il 30% dei livelli di colesterolo può essere influenzato dalla dieta

Tuttavia, i livelli di colesterolo possono essere ridotti al massimo del 30% attraverso la dieta e anche l'esercizio fisico regolare può aiutare. Le persone colpite spesso devono assumere ulteriori farmaci, soprattutto se hanno malattie vascolari come la malattia coronarica o un disturbo ereditario del metabolismo dei grassi; In quest'ultimo caso i medici parlano di ipercolesterolemia familiare.

I medici avvertono: mangiare cannella in grandi quantità è un'ottima cosa

Tuttavia, considerati gli effetti positivi della cannella sui livelli di colesterolo, gli esperti medici ritengono che i consumatori dovrebbero ricordare che mangiare la spezia non è dannoso, almeno in grandi quantità. Contiene il principio attivo cumarina. Per questa sostanza che influisce sulla coagulazione del sangue, nell'Unione Europea esistono limiti dietetici massimi, ad esempio 50 mg per chilogrammo per le stelle di cannella. Allo stesso tempo, i nutrizionisti stimano la dose giornaliera che l’organismo può tollerare bene a 0,1 mg per chilo di peso corporeo. Chi mangia prelibatezze come le stelle di cannella in quantità normali non dovrebbe avere problemi, almeno non con le spezie.