Dicembre 7, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Julian Nagelsmann ha fatto il magnaccia dopo la battuta d’arresto a Dortmund contro la dirigenza del Monaco

  1. tz
  2. Gli sport
  3. Bayern Monaco

creatura:

a: Patrick Mayer

Servito: il tecnico del Bayern Monaco Julian Nagelsmann dopo il 2-2 a Dortmund. © IMAGO / Bellissimi Sport

Il Bayern Monaco regala una vittoria che pensavano fosse sicura al Borussia Dortmund. Anche l’umore a Monaco è pessimo, soprattutto con l’allenatore Julian Nagelsmann. ping.

Dortmund / Monaco di Baviera – Ancora una volta è stato un classico molto emozionante del calcio tedesco – fino all’ultimo minuto. lo sfidante Il Dortmund gioca nella partita della Bundesliga contro il Bayern Monaco (2:2) Sabato sera ho avuto un pareggio all’ultimo minuto. poi Borussia Dortmund Già ritardato 0:2.

Bundesliga: il Bayern Monaco sbaglia la vittoria sul rivale Borussia Dortmund

Perché Thomas Muller non era in forma in tempo dopo aver contratto Corona Al campione del record tedesco è mancato un giocatore chiave. Dopo il fischio finale al Signal Iduna Park, i nostri colleghi di Monaco hanno analizzato i propri errori in maniera autocritica. “Mancava l’ultimo focus, l’ultimo risultato, l’ultimo focus”, ha detto il campione del mondo Manuel Neuer a Sky.

Il 36enne ha dovuto guardare impotente mentre Anthony Modesti costringeva il Dortmund a pareggiare nei tempi supplementari (min. 90+5). Dopo il suo precedente Schalke Leon Goretzka (33) e Leroy Sane (53) Monaco sono in testa Ha sparato al solo 17enne Yusuf Mukoko (74) e lo ha tagliato corto in giallonero.

Bayern Monaco: Julian Nagelsmann è sconvolto dalle dichiarazioni della dirigenza del Monaco

L’allenatore dell’FCB Julian Nagelsmann è stato più infastidito da due problemi oltre al pareggio: il debito Calcio della giovane star del BVB Judd Bellingham contro Alphonso Davies (45.) Chi non è stato punito con il licenziamento. E le recenti dichiarazioni dei suoi (ex) capi a Monaco, secondo cui è ancora un allenatore di talento e ha ancora molto da imparare.

IPPEN.MEDIA Riassumendo le voci da Sky e dallo stadio per il gigantesco duello tedesco:

Julian Nagelsmann (allenatore del Bayern Monaco) dopo la prima partita della Bundesliga tedesca…

Sulla fine della partita e sul pareggio del Dortmund: “Abbiamo due o tre buone occasioni e molte occasioni di transizione in cui dobbiamo chiudere il sack. Il Dortmund non credeva davvero nel tornare. (…) Non abbiamo pressato abbastanza sui palloni alla fine e hanno messo in vantaggio i loro migliori giocatori”.

…sull’infortunio di Alphonso Davies dopo aver colpito la sua faccia L’ebreo Dortmund a Bellingham: “Sospetta commozione cerebrale. Ma non sorprende visto il calcio in faccia. Ci siamo allenati qualche mese fa. Ci è stato detto che il calcio in faccia era rosso. Non c’è bisogno di discuterne. Questo non è un giallo, è un cartellino rosso, ma è sicuramente un giallo”.

…sulla sostituzione inaspettata di Matthijs de Ligt: Infortunato anche De Ligt”.

… su citazioni dell’ex presidente Karl-Heinz Rummenigge e del direttore sportivo Hasan Salihamidzic, secondo il quale è un allenatore di talento e ha ancora molto da imparare: “Molte persone lo dicono, secondo me. Faccio del mio meglio ogni giorno. Tutto il resto dovrebbe essere giudicato dagli altri. Sono un allenatore di talento e ne sono orgoglioso. ” (sorride)

READ  Mondiali 2022: la Russia infuria per l'esclusione dai Mondiali

Edin Terzic (allenatore del Borussia Dortmund) dopo il massimo match del campionato tedesco…

…sul pareggio in ritardo di Anthony Modeste: “Tony è stato determinante nel segnare il primo gol e passarlo di nuovo. Come squadra, dobbiamo aiutare i nostri attaccanti a segnare. Il modo in cui ha incrociato di nuovo la palla è stato eccellente. Puoi vedere quanto fosse felice e quanto fosse felice il campo con lui. Se lo meritava.

.Sulle sue lacrime dopo il fischio finale: “Certo che ero felice. L’ho notato. Non è stata una settimana facile per me, è stata molto emozionante. Sono venute fuori alcune sensazioni. (…) Il Bayern non ha aggiunto il terzo, quarto o quinto gol ma siamo riusciti a pareggio. Abbiamo rilanciato tutto in avanti. Oggi sarò contento per la questione della mentalità”.

Leon Goretzka (Bayern Monaco) dopo la prima partita della Bundesliga tedesca…

Sulla battuta d’arresto del Bayern: “Forse non puoi dirlo a parole. Ci infastidisce e ci infastidisce. Abbiamo giocato una buona partita ma ci è mancata la coerenza. Ci capita abbastanza spesso ultimamente”.

Il suo obiettivo da ex giocatore dello Schalke a Dortmund: “Ovviamente mi sono divertito molto a segnare gol qui. Non lo tengo segreto. È fantastico essere negli angoli qui. È sempre la partita più emozionante qui della stagione.

Manuel Neuer (Bayern Monaco) dopo la prima partita del campionato tedesco…

…sulla faccia di Judd Bellingham contro Alphonso Davies: “Sicuramente non era apposta. Devi dirlo per difendere il Bellingham. Abbiamo sentito nel primo tempo che la testa (di Davies, ed.Era molto profondo. In un primo momento abbiamo sentito dagli arbitri che i colpi in testa dovrebbero essere puniti con il rosso. L’arbitro deve farlo con il supporto del Colonia”.

…sulle ragioni della vittoria persa a Dortmund: “Oggi era chiaro che toccava a noi e non al Borussia Dortmund. Avremmo dovuto chiudere il sacco, avevamo la possibilità di farlo. Non abbiamo preso le decisioni giuste ai box. Se fai 3-0, il “Sack è chiuso. Era il focus finale, il risultato finale e il focus. Manca la finale. Gli errori accadono nel calcio, ma negli ultimi tempi ce ne sono stati tanti”.

Niklas Sule (Borussia Dortmund) dopo il big match del campionato tedesco…

…sulla prima partita contro il Bayern Monaco: “Non dobbiamo dimenticare che nel primo tempo siamo stati molto bravi e non abbiamo concesso quasi nulla. Poi siamo rimasti indietro con un proiettile di 20 metri e nello spogliatoio ci siamo chiesti come potevamo stare dietro. Sapevamo che avremmo dovuto camminare nella terra oggi.”

READ  Nagelsmann va all'offensiva con Musiala

…sulle continue critiche alla sua forma fisica: “Se qualcuno sente di dover parlare del mio livello di forma fisica, non mi interessa. Se non sono in forma, l’allenatore non mi sceglierà. Ora ho giocato cinque partite di seguito”.

Julian Nagelsmann (allenatore del Bayern Monaco) prima della prima partita della Bundesliga tedesca…

…sulla partita contro il BVB: “Sono stati i principali concorrenti della Bundesliga per anni. È un gioco in cui determini dove si trova la tua squadra e quanto è bravo l’avversario”.

…sui recenti progressi: Ho fatto molte analisi durante la fase internazionale. Altrimenti, non dovrai guardare al tuo gioco e al tuo allenamento. Abbiamo fatto molti passi l’uno verso l’altro prima della stagione. Lo staff tecnico e i giocatori.

…sulla rosa del Bayern Monaco: “Non so al 100% cosa stia facendo il Dortmund. Un’idea di loro può sicuramente essere che stiano togliendo velocità a Phonzie. Per noi si tratta di portare i nostri punti di forza nel gioco e di non rispondere troppo all’avversario Conosciamo i loro punti di forza, quel trucco e andare dritti in cima.Per Leon (Goretzka) e Sabi (Marcel Sabitzer) è importante che i sei comunichino molto tra loro.Mattijs (de Ligt) è qualcuno che parla molto.Parla molto bene il tedesco e non esita a parlare tedesco, anche se il suo olandese è migliore. Certo, è quello che ci serve”.

A proposito di Jamal Musial del Bayern Monaco e Jude Bellingham del Dortmund: “A causa della loro età e del livello di buona costanza che hanno. Entrambi hanno un’ottima minaccia, Jamal è più offensivo di Jude. Jamal è un giocatore molto umile e umile con cui qualsiasi dipendente del Bayern sarebbe felice di lavorare. Se lui continua a fare tutto questo, è sulla buona strada per diventare un giocatore di Prima classe, come ha detto Guardiola.

Video: Dortmund vs Bayern – confronto della squadra con le classiche della Bundesliga

Edin Terzic (allenatore del Borussia Dortmund) prima della partita di vertice del campionato tedesco…

Sull’incoerenza nella partita di campionato: “L’abbiamo preso. E voglio che i ragazzi lo dicano da soli. Speriamo che i ragazzi mostrino un buon gioco oggi. Sappiamo che non è un gioco normale quello che il mondo intero sta guardando. Vogliamo mostrarlo a tutti oggi, ma soprattutto a noi stessi».

Sulla partita contro il Bayern: “Ci vuole palla per vincere questa partita. Ci vuole il coraggio di andare uno contro uno. Oggi possiamo solo segnare un gol insieme e solo difendere la porta insieme”.

… sulla star diciassettenne Yusuf Mukoko: “Mercoledì Youssoufa ha giocato un’ottima partita per noi. Ha fatto molte belle scene, spesso arrivava dal profondo e prendeva la palla. Tony (L’attaccante Anthony Modeste, m. editore.) è quello che arriva un po’ più tardi oggi. Con un programma così serrato, abbiamo bisogno di entrambe le qualità”.

READ  Segue Nitze e Scully Cousins ​​e Bennetts

L’allenatore della nazionale Hansi Flick prima della partita più importante della Bundesliga…

… A proposito di seguire il gioco con Blocco note: “Puoi goderti il ​​gioco, vedere cosa stanno facendo i giocatori. Non prendo appunti in ogni partita. A volte è meglio solo guardarlo. L’atmosfera qui è così eccitante quando la guardo in questo modo”.

… sui punti deboli di Dortmund e Bayern nelle ultime settimane: “Nella partita devi esserci. Se uno dei giocatori perde il cinque per cento, puoi perdere contro l’Augsburg. È così”.

Sulle possibilità del capo della difesa BVB Mats Hummels per la Coppa del Mondo invernale 2022: “Mats e io siamo in scambio. Lui sa esattamente come penso. So come lo prende. Puoi vedere che è in forma. Era un po’ diverso la scorsa stagione. “

Lothar Matthaus (esperto di Sky) prima della prima partita della Bundesliga tedesca…

…sulle sue previsioni per la fase iniziale: “Penso che all’inizio ci sia il tintinnio della spada. Tutti vogliono mostrare chi è il capo in casa. Riguarda anche la vanità di ogni club. Dortmunder è stato nei guai ultimamente, è caduto nella vecchia malattia. Oggi vogliono dimostrarlo c’è un altro modo. Il Bayern entra Esattamente il momento giusto dopo la grande vittoria sul Siviglia”.

Ex leader del Bayern Monaco: Uli Hoeness e Karl-Heinz Rummenigge.
Ex leader del Bayern Monaco: Uli Hoeness e Karl-Heinz Rummenigge. © IMAGO / Sven Simon

Karl-Heinz Rummenigge (ex CEO del Bayern Monaco) prima della prima partita della Bundesliga tedesca…

…in un’intervista con Gruppo di media funk Informazioni sull’ebreo Bellingham Dortmund: “Il Bayern Monaco di solito non ha bisogno di vendere fuoriclasse per migliorare il proprio bilancio. A Dortmund si parla già della partenza di Jude Bellingham. Il Bayern non venderebbe un giocatore del genere”.

… sulla più recente cronologia di formazione BVB: “Juergen Klopp ha ricoperto una posizione chiave al Dortmund, ha tenuto insieme il club e lo ha portato a un nuovo livello. Dalla sua partenza, il Dortmund non ha avuto consistenza nella posizione di allenamento”.

… sulla posizione di partenza davanti all’attaccante della Bundesliga: “Se guardi tutte le squadre della Bundesliga, il Bayern Monaco ha la squadra più forte e il Dortmund la seconda più forte. Ma con più di 80.000 persone in campo, molto è possibile. Quando l’umore bolle, può ispirare molto rispetto per il professionista. Quando i tifosi sono sulle tribune meridionali, può essere paragonato al Bernabeu del Real Madrid, l’ho vissuto io stesso”.

(sera)