Maggio 25, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Jason Momoa: Il gigante di Hollywood infastidisce i fan a Roma – le persone

I suoi fan hanno letto male le rivolte…

Jason Momoa, l’affascinante attore di Hollywood “Aquaman”, 42 anni, è attualmente a Roma per le riprese del decimo episodio di “The Fast and the Furious”. E lì, ha fatto arrabbiare molto i suoi fan con due post su Instagram…

Il 42enne si è preso una pausa dalle riprese per una formazione culturale e ha girato i Musei Vaticani. Visitò anche la Cappella Sistina, che contiene probabilmente i dipinti più famosi al mondo.

Lì – come in tutti i luoghi santi del Vaticano – è vietato non solo fotografare e fotografare, ma anche toccare quadri e mostre. Ma la star di Hollywood ci ha contattato…

Jason Momoa ha fornito profonde intuizioni sul luogo sacro. La star di Aquaman ha scattato foto da sola e di gruppo di se stessa alla Cappella Sistina InstagramConto del profilo.


Clip dal suo video su Instagram: Jason Momoa fa scorrere a mani nude una mostra alla Cappella SistinaFoto: @prideofgypsiesInstagram

Ma non è tutto: si è filmato non solo toccando uno dei preziosi tesori del Vaticano, ma esaminandolo molto attentamente con tutta la sua mano.

Questo è andato troppo oltre per i fan. Sono piovuti commenti arrabbiati!

Diversi suoi fan di Instagram hanno sfogato liberamente la loro rabbia: “Le regole sono le stesse per tutti. Uno ha commentato. Un altro ha scritto: ‘È peggio che toccarla’ e: ‘Ci abbiamo urlato contro quando abbiamo provato a fare una foto.'”

Tuttavia: i rilievi che Momoa ha toccato sono copie esatte dei dipinti, in modo che il cieco possa vivere le opere con il suo tocco. Quindi i pannelli possono essere toccati.

Quindi il supereroe ha giocato secondo le regole.

Tuttavia, probabilmente dovrebbe aggiungere qualche parola di spiegazione ai suoi quasi 17 milioni di abbonati su Instagram la prossima volta che si avvicinerà alle opere d’arte in futuro…

READ  L'escalation della disputa tra la principessa Boucher e Iris Klein - a causa della canzone "Let's Dance"