Giugno 6, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Italia: Perché all’improvviso non c’è più musica su Instagram e Facebook

Controversia sui diritti di licenza

Italia: perché Instagram improvvisamente non ha più musica

22/03/2023, 11:06

| Tempo di lettura: 3 minuti

La band italiana Måneskin è conosciuta oltre i confini dell'Italia.  Tuttavia, in Italia, Instagram e Co hanno problemi a integrare la loro musica.

La band italiana Måneskin è conosciuta oltre i confini dell’Italia. Tuttavia, in Italia, Instagram e Co hanno problemi a integrare la loro musica.

Foto: Alessandro Di Marco/ANSA

Instagram e Facebook attualmente non possono incorporare la musica italiana in Italia. È una minaccia anche in Germania?

Berlino. La musica è essenziale su Instagram. Nella maggior parte dei casi, chiunque pubblichi storie o bobine li vuole con sé canzoni Deposito – brevi video della vita quotidiana con una colonna sonora. Ma l’integrazione della musica italiana improvvisamente non fu più possibile in Italia.

Il motivo è una disputa tra la tedesca Gema e Sia, una comunità italiana di scrittori ed editori più o meno equivalente alla società di Mark Zuckerberg. Meta, che include Facebook. “Purtroppo non siamo in grado di rinnovare il nostro accordo di licenza con Siae”, ha detto in una nota un portavoce di Meta. Il contratto scade a gennaio 2023.

Leggi qui: Contributo ESC Italia 2023 – Marco Menconi con “Too Wide”.

Italia: Meta e Sia litigano per la musica su Instagram

Le sue conseguenze si fanno già sentire dagli utenti italiani, Meta ha subito risposto: “Tutelare i diritti d’autore di compositori e artisti è la nostra priorità, e per questo daremo oggi inizio alla procedura per rimuovere i brani della raccolta Sia dalla nostra libreria musicale. Il società ha detto pochi giorni fa Da allora, Meta ha rimosso la musica dalle piattaforme – post esistenti Compresi.



“Abbiamo accordi di licenza in oltre 150 paesi in tutto il mondo e continueremo a cercare di raggiungere un accordo con Sia con soddisfazione di tutte le parti”, ha affermato Meta. L’approccio dell’azienda ha colpito sia gli utenti che gli artisti Revisione.


La Siae ha risposto in un comunicato: “La decisione unilaterale di Meta di escludere il fondo Siae dalla propria biblioteca ha confuso autori ed editori italiani”. Il repertorio Siae comprende il 99 per cento della musica italiana. Xia deve accettare un piano che contraddica la proposta unilaterale di Meta. Imposta sul diritto d’autore Ha sancito principi per i quali gli editori e gli editori di tutta Europa hanno lottato duramente. Non è ancora chiaro esattamente quali fossero le contraddizioni.

Musica tedesca su Instagram: come funziona tra Gema e Meta

Altri paesi, inclusa la Germania, hanno accettato i termini del META. Come ivi dichiarato Royalty, responsabile dei diritti musicali tedeschi, ha un accordo di licenza multiterritoriale attraverso la joint venture ICE di Gema. Sono coinvolti anche PRS for Music, un consorzio di insegnanti del Regno Unito, e STIM, un consorzio di insegnanti svedesi. “Jema e Meta (tramite ICE) hanno un rapporto contrattuale in corso e al momento non ci sono punti di contesa”, ha detto Jema su richiesta di questo editore.

E finché non ce n’è uno del contratto di licenza Tra Gema e Meta, Instagram e Co. in Germania. Gli utenti della necessità non si preoccupino, come in Italia, non possono più integrare la musica. Secondo le sue stesse dichiarazioni, Gema vuole assicurarsi che gli autori guadagnino un reddito equo dall’uso della loro musica, ma non è chiaro perché Gema fosse soddisfatta dei termini di licenza di Meta, a differenza dell’italiana Sia.



READ  Coppa Italia: numero zero all'andata tra Milan e Inter-Calcio-Internazionale