Dicembre 3, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Italia: così Meloni vuole sfruttare la debolezza della Germania in Ue

UNGiovedì, il nuovo Presidente del Consiglio Giorgia Meloni inizia il suo primo viaggio all’estero. Va a Bruxelles – di tutti i posti. Meloni, nazionalista di destra noto fino a pochi mesi fa per le aspre critiche all’Ue, mostra che ora sta fissando altre priorità: l’Ue non è più un nemico e va combattuta per raccogliere. voti, ma d’ora in poi il più importante furono gli alleati dell’Italia.

Questo cambio di direzione mostra che Maloney perseguirà la realpolitik in relazione all’UE. Sa che il successo del suo Paese e del suo governo è indissolubilmente legato all’Ue, grazie alla politica fiscale dell’Unione Europea, ai circa 190 miliardi di euro che Bruxelles trasferirà a Roma nell’ambito del fondo per la ripresa del corona “Ue di nuova generazione”. Il bilancio dell’Italia sarà deciso dalla questione della politica migratoria, dove Meloni si aspetta più sostegno da Bruxelles.

Per non alienare i suoi regolari elettori con questo cambio di rotta, Meloni ha già dato il tono alla politica di destra in casa nei suoi primi giorni in carica: i diritti di assemblea devono essere rafforzati per prevenire i rave party illegali, il limite di cassa è essere aumentato in modo significativo e le misure della corona devono essere allentate. In questo contesto, i suoi elettori lo perdoneranno per aver adottato un tono amichevole con l’UE.

Continuare a leggere

Il nuovo capo del governo italiano

Tuttavia, è probabile che il governo centrale presti attenzione a questi toni amichevoli, perché se Maloney ora si presenta come un capo del governo credibile e moderato, sarà preso sul serio a Bruxelles. Dopotutto, l’Italia è l’attore più importante in quanto terza economia e contributore netto al bilancio dell’UE dopo Germania e Francia. Gli interessi del paese devono essere ascoltati – e questo può diventare un problema per la Germania, perché gli interessi dell’Italia sono in conflitto con gli interessi della Germania per molti aspetti.

READ  Massimo in Italia, tanti nuovi casi in Turchia

Meloni sta promuovendo un tetto massimo del prezzo del gas a livello dell’UE, di cui il cancelliere Olaf Scholes non è del tutto entusiasta. Inoltre, Meloni mira ad allentare il Patto di stabilità dell’UE, che detta la politica fiscale dei paesi dell’UE, e vuole che l’UE persegua il debito collettivo in futuro: entrambi i piani sono una pezza rossa per il ministro delle Finanze Christian Lindner.

Continuare a leggere

Georgia Meloni Thomas Schmidt

Il governo italiano di destra

Solo sulla politica migratoria, gli interessi tedeschi e italiani possono incontrarsi, anche se a prima vista non lo sembrano. Il nuovo ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi, ha annunciato che alle navi di soccorso marittimo battenti bandiera tedesca sarebbe stato rifiutato l’ingresso nei porti italiani, evocando ricordi della rotta del “porto chiuso” perseguita dal suo predecessore, Matteo Salvini. Ma allo stesso tempo, sia l’Italia che la Germania sono desiderose di riformare la politica migratoria nell’UE.

Più interessante è l’allineamento di Meloni con il presidente francese Emmanuel Macron in materia finanziaria. Se è competente, può allearsi con lui per promuovere i suoi interessi. Perché il momento è buono per trovare alleanze contro gli interessi tedeschi: i rapporti tra Francia e Germania sono ormai ad un punto basso.

Debole predominio tedesco nell’UE

Anche altri paesi dell’UE sono infastiditi dal fatto che Berlino si prenda sempre cura di se stessa prima di considerare gli interessi degli altri paesi dell’UE. Inoltre, la posizione della Germania è attualmente più debole del solito: sebbene la Germania si consideri generalmente un modello per l’UE, ora deve ammettere di aver commesso un errore. Soprattutto, l’eccessiva dipendenza dal gas russo. A causa loro, la Germania dipende dalla buona volontà dei paesi vicini dell’UE di condividere il loro gas. Buone condizioni per indebolire il dominio tedesco nell’UE.

Ma può riuscirci solo se Meloni fa bella figura nella sua prima apparizione a Bruxelles. Sono quindi attesi i suoi incontri con la Presidente della Commissione Ursula von der Leyen, il Presidente del Consiglio Charles Michel e la Presidente del Parlamento europeo Roberta Metsola. Inoltre, la data cade in una tranquilla settimana di passaggio: il giorno di Ognissanti e le vacanze scolastiche assicurano che non succeda nulla nel quartiere europeo di Bruxelles. Pertanto, la sua visita inaugurale dovrebbe ricevere più attenzione delle circostanze normali.

In vista delle elezioni in Italia, Bruxelles si prepara ora a lavorare con un governo di destra dopo diversi avvertimenti di politiche antieuropee da parte del partito postfascista Fratelli d’Italia di Meloni. Ad esempio, i Verdi al parlamento Ue chiedono una posizione pragmatica ma dura: “Dobbiamo chiarire la posizione di Meloni in termini di politica europea”, afferma Rasmus Andreasen, portavoce dei Verdi tedeschi in parlamento. “L’unità non è una strada a senso unico. Se il nuovo governo italiano spera nell’unità economica nella crisi, l’Italia deve avere una chiara bussola europea e lavorare insieme sullo stato di diritto e sulla politica migratoria.

“La maggior parte delle persone è troppo stanca quando si tratta del dovere di indossare le mascherine”

L’Italia completa il turnaround di Corona Le precedenti misure di sicurezza dovrebbero essere rimosse. “Non è che ci sia una grande ondata di paura perché il governo vuole abbandonare queste misure”, ha detto a Roma la giornalista italiana Virginia Kirst.

Fonte: Mondo / Virginia Kirst

Andreas Schwab, esponente di spicco del gruppo democristiano PPE, chiede a Meloni di non essere emarginato politicamente a livello Ue: “Dobbiamo giudicare Meloni dalle sue azioni”, afferma il deputato della Cdu. “Non dobbiamo sottovalutare che Meloni è il primo ministro eletto d’Italia. Ha preso una posizione molto forte pro-Nato sul conflitto in Ucraina e sta lanciando un forte segnale europeista con la sua prima visita all’estero a Bruxelles.

READ  "Aprire il prima possibile": l'Italia revoca lo stato di emergenza entro fine marzo

“Possiamo aspettarci di vedere un Meloni travestito da pecora che chiede i massimi pagamenti finanziari dell’UE e l’allentamento delle regole del debito per l’Italia”, afferma Moritz Koerner, esperto di budget del PLR al parlamento dell’UE. “Van der Leyen dovrebbe restare con Meloni e respingere chiaramente il desiderio dell’Italia di un’unione di credito”.