Ottobre 6, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Imparare dalle rane – Se vuoi essere bella, hai bisogno di molti cervelli – Conoscenza

Contenuti

Il nostro cervello è un vero consumatore di energia: brucia fino al 20 percento delle calorie che consumiamo ogni giorno. Quindi è molto costoso avere un cervello grande.

Un nuovo studio letto dall’editore scientifico Catherine Zuffel spiega perché un cervello così grande è così importante.

Caterina Zuffel

giornalista scientifico


Apri la casella delle persone
Chiudi la scatola della persona

Catherine Zuffel è un editore scientifico presso SRF. È una biologa che cerca di capire come la scienza può aiutare a trovare risposte a domande importanti per la società.

SRF: Catherine Zoffel, lo studio riguarda rane e serpenti e chi mangia chi: cosa ci dice sulla necessità di un cervello grande?

Catherine Zuffel: Lo studio ha esaminato 102 specie di rane cinesi, quanto sono visibilmente o indistintamente colorate le rane e quanto sono grandi i loro cervelli. Il risultato fu che le rane poco appariscenti avevano cervelli più piccoli…

Quindi la noia è stupida, o come faccio a capirla?

non esattamente. Le rane poco appariscenti hanno un vantaggio decisivo: sono difficili da rilevare e scompaiono nell’ambiente, per così dire. Questo li protegge dai predatori, in particolare dai serpenti.

Nella foto si può vedere una raganella europea.  Si trova ben mimetizzato su una pianta.

Didascalia:

Ben mimetizzata e protetta dai predatori: la raganella europea (Hyla arborea).

imago foto / xblickwinkel / C.xKaiserx

Le rane scintillanti sono facili da individuare, catturare e mangiare dai serpenti. Quindi le persone eccezionali hanno bisogno di un cervello più grande. Devono essere intelligenti in modo da poter percepire rapidamente quando il serpente si sta avvicinando e quindi trovare rapidamente una via di fuga.

Chiunque presenti un aspetto chiaro dovrebbe essere in grado di percepire e interpretare meglio ciò che lo circonda…

Esattamente. I ricercatori sono stati in grado di dimostrare che anche l’area in cui vive la specie di rana gioca un ruolo, indipendentemente dal fatto che ci sia o meno un gran numero di serpenti. Le ovvie specie di rane che vivevano in aree in cui poche vipere avevano piccoli cervelli simili alle rane anonime. Ciò indica che la pressione predatoria esercitata dai serpenti è il fattore critico delle dimensioni del cervello.

Perché dare alle rane un aspetto visibile se in realtà le mette solo in pericolo?

Vogliono essere trovati, non solo dai serpenti, ma anche dai compagni con cui possono riprodursi. Più è chiaro, più facile è trovare lui e il padre.

Perché ci sono cervelli?


scatola aperta
chiudi la scatola

Per sviluppare il cervello, bisogna risalire nella storia evolutiva al periodo Cambriano. A quel tempo, circa 500 milioni di anni fa, non esistevano animali complessi. A quel tempo, i vermi erano gli animali più attivi e agili. I vermi si nutrono di microbi, quindi non devono essere così intelligenti: trovano il giardino di un microbo e iniziano a pascolare.

Alla fine, alcune specie di vermi hanno iniziato a mangiare altri vermi più piccoli. Ora che predatori e stalker sono apparsi improvvisamente tra i vermi, sia i cacciatori che i cacciatori hanno iniziato a sviluppare strutture neurali più complesse. All’inizio erano semplici cervelli, ma era l’inizio. Perché se sei braccato, hai bisogno di un buon cervello… e se vuoi cacciare anche tu. Dobbiamo la nostra coscienza e il nostro cervello ai vermi predatori, per così dire.

READ  Presenza di oltre 500: nuovi casi di corona diffusi a Odenwald | hessenschau.de