Dicembre 6, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il settimo pianeta vicino alla Terra: Urano e la navicella spaziale cinese

Il pianeta Urano, i suoi anelli e alcune delle sue lune – fotografati dal telescopio spaziale Hubble. (SPERANZA/NASA/ESA) (SPERANZA/NASA/ES)

Tuttavia, di regola, sono necessari piccoli binocoli per formare il settimo pianeta nel cielo. I dettagli del gigante gassoso possono essere visti solo nelle immagini scattate con grandi telescopi sulla Terra o con la navicella spaziale Hubble e James Webb.

Per studiare da vicino le lune di Urano, è necessaria una sonda spaziale in loco. Finora, solo la Voyager 2 ha attraversato questo pianeta, più di trent’anni fa.

Dopo aver superato Giove, la sonda Plutone di New Horizons si è diretta verso Plutone senza controllare i pianeti tra di loro.

La Cina vuole andare su Urano

La Cina sta ora valutando la possibilità di costruire una missione Urano a lungo trascurata: Tianwen-4 sarà un doppio lancio con una sonda Giove più grande e una sonda Urano più piccola.

Tianwen significa “domanda celeste”. La prima sonda con questo nome atterrò sulla superficie di Marte. Il secondo è portare campioni da un asteroide e il terzo da Marte alla Terra.

Poi Giove e Urano sono all’ordine del giorno. Urano si trova a circa tre miliardi di chilometri dalla Terra. Anche con il suo lancio tra dieci anni, la sonda probabilmente non raggiungerà il pianeta prima del 2040 ed esplorerà l’atmosfera alquanto disordinata e le lune ghiacciate.

Fino ad allora, Urano rimarrà un piccolo punto verde-blu nello sciame di stelle, stasera un po’ a destra della luna piena.

READ  Gran Turismo 7 - State of Play eigens für das Spiel zeigt, worauf sich Rennspiel-Fans freuen können