Il Relatore Speciale delle Nazioni Unite vede le prove del genocidio israeliano

Date:

Share post:

Edoardo Borroni
Edoardo Borroni
"Fanatico di alcol esasperantemente umile. Praticante di birra impenitente. Analista."

Al: 26 marzo 2024 alle 2:59

Un esperto ha preparato un rapporto sulla guerra di Gaza per conto delle Nazioni Unite. Titolo: “Anatomia del genocidio”. Israele descrive il rapporto come una vergogna per il Consiglio per i diritti umani.

La Relatrice Speciale delle Nazioni Unite sui Territori Palestinesi, Francesca Albanese, ritiene che esistano “fondati motivi” per ritenere che nella Striscia di Gaza sia avvenuto un genocidio israeliano.

Albanese ha scritto in un rapporto intitolato “Anatomia del genocidio” che le azioni israeliane mostrano “modelli di violenza”. L’esercito e il governo hanno deliberatamente violato le leggi di guerra “nel tentativo di legittimare la violenza genocida contro il popolo palestinese”.

Albanese lavora per conto del Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite ma non parla a nome delle Nazioni Unite. Il loro rapporto è uno dei tentativi più sistematici fino ad oggi volti a dimostrare le accuse di genocidio contro Israele.

Israele descrive il rapporto come una “vergogna”

Funzionari delle Nazioni Unite per i diritti umani hanno sottolineato che solo un tribunale autorizzato ha l’autorità di determinare se sia avvenuto un genocidio, cosa particolarmente difficile nella guerra di Gaza.

La missione diplomatica israeliana a Ginevra ha descritto il rapporto come una vergogna per il Consiglio dei diritti umani e ha accusato Al-Albani di cercare di delegittimare il diritto di esistere di Israele cercando di giustificare gli attacchi terroristici di Hamas del 7 ottobre.

La missione ha dichiarato: “È chiaro dal rapporto che il Relatore Speciale inizia con la conclusione che Israele sta commettendo un genocidio e poi cerca di sostenere le sue opinioni distorte e politicamente motivate con argomenti e giustificazioni inconsistenti”.

Al-Albani è da tempo oggetto delle critiche israeliane

L'avvocato italiano Albanese è il relatore del Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite sulla situazione dei diritti umani nei territori palestinesi occupati. Il governo israeliano lo accusa da tempo di parzialità a favore dei palestinesi.

La missione di Israele presso le Nazioni Unite ha affermato che Albanese mira a raccontare una storia in cui il movimento islamico Hamas, i suoi abusi sui civili e sulle infrastrutture civili e la sua assoluta brutalità semplicemente scompaiono.

Clemens Wernkot, ARD Tel Aviv, Tagesschau, 26 marzo 2024, 5:25

Related articles

I tedeschi si lamentano dei luoghi di vacanza in Italia

Pagina inizialePanoramastava in piedi: 19 giugno 2024, 19:09Da: Carmen MorwaldPremeredivisoCome l'odore, Palermo non può sfuggire alla sua reputazione...

Le batterie usa e getta diventano superbatterie: scoperta delle proprietà inaspettate del litio

Le batterie al litio, note anche come batterie al litio metallico e diffuse sotto forma di pile a...

Il rapper e il cantante si sono sposati in segreto

Dieci anni dopo la rottura del loro amore, il rapper e il cantante si sono ritrovati. E...

Il telescopio James Webb rivela il segreto di una stella – “Siamo rimasti a bocca aperta”

Home pageLo sappiamostava in piedi: 19 giugno 2024 alle 19:29da: Tanja BannerInsisteDivideDecenni di ricerca e poi una sorpresa:...