Settembre 30, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il presidente della Bundesbank Nagel: possibilità di inflazione del 10%.

Joachim Nagel, capo della Bundesbank, afferma che il tasso di inflazione potrebbe presto raggiungere la doppia cifra. E ha altre brutte notizie.

Il presidente della Bundesbank Joachim Nagel ritiene che la fine dello sconto sul carburante e del biglietto da nove euro possa portare a un aumento del tasso di inflazione al dieci per cento. “Il taglio del carburante e il biglietto da nove euro stanno finendo, il che dovrebbe aumentare il tasso di inflazione di un buon punto percentuale”, ha detto sabato Nagel al quotidiano Rheinische Post di Düsseldorf. “Il costo aggiuntivo del gas sta arrivando, in cambio verrà ridotta l’imposta sul valore aggiunto sul gas, che a sua volta ridurrà i prezzi”.

Nagel ha affermato che il tasso di inflazione in generale potrebbe raggiungere il dieci per cento nei mesi autunnali. Il capo della Deutsche Bundesbank ha spiegato la dimensione storica: “I tassi di inflazione a due cifre sono stati misurati in Germania più di settant’anni fa. E nel quarto trimestre del 1951, secondo i calcoli dell’epoca, era dell’11 per cento”.

È ancora dura nel 2023

Anche Nagel non sta dando tutta la chiarezza per il prossimo anno. “La questione dell’inflazione non scomparirà nel 2023”. La Russia ha ridotto significativamente le sue forniture di gas e i prezzi del gas naturale e dell’elettricità sono aumentati più del previsto. Dopo che il tasso di inflazione per il 2022 nel suo insieme è dell’8% secondo i calcoli europei, Nagel prevede un tasso del 6% per il prossimo anno.