Gennaio 27, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il capo dell’agenzia di rete avverte dei blackout dovuti ad auto elettriche e pompe di calore

A causa delle preoccupazioni per il possibile sovraccarico della rete elettrica, la Federal Grid Agency propone un razionamento temporaneo dell’energia nei periodi di utilizzo elevato, ad esempio per le stazioni di ricarica per veicoli elettrici. Immagine dell’icona: dpa

Il capo della Federal Grid Agency, Klaus Müller, ha avvertito di un aumento del carico sulla rete elettrica tedesca a causa dell’aumento del numero di stazioni di ricarica per veicoli elettrici privati ​​e pompe di calore elettriche.

“Se si continua a installare un gran numero di nuove pompe di calore e stazioni di ricarica, se non si interviene si temono problemi di sovraccarico e interruzioni di corrente locali nella rete di distribuzione”, ha affermato Müller della “Frankfurter Allgemeine Sonntagszeitung”.

Leggi anche: Invece di acquistare energia elettrica costosa: così aumenti l’autoconsumo del tuo impianto fotovoltaico

Secondo l’articolo del giornale, l’autorità di Bonn considera le reti locali a bassa tensione particolarmente vulnerabili ai guasti. Pertanto, l’agenzia di rete ha pubblicato un documento su questioni chiave che prevedono il razionamento temporaneo dell’elettricità per pompe di calore e stazioni di ricarica per veicoli elettrici in periodi di elevato utilizzo della rete. Secondo il documento, gli operatori di rete devono quindi limitare l’alimentazione dei sistemi con forza e centro. Secondo il rapporto, i piani di razionalizzazione dell’energia elettrica entreranno in vigore il 1° gennaio 2024.

Mueller: C’è abbastanza elettricità, anche con il razionamento

Tuttavia, i riscaldatori e i caricabatterie non dovrebbero essere completamente scollegati dall’alimentazione nelle fasi critiche, ha affermato Müller della Frankfurter Allgemeine Sonntagszeitung. “Vogliamo garantire sempre una fornitura minima”. Anche con il razionamento dell’elettricità, le stazioni di ricarica speciali saranno in grado di prelevare elettricità sufficiente per caricare la batteria di un veicolo elettrico in tre ore su un’autonomia di 50 chilometri. Inoltre, secondo il rapporto, per un gran numero di pompe di calore dovrebbe rimanere possibile il “funzionamento continuo e praticamente senza problemi”.

READ  Sempre più tipi di trucioli colpiti: è stata rilevata una sostanza tossica

Nel frattempo, il direttore esecutivo del gruppo energetico di Düsseldorf, Thomas König, ha chiesto un’accelerazione della modernizzazione delle reti energetiche locali e regionali nella “Frankfurter Allgemeine Sonntagszeitung”. Sul giornale ha fatto riferimento a molte domande per connettere nuovi sistemi e tempi di attesa fino a otto mesi per collegare gli impianti alla rete elettrica. Tuttavia, gli investimenti saranno rallentati dal lungo processo di approvazione delle procedure edilizie che richiede fino a dodici anni. “È totalmente fuori discussione”, ha detto Koenig.

– Ap