Dicembre 3, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Guerra in Ucraina: i separatisti filorussi confermano la morte del generale

DottI separatisti filorussi hanno confermato l’uccisione di un generale russo in Ucraina. Nel servizio online di Telegram, il leader separatista della regione di Donetsk Denis Pushlin ha espresso martedì le sue condoglianze ai parenti e agli amici del generale Roman Kutuzov. Questa è “una guida su come servire la nazione”. “Finché i nostri generali combatteranno fianco a fianco con i soldati, il nostro paese e la nostra nazione saranno invincibili”, ha aggiunto Pushlin.

La morte del generale Kutuzov è stata riportata domenica da un giornalista russo, ma non è stata ancora confermata ufficialmente. Pushlin ha ora pubblicato anche una foto in bianco e nero del generale.

La morte del generale russo segue l’uccisione di una serie di importanti leader militari russi dall’inizio dell’offensiva russa contro l’Ucraina a fine febbraio. Il loro numero esatto è sconosciuto.

Secondo il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, allo stesso tempo l’esercito russo sta cercando di catturare la città situata nel sud-est dell’Ucraina. Zaporižia. “Nella regione di Zaporizhia… c’è la situazione più pericolosa”, ha detto Zelensky. La cattura della città di oltre 700.000 persone potrebbe indebolire gravemente l’Ucraina e consentire all’esercito russo di avanzare ulteriormente nel centro del paese.

Feroci combattimenti di strada a Sevgerodonetsk

Nel frattempo, le battaglie per il controllo della città continuavano Severodoneck Nel est del paese su di me. La cattura della città sarebbe uno degli obiettivi principali del piano russo di conquistare completamente il Donbass, il cuore industriale dell’Ucraina.

Nel suo discorso video serale, Zelensky ha confermato che le forze ucraine sono entrate Severodoneck Manterranno le loro posizioni. “I nostri eroi non rinunceranno alle loro posizioni a Severodonetsk. In città, continuano feroci combattimenti di strada.

Fonte: Mondo Infografico

L’esercito russo avanza nell’Ucraina orientale verso sud Asse Bubasna Ha vacillato nell’ultima settimana, secondo i dati britannici. Ci sono state segnalazioni di pesanti bombardamenti vicino alla città isio nell’area Charkiv Il ministero della Difesa britannico ha indicato su Twitter dal rapporto regolare dell’intelligence militare che l’esercito russo stava ancora una volta cercando di sfondare l’asse settentrionale.

Qui troverai i contenuti di Twitter

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché tale consenso è richiesto dai fornitori di contenuti incorporati in quanto fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando il toggle su “On”, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali ad altri paesi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con la Sezione 49(1)(a) del GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite il toggle e tramite Privacy in fondo alla pagina.

“È quasi certo che la Russia dovrà realizzare una svolta in almeno uno di questi assi per tradurre i guadagni tattici in successi a livello operativo e avanzare verso il suo obiettivo politico di controllare tutta l’Oblast’ di Donetsk”, ha affermato il ministero . Le regioni di Donetsk e Luhansk, dove si trova la città di Popasna, costituiscono insieme la regione del Donbass.

Mentre la situazione nell’Ucraina orientale è rimasta sostanzialmente invariata, l’esercito ucraino afferma che è cambiata sud del paese Ha effettuato diversi raid aerei su siti russi. “Gli elicotteri ucraini hanno colpito concentrazioni di forze ostili nella regione di Kherson e gli aerei hanno preso di mira depositi di munizioni nella regione di Mykolaiv”, ha affermato martedì lo stato maggiore. Finora l’Ucraina ha utilizzato la sua potenza aerea con parsimonia durante la guerra a causa della superiorità aerea della Russia.

Ai confini delle regioni del Mar Nero Mykolaiv E il Cherson Le forze ucraine hanno recentemente riconquistato diverse città. Secondo il rapporto dello stato maggiore, un contrattacco russo in direzione di Luso-Bela Crenesia non ha avuto successo nonostante i bombardamenti di artiglieria e il supporto aereo. Le informazioni non possono essere verificate in modo indipendente.

La Russia consegna i combattenti caduti dallo stabilimento di Azovstal

Appena tre settimane dopo la fine dei combattimenti per lo stabilimento di Azovstal in Mariupol La Russia ha iniziato a restituire i corpi dei combattenti ucraini. Decine di morti sono state tirate fuori dalla fabbrica bombardata e portate nella capitale ucraina, Kiev, come parte dello scambio di morti.

L’Associated Press, citando un comandante militare e una portavoce del battaglione Azov che ha svolto un ruolo chiave nella difesa dell’impianto, ha riferito che i corpi saranno identificati dal test del DNA. All’inizio non era chiaro quanti corpi fossero ancora in fabbrica.

Né il governo ucraino né quello russo hanno confermato ufficialmente il trasferimento dei morti. Tuttavia, sabato è stato annunciato il primo scambio di vittime dall’inizio della guerra. Di conseguenza, 320 persone sono state scambiate e ciascuna parte ha consegnato i resti di 160 combattenti in prima linea a Zaporizhia.

Foto della fabbrica d'acciaio di Mariupol assediata all'inizio di maggio, due settimane prima dell'autunno

Foto della fabbrica d’acciaio di Mariupol assediata all’inizio di maggio, due settimane prima dell’autunno

Fonte: AP

Tutti i 160 morti ucraini consegnati dalla Russia provenivano dalle rovine dello stabilimento Azovstal, ha detto Anna Holoko, portavoce del reggimento Azov. Almeno 52 soldati appartenevano al reggimento Azov.

Almeno due camion che trasportavano combattenti ucraini morti sono stati portati in un ospedale militare a Mosca, l’Associated Press ha appreso dal fratello di un combattente Azov scomparso. Kiev Portato a conoscerli lì.

Leggi anche

Relatore della Verkhovna Rada Ruslan Stevanchuk.  Intervista al Presidente della Camera dei Deputati presso la Casa editrice il 3 giugno 2022

Relatore della Verkhovna Rada

L’Ucraina aveva difeso l’impianto per circa tre mesi mentre la Russia attaccava via terra, mare e aria. La difesa dello stabilimento Azovstal divenne un simbolo della resistenza ucraina all’invasione russa.

La battaglia del monastero storico

L’esercito russo e i separatisti sostenuti da Mosca hanno catturato la città ucraina Svyatohersk (Swjatogorsk) con il suo monastero storico, secondo le sue stesse dichiarazioni, è ormai quasi completo. “Svyatogorsk è praticamente liberato”, ha detto alla televisione di stato russa Denis Pushlin, il leader della regione separatista di Donetsk. C’è il monastero dell’Arco dell’Assunzione della Vergine, recentemente fucilato, uno dei santuari più importanti dell’ortodossia russa.

Il patriarca di Mosca Kirill, che sostiene la guerra aggressiva contro l’Ucraina, è famoso per il suo desiderio di mantenere sotto la sua influenza gli antichi siti religiosi della Chiesa ortodossa russa. Il portavoce del ministero della Difesa russo Igor Konashenkov ha affermato in precedenza che la cattura della città era nella sua fase finale.

Gli ultimi soldati delle forze armate ucraine hanno lasciato attrezzature e armi militari e sono fuggiti da soli. Konashenkov ha detto che circa 80 soldati ucraini hanno attraversato il fiume della città e che la parte russa ha permesso loro di scappare e non ha sparato.

Qui è dove troverai contenuti di terze parti

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché tale consenso è richiesto dai fornitori di contenuti incorporati in quanto fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando il toggle su “On”, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali ad altri paesi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con la Sezione 49(1)(a) del GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite il toggle e tramite Privacy in fondo alla pagina.

Inizialmente, non vi è stata alcuna conferma da parte ucraina dell’abbandono di Svyatohersk. Tuttavia, lo stato maggiore ucraino ha riferito che lunedì mattina sono scoppiati pesanti combattimenti nella regione di Donetsk, intorno alla città. Per settimane, l’Ucraina ha chiesto forniture di armi pesanti dall’Occidente, non solo per fermare e spingere le forze russe, ma anche per liberare le posizioni occupate.

Qui è dove troverai contenuti di terze parti

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché tale consenso è richiesto dai fornitori di contenuti incorporati in quanto fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando il toggle su “On”, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali ad altri paesi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con la Sezione 49(1)(a) del GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite il toggle e tramite Privacy in fondo alla pagina.

Il portavoce militare ucraino, Alexander Motocyanik, ha riferito di pesanti combattimenti “lungo l’intera linea del fronte nelle regioni di Luhansk e Donetsk”. L’aviazione russa ha effettuato 39 attacchi aerei al di fuori dell’Ucraina orientale. Tuttavia, la situazione più pericolosa si trova nella regione di Zaporizhia, dove l’esercito russo minaccia la capitale della regione, secondo la dichiarazione. Il presidente Selinsky ha visitato l’area domenica ed era anche direttamente di fronte.

Il successo dell’Ucraina sulla costa del Mar Nero

Secondo le sue stesse dichiarazioni, nel frattempo, l’esercito ucraino è riuscito a rimuovere la flotta russa a più di 100 km dalla città Costa del Mar Nero respingere il paese. Il ministero della Difesa di Kiev ha dichiarato lunedì su Telegram che la flotta russa è stata “privata del pieno controllo del Mar Nero nord-occidentale”.

Tuttavia, la Russia sta cercando di riprendere il controllo dell’area marittima e le città sulla costa sono ancora minacciate dagli attacchi missilistici russi. Inoltre, secondo il ministero, la flotta russa continua a impedire la navigazione civile. In risposta ai successi dell’Ucraina nel Mar Nero, le forze russe schiereranno sistemi di difesa costiera in Crimea e nei territori controllati dalla Russia intorno alla città. Cherson Deve muoversi.

Inoltre, secondo il Ministero della Difesa dell’Ucraina, ulteriori forze russe erano di stanza sull’isola dei serpenti occupata dai russi. Le informazioni inizialmente non possono essere verificate in modo indipendente. Da settimane le navi da guerra della Marina russa mantengono un blocco navale al largo dell’Ucraina.

Puoi ascoltare il podcast WELT qui

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché tale consenso è richiesto dai fornitori di contenuti incorporati in quanto fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando il toggle su “On”, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali ad altri paesi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con la Sezione 49(1)(a) del GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite il toggle e tramite Privacy in fondo alla pagina.

“Kick-off Politics” è il podcast di notizie quotidiane di WELT. L’argomento più caldo analizzato dai redattori di WELT e le date di oggi. Iscriviti al podcast su spotifyE il Podcast di AppleE il musica amazzonica O direttamente tramite feed RSS.

READ  Volodymyr Zelensky: Il presidente ucraino passerà da autore di satira a statista?