Maggio 16, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Guarda: Apple Mac Studio

Di recente ho avuto una possibilità Dai un’occhiata al nuovo schermo di Apple Studio. È fantastico, anche se finora la webcam ti ha fatto venire mal di pancia e non ha mantenuto le promesse di Apple. In questo contesto ho avuto l’opportunità di provare Mac Studio. A differenza dei dispositivi che hanno “Pro” nel loro nome in Apple, ma si rivolgono a quasi tutti i gruppi di clienti, “il nome Mac Studio dice davvero tutto per me”, già come conclusione preventiva.

Da quando è passata ai propri chip, Apple ha risolto così tante cose che è difficile descrivere a parole. Solo in termini di prestazioni è difficile confrontare, perché l’Intel Mac ora sembra incredibilmente vecchio, rumoroso e, soprattutto, lento. Non sorprende che Mac Studio abbia molte opzioni, tutto dipende dal tuo caso d’uso e dal budget. Ottieni l’M1 Max come chip con CPU a 10 core e GPU fino a 32 core, ma puoi anche ottenere l’M1 Ultra con 20 core CPU e fino a 64 core GPU. L’M1 Ultra è composto da due chip M1 Max. Quindi genera anche il doppio della larghezza di banda della memoria dell’M1 Max, che arriva a 400 GB/s di larghezza di banda della memoria.

Un mostro di prestazioni non sarebbe un’esagerazione. Apple ha due versioni base nella sua gamma, a partire da € 2.299 con l’M1 Max e € 4.600 se prendi l’M1 Ultra. Come puoi vedere, non c’è paragone con il Mac mini. In termini di tecnologia di connettività, Apple ha pensato anche alle cose più importanti, ma anche i potenziali acquirenti dovrebbero stare attenti, poiché ci sono delle differenze.

L’M1 Max ha due porte USB-C (fino a 10 Gbps) nella parte anteriore, mentre l’M1 Ultra ha due porte Thunderbolt 4 che forniscono fino a 40 Gbps. Identico in entrambi i tipi: connessioni sul retro e slot per schede SDXC (UHS-II) sul davanti. Sul retro sono presenti quattro porte Thunderbolt 4 che supportano: Thunderbolt 4 (fino a 40 Gbps), DisplayPort, USB 4 (fino a 40 Gbps), USB 3.1 Gen 2 (fino a 10 Gbps) e due porte USB-A ( fino a 5 Gbps)/s), una porta HDMI, 10 Gigabit Ethernet e un jack per cuffie da 3,5 mm.

READ  Design ultra e dettagli della fotocamera

Puoi effettivamente usarli: sarebbe sciocco con Mac Studio se non lo fossi. Apple lo chiama “jack per cuffie da 3,5 mm con supporto avanzato per cuffie ad alta impedenza” nella descrizione. Installi la soluzione anche su MacBook Pro (14 pollici, 2021) e MacBook Pro (16 pollici, 2021). Il jack per cuffie da 3,5 mm è dotato di rilevamento del carico CC e uscita di tensione adattiva. Il tuo Mac può rilevare l’impedenza di un dispositivo connesso e regolarne l’uscita per adattarsi a cuffie a bassa e alta impedenza e dispositivi audio a livello di linea.

Quando gli utenti collegano cuffie con un’impedenza inferiore a 150 ohm, il jack per cuffie fornisce fino a 1,25 V RMS. Per cuffie con impedenza da 150 a 1000 ohm, il jack per cuffie fornisce 3V RMS. Questo può rendere superfluo un amplificatore esterno. Con il rilevamento dell’impedenza, l’uscita di tensione adattiva e un convertitore digitale-analogico integrato che supporta frequenze di campionamento fino a 96 kHz, gli utenti possono anche ascoltare l’audio ad alta risoluzione direttamente attraverso il jack delle cuffie. Come regolare la frequenza di campionamento per il jack per le cuffie descritto qui. Per il resto è incluso in modalità wireless: 802.11ax WLAN 6 e Bluetooth 5.0.

Come utente di Intel iMac, posso dire che il suono della ventola era chiaramente udibile durante determinate attività, dall’apertura di oltre 30 schede in Chrome, all’editing video, al freno a mano, ai giochi e altro ancora. Mac Studio ha anche un fan e anche questo può essere ascoltato. Sembrava che corresse sempre a bassi regimi. Nonostante le orecchie molto appuntite (!), questo non è stato affatto un problema. Anche con compiti ad alta intensità di calcolo, nessuna di queste eliche per elicotteri esiste.

READ  PlayStation 5 e Xbox Series X: Sony fissa i dati di vendita, Microsoft fissa i tassi di crescita

Dovrebbe essere particolarmente interessante per gli utenti di questo Mac che consumerà molta meno energia di un Mac Intel per attività ad alte prestazioni. Il nuovo Mac Studio assorbe un massimo di 370 watt dal case. Il Mac Pro consente facilmente fino a tre volte tanto.

Quello che posso dire personalmente per me stesso: Mac Studio ha mantenuto le sue promesse in settimane di utilizzo e anche di più. Il problema con rapporti come il mio è che i programmi che posso testare qui potrebbero non essere quelli che vuoi usare tu stesso. Inoltre, non sto cercando di creare 1.000 casi d’uso che tengano conto di ogni opzione specializzata, anche questo non sarebbe di aiuto, date le diverse configurazioni di Mac Studio.

Pertanto, consiglio anche di controllare ciò che gli utenti di diverse configurazioni hanno visto finora per esperimenti. Perché probabilmente Mac Studio non sarà in grado di sfruttare il suo potenziale con la maggior parte delle persone. È rivolto a progetti di foto, video e musica o persone che possono applicare sufficiente attrito tra pollice e indice per posizionare semplicemente il dispositivo sulla scrivania.

In diversi forum ho seguito rapporti e conversazioni private di creatori, sviluppatori e aziende che hanno bisogno di agire in modo economico. Alla fine è stato lo stesso per molte persone: hai pagato il dispositivo dopo pochi mesi, perché hai risparmiato molte ore di lavoro con “pooling/computing/anything”. Naturalmente, questo è un calcolo che non funziona per molte persone, perché non esauriscono affatto Mac Studio. Quello che ho notato è che un certo numero di “lavoratori digitali” sono rimasti sbalorditi da quanto si può ottenere su questo computer in qualsiasi momento. Ci sono state anche critiche al riguardo. Il nuovo Mac Studio scompone il flusso di lavoro. A causa dei tempi di attesa “brevissimi”, gli utenti non avranno la possibilità di giocare sui propri telefoni cellulari o di guardare video su YouTube.

READ  Acquista PS5: rinnova nella barra - stato attuale della console per tutti i commercianti

Alla fine, ci si può congratulare con Apple per il passaggio ai propri chip, perché puoi vendere i tuoi utenti con un potere inaspettato. D’altra parte, Mac Studio non è ovviamente privo di difetti, anche se vengono citati solo di persona, come sempre. Non è economico e il lato positivo, il piccolo design carino, significa che non è davvero espandibile. Un po’ come un iMac. Quello che compri lo tieni.

Per me personalmente, lavorare con Mac Studio è stato fantastico, secondo me il Mac più bello e il PC compatto più potente in simbiosi con cui ho lavorato finora nella mia vita. Mac Studio è un’ottima macchina. Di piccole dimensioni, sorprendentemente silenzioso ed estremamente efficiente dal punto di vista energetico: per un PC potente come questo, è un’impresa enorme.

Questo articolo contiene link di affiliazione. Cliccandoci sopra ti porterà direttamente al provider. Se decidi di effettuare un acquisto lì, riceveremo una piccola commissione. Nulla cambia nel prezzo per te. Grazie per il vostro sostegno!