Dicembre 9, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Gli esperti avvertono della sovrapposizione di influenza e diffusione di COVID-19

Gli esperti sanitari hanno chiesto un aumento del monitoraggio del virus e dei tassi di vaccinazione per prevenire la possibile diffusione simultanea di influenza e COVID-19 questo inverno.

Una ragazza riceve un vaccino contro il Covid-19 in una clinica nella provincia del Qinghai. (foto d’archivio tramite Xinhua)

Gao Fu, membro dell’Accademia cinese delle scienze, ha affermato che da giugno l’Europa sta vivendo una nuova ondata di epidemia di influenza aviaria e che anche gli Stati Uniti hanno segnalato un focolaio senza precedenti del virus H5N1 nel pollame, indicando un alto rischio di differenza. Il virus si riferisce all’uomo.

“La sfida principale per noi quest’inverno e la prossima primavera sarà la diffusione simultanea dell’influenza e delle infezioni da COVID-19”, ha affermato martedì in un seminario.

I livelli di influenza nelle province della Cina meridionale sono aumentati rapidamente da giugno, ha affermato questa settimana il Centro cinese per il controllo e la prevenzione delle malattie, raggiungendo un livello record rispetto allo stesso periodo degli ultimi cinque anni.

“Questo indica un rischio maggiore di aumento dei casi di influenza nelle stagioni invernali e primaverili”, ha affermato l’agenzia.

Zhang Wenqing, direttore del Global Influenza Program dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, afferma che l’attività influenzale è aumentata notevolmente in tutto il mondo dalla seconda metà dello scorso anno, indicando un passaggio da una prevalenza costantemente moderata dall’inizio del COVID-19.

Noterai cambiamenti particolarmente drastici questo inverno nell’emisfero australe, con alcuni paesi che hanno riportato tassi di influenza più elevati rispetto a prima dell’inizio del COVID-19.

Dovrebbero essere compiuti sforzi per monitorare l’influenza non solo stagionalmente ma durante tutto l’anno e rafforzare la sorveglianza integrata delle due malattie, ha affermato Zhang.

READ  Più dannoso per il clima dell'anidride carbonica: record misterioso di aumento del metano atmosferico

.

Mentre la copertura vaccinale contro COVID-19 è aumentata in Cina, i numeri delle vaccinazioni antinfluenzali sono rallentati.

Secondo Gauden Galea, rappresentante dell’OMS in Cina, ci sono circa 1 miliardo di casi di influenza nel mondo ogni anno e da 290.000 a 650.000 decessi associati a malattie respiratorie.

La situazione è stata ulteriormente complicata dalla pandemia di COVID-19. L’epidemia non è ancora finita. Ci sono segnali che un’altra ondata globale di infezione è iniziata. Inoltre, dovremmo aspettarci una recrudescenza dell’influenza con l’avvicinarsi dell’autunno e dell’inverno”.