Agosto 17, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Focus sull’Estremo Oriente: gli investitori frenano


Rapporto di mercato

Stato: 08/02/2022 18:01

La misteriosa crisi geostrategica che circonda l’isola di Taiwan ha intaccato la propensione al rischio degli investitori oggi. Il DAX stava ancora chiudendo forti perdite, ma non era sufficiente per di più.

Come se la guerra calda in Ucraina non bastasse: con la nuova crisi nell’isola più orientale di Taiwan, oggi è scoppiato un nuovo incendio che potrebbe avere un impatto negativo sui mercati. Nonostante tutte le minacce di Pechino La presidente della Camera degli Stati Uniti Nancy Pelosi è arrivata a Taiwan. La Cina considera l’isola parte del Paese, ma è di fatto indipendente e riceve anche il supporto militare dagli Stati Uniti.

Jochen Stanzel, analista presso l’intermediazione CMC Markets, ha affermato che la maggior parte degli investitori non presume un’escalation militare tra Stati Uniti e Cina. “Tuttavia, sarebbe un errore sottovalutare la situazione. La maggioranza ha ritenuto improbabile in anticipo anche un attacco russo all’Ucraina”.

L’indicatore DAX rimane rosso

Quando la nuova crisi in Estremo Oriente ha colpito improvvisamente i mercati, il primo shock non è durato tutto il giorno. Il DAX ha limitato le perdite nel pomeriggio, ma non è bastato per di più. Alla fine, gli investitori sono rimasti cauti e il principale indice tedesco ha chiuso in ribasso dello 0,23% a 13.449 punti. Al massimo giornaliero, è salito a 13.484 punti e il minimo giornaliero è stato di 13.335 punti.

La stagione dei reportage continua

Intanto è proseguito il vero lavoro della Borsa sul pane quotidiano: valutare i risultati della nuova società e quindi le previsioni di utili futuri. E anche in Germania la stagione dei report per l’ultimo secondo trimestre sta accelerando, diverse società hanno già aperto i loro libri oggi, inclusi i membri di DAX Symrise e Covestro.

Con il progredire della settimana, il flusso di numeri aumenterà solo. Gli investitori sperano in indizi sul fatto che i recenti guadagni di prezzo del DAX e di altri indici siano fondamentalmente giustificati. Soprattutto, le prospettive aziendali sono cruciali in un contesto di mercato difficile, che continua a essere caratterizzato dai timori di una recessione.

Le obbligazioni sono richieste come porto sicuro

La paura di un’escalation delle tensioni tra Cina e Stati Uniti ha spinto gli investitori a rivolgersi immediatamente a titoli di stato “sicuri”. Al contrario, il rendimento delle obbligazioni tedesche a 10 anni, che è considerato un benchmark per l’eurozona, è sceso allo 0,72 per cento al massimo, e in serata è tornato allo 0,77 per cento. Anche il dollaro è salito di nuovo contro l’euro oggi. La Banca Centrale Europea ha fissato il tasso di riferimento a 1,0224 (lunedì: 1,0233). Il prezzo dell’oro si è mosso moderatamente fino a $ 1.779 l’oncia.

“Cocktail of Uncertainty” – Wall Street si apre più leggero

Nessun supporto per il mercato interno è arrivato da Wall Street: i principali indici tendevano a essere incoerenti, con il Dow Jones Leading Index che ha perso oltre lo 0,5%. Lo scambio tecnologico Nasdaq è attualmente alle prese con la linea zero. In generale, non ci si può aspettare una tendenza quotidiana, ma la visita di Nancy Pelosi a Taiwan è ovviamente un grande argomento alla Borsa di New York.

READ  Summit delle Nazioni Unite sul clima: ora i peccatori climatici più poveri stanno cambiando le carte in tavola

Le azioni delle società cinesi quotate a Wall Street sono in forte calo. Anche i fondi negoziati in borsa (ETF) di iShares e KraneShares sono scesi.

La visita dei capi della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti è la più alta visita di un politico americano in un quarto di secolo a Taiwan, che la dirigenza comunista di Pechino considera parte della Repubblica popolare cinese.

“Una combinazione di incertezza sta gettando un’ombra sul recente buon umore nei mercati azionari globali”, ha commentato Timo Emden della società di analisi Emden Research. “I rischi geopolitici, i timori economici e i timori associati di una recessione spingono gli investitori a toccare i titoli con dita ferventi”.

Dopo la chiusura del mercato azionario statunitense, Airbnb, Starbucks e AMD presenteranno i loro rapporti trimestrali. Gli investitori dovrebbero essere particolarmente interessati al bilancio di AMD. La stagione dei reportage negli Stati Uniti è piuttosto avanzata, ma non è ancora finita.

Symrise aumenta le previsioni di vendita

Il produttore di profumi, aromi e altri additivi alimentari, Symrise, ha aumentato le sue previsioni di vendita dopo una crescita significativa nella prima metà dell’anno. L’azienda sta beneficiando in particolare della crescente domanda di cosmetici, fragranze e applicazioni per alimenti per animali domestici. Heinz-Jürgen Bertram, CEO di Symrise, prevede ora una crescita organica delle vendite di oltre il sette percento per il 2022. Finora è stato annunciato un aumento dal cinque al sette percento. Nella prima metà dell’anno, il Gruppo DAX ha ottenuto un aumento organico delle vendite di un buon dieci percento.

Covestro continua a prepararsi alle strozzature del gas

Come l’intera industria chimica, anche il gruppo della plastica Covestro si sta preparando a una possibile carenza di gas naturale in Germania. Sono state adottate varie misure per ridurre la domanda di gas in Germania a breve termine, come il passaggio a generatori a base di petrolio per generare vapore. Proseguiranno inoltre le attività di produzione finalizzate alla riduzione dei consumi di gas ed energia. Le vendite nel secondo trimestre sono aumentate di circa un quinto a 4,7 miliardi di euro, a causa dell’aumento dei prezzi di vendita e di un euro più debole. Le vendite sono diminuite nel secondo trimestre. L’eccedenza si è più che dimezzata a 199 milioni di euro.

Le crisi guidano Rheinmetall

Oggi le azioni Rheinmetall hanno esteso il loro inizio di settimana positivo. Nel pomeriggio, hanno registrato aumenti di quasi il tre percento tra i maggiori vincitori di MDAX. Ultimamente è stato del tre per cento più alto. La scorsa settimana stavano inseguendo il mercato rialzista in generale. Ora, tuttavia, le crescenti tensioni geopolitiche stanno pesando sul mercato, che a sua volta tende ad aiutare a difendere i titoli.

Lufthansa testa le tariffe ambientali

Il Gruppo Lufthansa sta testando l’introduzione di una tariffa speciale per l’aviazione a emissioni zero in Scandinavia. La compagnia ha spiegato che la cosiddetta tariffa verde include la piena compensazione per le emissioni di gas serra dovute al viaggio. Nell’ambito di un progetto pilota, la tariffa è ora disponibile come opzione aggiuntiva nella maschera di prenotazione online per i voli da Svezia, Norvegia e Danimarca oltre alle note tariffe.

READ  Notizie dall'Ucraina: ++Kiev scettico sull'accordo sui cereali ++

Il gruppo, che comprende Lufthansa, Swiss, Austrian Airlines e Brussels Airlines, ha spiegato: “Il saldo è dell’80 percento attraverso progetti di protezione del clima di alta qualità e del 20 percento attraverso l’uso di carburante sostenibile per l’aviazione, o il cosiddetto carburante sostenibile per l’aviazione ( SAF)”. appartiene a.

Il principio di pagare un extra al momento della prenotazione di un volo per compensare le emissioni di gas serra esiste da tempo. Secondo Lufthansa, è la prima azienda a includere una compensazione nella sua struttura tariffaria.

La BP ha triplicato i suoi profitti

Come le rivali Shell, ExxonMobil e Total Energy, la multinazionale petrolifera britannica BP ha beneficiato dell’aumento dei prezzi del petrolio e dei margini di raffinazione più elevati nel secondo trimestre. Miglior risultato in 14 anni ritirarsi. BP ha triplicato i suoi profitti nel secondo trimestre dell’anno precedente a 8,5 miliardi di dollari, superando le stime degli analisti di 6,8 miliardi di dollari.

La Russia grava sugli affari Generali

Il calo delle attività russe ha ridotto drasticamente gli utili della compagnia assicurativa italiana Generali. L’utile netto nella prima metà dell’anno è sceso del 9 per cento a 1,4 miliardi di euro. Il bilancio è stato appesantito da un deprezzamento dei crediti russi per 138 milioni di euro. Il surplus è stato però superiore alle attese degli analisti, che avevano previsto solo 1,33 miliardi di euro. “Siamo stati in grado di ottenere questi risultati in un contesto geopolitico e macroeconomico sempre più incerto”, ha affermato Philip Dunnett, amministratore delegato di Generali. Tuttavia, ha anche annunciato che la compagnia di assicurazioni aumenterà in modo significativo le sue tariffe al fine di mitigare gli effetti dell’inflazione.

Record di vendite Fiverr

Il produttore di pompe per vuoto Pfeiffer Vacuum ha raggiunto vendite record con buoni affari in tutte le regioni e regioni. I ricavi sono aumentati di quasi il 13% a 225 milioni di euro nel secondo trimestre. Oltre alla maggiore domanda, Pfeiffer Vacuum ha beneficiato anche degli effetti positivi del tasso di cambio. L’utile prima di interessi e tasse (EBIT) è balzato di quasi il 13% a 28,7 milioni di euro. L’utile netto è stato di 20,4 milioni di euro, 2,5 milioni in più rispetto all’anno precedente.

Siemens Gamesa delude ancora

nel terzo trimestre, Produttore di turbine eoliche Siemens Gamesa Tra l’aumento dei costi delle materie prime, le interruzioni della catena di approvvigionamento e la spesa per nuove turbolente turbine di terra 5.X. Si sono verificati anche ritardi nel progetto relativi a problemi di qualità e al costo della riparazione dei componenti difettosi nelle vecchie turbine eoliche a terra. Il gruppo ha aumentato le sue perdite di 446 milioni di euro. Un anno fa, le perdite ammontavano a 314 milioni di euro. Secondo fonti informate, Siemens Gamesa sta ora valutando la possibilità di tagliare circa 2.500 posti di lavoro.

READ  Kenosha: Kyle Rittenhouse è stato assolto per ferita mortale da arma da fuoco

La Ferrari alza le prospettive

Grazie a un euro più debole e a migliori affari con gli equipaggiamenti opzionali, il produttore di auto sportive di lusso Ferrari prevede quest’anno vendite e profitti leggermente superiori rispetto a prima. Gli italiani vogliono aumentare le vendite dai 4,3 miliardi di euro dell’anno precedente a circa 4,9 miliardi di euro, ha annunciato oggi la società a Maranello.

L’EBITDA rettificato per gli effetti speciali dovrebbe essere compreso tra 1,7 e 1,73 miliardi di euro. La Ferrari aveva precedentemente previsto vendite per 4,8 miliardi di euro e ha promesso un utile operativo di 1,7 miliardi di euro nella migliore delle ipotesi. Gli analisti hanno già riportato un utile operativo leggermente superiore rispetto a quanto riportato in precedenza. Alla Borsa di Milano il titolo Ferrari è tornato positivo secondo i numeri.

Uber supera le aspettative

Il taxi rivale Uber è cresciuto fortemente nel secondo trimestre nonostante i timori di inflazione e recessione. Il gruppo ha annunciato oggi che le vendite sono aumentate del 105% su base annua a 8,1 miliardi di dollari (7,9 miliardi di euro). L’EBITDA rettificato è aumentato di $ 873 milioni a $ 364 milioni.

Le cancellazioni di altre società continuano a comportare una perdita netta di $ 2,6 miliardi. Ma è chiaro che i numeri hanno superato le aspettative degli esperti. Il titolo è aumentato di circa il 15 per cento. Per il trimestre in corso, Uber prevede che l’utile operativo rettificato sarà compreso tra $ 440 milioni e $ 470 milioni.

L’hedge fund Greenlight si unisce a Twitter

Nel bel mezzo di una controversia legale tra Twitter e il capo di Tesla Elon Musk, l’hedge fund Greenlight Capital ha annunciato il suo ingresso nel servizio SMS. Le azioni sono state acquistate il mese scorso a un prezzo medio di $ 37,24, secondo una lettera del fondatore David Einhorn agli investitori e vista dall’agenzia di stampa Reuters. Se Twitter vince nel processo, il ciclo potrebbe aumentare di $ 17 rispetto a quello. Tuttavia, se l’operazione fallisce, è probabile che il risultato sia una perdita di $ 17. “Abbiamo una probabilità del 50-50 che qualcosa debba accadere più del 95% delle volte”, ha scritto Einhorn.

Elliott è ora il maggior contributore di Pinterest

L’investitore attivista Elliott afferma di essere il maggior contributore di Pinterest. La piattaforma fotografica online è “un’azienda altamente strategica con un grande potenziale di crescita”. Uno è così convinto dell’opportunità di creare valore in Pinterest che è diventato il più grande investitore dell’azienda. Elliott non ha rivelato esattamente quanto sia grande questa percentuale. Il Wall Street Journal ha riferito a metà luglio che la cifra era superiore al 9%. Più o meno contemporaneamente all’annuncio, il gruppo statunitense ha presentato i numeri aziendali per il secondo trimestre. I guadagni e le vendite sono stati inferiori alle aspettative degli analisti.