Fino a metà aprile è ancora possibile ammirare un raro spettacolo celeste nei cieli della Germania

Date:

Share post:

Giampaolo Lettiere
Giampaolo Lettiere
"Esperto di birra per tutta la vita. Appassionato di viaggi in generale. Appassionato di social media. Esperto di zombi. Comunicatore."
  1. ruhr24
  2. servizio
Ogni 70 anni, una cometa speciale può essere vista dalla Terra per diversi giorni. ©Michael Jagger/Imago

Attualmente nei cieli della Germania si può vedere uno spettacolo raro, che può essere visto dalla Terra solo ogni 70 anni.

Germania – È più lontana dal Sole, ma si può vedere al buio: la cometa 12 P/Pons-Brooks può essere vista dalla Terra circa ogni 70 anni, come avviene attualmente. Secondo l'astronomo dilettante Michael Jagger esiste la possibilità di scoprire il raro spettacolo celeste ad occhio nudo, preferibilmente dalla montagna.

Fino a metà aprile è ancora possibile ammirare un raro spettacolo celeste nei cieli della Germania

Jäger, che ha fotografato la cometa dall'Austria a marzo, spiega che la cometa è soggetta a esplosioni di luminosità. Sulla sua superficie si trovano sorgenti termali che emettono gas e polveri. Questi conferiscono alla cometa la sua caratteristica coda giallo-verde.

Uwe Pilz, presidente dell'Associazione degli amanti delle stelle, conferma che per osservare la cometa è necessario un binocolo. La cometa si trova molto bassa nel cielo serale e si vede meglio a nord-ovest. Il momento ottimale per l'osservazione è il tardo crepuscolo, prima che il cielo diventi completamente buio, tra le 19:30 e le 20:00, a seconda della località. Uno spettacolo celeste diverso si può osservare anche nel mese di febbraio nella Renania Settentrionale-Vestfalia.

La cometa verde attualmente nel cielo: ecco come si può vedere il paesaggio celeste

I principianti hanno buone possibilità di scoprire la cometa fino all'inizio di aprile, a condizione che il tempo sia favorevole. Per gli astronomi, il 10 aprile è l'ultimo giorno di osservazione. La cometa, la cui dimensione è stimata in 30 chilometri, si trova a circa 240 milioni di chilometri dalla Terra (leggi ulteriori notizie di servizio su RUHR24).

La chioma è un involucro nebbioso attorno al nucleo della cometa e la coda si forma quando la cometa si avvicina al sole e si riscalda. A 12 P/Pons, la coda è eccezionalmente lunga e raggiunge più di dieci milioni di chilometri. Jagger paragona la cometa alla cometa di Halley e la descrive come una delle più grandi comete periodiche conosciute.

Vedere le comete nei cieli della Germania: non tutte sono visibili ad occhio nudo

Non tutto ciò che riguarda le comete può essere visto ad occhio nudo. Le esplosioni sulla superficie della cometa possono essere viste solo in immagini appositamente modificate. La cometa Pons-Brooks fu originariamente scoperta nel luglio 1812 e ha una lunga storia di osservazioni.

Le comete che provengono dal confine freddo del nostro sistema solare sono resti del tempo in cui si formarono i pianeti. Differiscono dagli asteroidi per il loro alto contenuto di sostanze volatili. A volte la gravità o le collisioni li avvicinano al Sole o alla Terra, offrendoci opportunità di osservazione uniche. Agenzia di stampa tedesca/a cura di Lisa Siegel

Related articles

Gli alpinisti in Italia hanno bisogno di essere salvati dalla neve sulle Dolomiti

Pagina inizialePanoramastava in piedi: 14 luglio 2024, 19:28Da: Martina LieblPremeredivisoUn tour delle Dolomiti si conclude in modo drammatico...

I prezzi delle auto piccole sono aumentati notevolmente e l’acquisto di una nuova auto è diventato quasi impossibile

Home pageun lavorostava in piedi: 14 luglio 2024, 22:27da: Marco HofstetterInsisteDivideSecondo uno studio dell'ADAC, le nuove utilitarie con...

Laura Wintoura racconta la sua vita da single e parla del partner dei suoi sogni

A sorpresa, Laura Wintoura parla della sua vita privata.Foto: Andreas Rentz/Getty ImagescelebritàLaura Wintoura è una delle presentatrici di...

La scienza vuole aggiornare la definizione del pianeta: l’ultima volta che Plutone è stato retrocesso

Home pageLo sappiamostava in piedi: 14 luglio 2024, 21:03da: Tanja BannerInsisteDividePlutone è un pianeta nano. Questo è...