Febbraio 8, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Eroe coraggioso”: ex legislatori afgani uccisi a Kabul

“eroe coraggioso”
L’assassinio di ex deputati afgani a Kabul

Nella capitale afgana sono stati esplosi colpi di arma da fuoco. L’ex parlamentare Mersal Nebisada e la sua guardia del corpo sono state uccise nell’attacco notturno. L’autore e il movente rimangono poco chiari.

Un ex membro del parlamento e la sua guardia del corpo sono stati uccisi a colpi di arma da fuoco nella capitale afgana, Kabul. Il portavoce della polizia Khalid Sadran ha detto che Mersal Nebisada è stata uccisa a colpi di arma da fuoco “insieme a una delle sue guardie del corpo nella sua casa” domenica notte. Nell’aggressione è rimasto ferito il fratello dell’ex deputato.

Nabisada, 32 anni, viene dalla provincia orientale di Nangarhar ed è stata eletta in parlamento da Kabul nel 2018. L’ex deputata Maryam Suleimanchiel ha twittato di essere una “coraggiosa eroina dell’Afghanistan” e una “vera pioniera (…) che ha difeso ciò in cui credeva, anche di fronte al pericolo.” Anche se avrebbe potuto lasciare l’Afghanistan, ha deciso di restare e combattere per il suo popolo.

“Sono triste e arrabbiato”

“Sono triste e arrabbiata e voglio che il mondo lo sappia”, ha scritto su Twitter Hannah Neumann, membro del Parlamento europeo. Nabisada viene uccisa nell’oscurità, ma i talebani stanno “stabilendo l’apartheid di genere in pieno giorno”. Come riportato da “FAZ”, Napsada ha parlato circa quattro mesi fa in un’intervista televisiva sulle restrizioni ai diritti delle donne da parte dei talebani al potere. Tuttavia, non è chiaro se gli autori appartenessero a questi circoli.

Durante i due decenni della missione di stabilizzazione guidata dagli Stati Uniti in Afghanistan, molte donne hanno ricoperto posizioni importanti nel paese, tra cui giudici, giornalisti e politici. Dal ritorno al potere dei talebani nell’agosto 2021, le donne sono state rapidamente rimosse da quasi ogni sfera della vita pubblica.

Sono stati banditi dall’istruzione, dai lavori nel settore pubblico e persino dai parchi pubblici, dalle palestre e dai bagni. Inoltre, i talebani hanno ordinato alle donne di coprirsi in pubblico, se possibile con un velo integrale; Molti indossano il tradizionale burqa.

READ  ++ Guerra in Ucraina: bombardamenti su Kiev - La Russia circonda Mariupol