Aprile 15, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Dortmund: Sven Mislintat sta per tornare-il contratto con L'Ajax è stato risolto

Dortmund: Sven Mislintat sta per tornare-il contratto con L'Ajax è stato risolto

Posizioni a livello di direttore

© immagine

Questo articolo è apparso su Transfermarkt nella sua prima edizione il 22 marzo. Alle 15:53 ​​e aggiornato con nuove informazioni “kicker”.

Alla fine del 2017, Sven Mislintat ha lasciato il Borussia Dortmund dopo quasi 20 anni al club – compreso un lungo periodo come capo osservatore delle celebrità che ha scoperto, tra gli altri, Jadon Sancho e Shinji Kagawa – e si è trasferito all'Arsenal. Dopo circa sette anni e posizioni di discreto successo a Stoccarda e Amsterdam, il 51enne ritorno al Dortmund si avvicina. Mislintat è un candidato caldo per la posizione di allenatore dopo che il presidente del club Hans-Joachim Watzke ha annunciato il suo ritiro.

Sky aveva riferito di un primo scambio tra Mislintat e il Partito Nero e Giallo. Il nativo di Dortmund può immaginare di lavorare di nuovo per il club della sua città natale. Ora il kicker continua: il Borussia potrebbe avere successo nelle settimane dopo Pasqua. Pianificazione del personale in fase finale. Idealmente Mislintat potrebbe iniziare a lavorare prima della fine della stagione e si concentrerà soprattutto sulla pianificazione della squadra. Il contratto con l'ex club dell'Ajax è stato rescisso “secondo i termini contrattuali concordati”, ha recentemente dichiarato Mislintat alla rivista.

© tm/imago - Partecipa alla discussione nel forum BVB (link al forum)

Prima dell'imminente ritorno di Mislintat, però, bisognerà ricoprire il posto di direttore sportivo. Il contratto di Watzke come capo dell'amministrazione del Borussia Dortmund scade nel dicembre 2025, ma vuole ritirarsi dal lavoro operativo all'inizio della prossima estate. L'anno prossimo è considerato un candidato alla presidenza del club. Oltre a Carsten Kramer (incluso marketing) e Thomas Treis (inclusa finanza) ci sarà un futuro amministratore delegato sportivo.

Rientrati famosi dal BVB: questo ritorno è costato milioni in spese di trasferimento

BVB e i suoi rimpatriati…

&copia immagine

Questa è la prestazione dei giocatori il cui ritorno valeva milioni.

Andreas Müller | Partite prima della partenza nel 1990: 89 | Trasferimento gratuito a SGE

&copia immagine

Quando Andreas Müller arrivò dall'Eintracht Francoforte nel 1988 per 1,25 milioni di euro, fu l'acquisto più costoso nella storia del Dortmund. Nel 1990, da campione del mondo, torna alla SGE a parametro zero, anche se dichiara pubblicamente il desiderio di restare.

Ritorno: 1994 | Partite dopo il ritorno: 212 | Riscatto di trasferimento: 4,6 milioni di euro

&copia immagine

Quattro anni dopo, attraverso il percorso della Juventus fino al Torino, è finito di nuovo al Dortmund, ottenendo nuovamente un record di trasferimenti per una cifra di 4,6 milioni di euro. Soldi ben spesi: nel suo secondo tentativo con i Gialloneri, ha giocato un ruolo importante nella vittoria della Champions League nel 1997, vincendo due campionati tedeschi e una Coppa del Mondo.

Jörg Heinrich | Partite prima della partenza nel 1998: 109 | A Firenze per 12,6 milioni di euro

&copia immagine

Anche Jörg Heinrich vinse la Champions League nel 1997 e un anno dopo si trasferì a Firenze con l'allenatore Giovanni Trapattoni per l'equivalente di 25 milioni di marchi: per nove anni fu il calciatore tedesco più costoso.

Indietro: 2000 | Partite dopo il ritorno: 86 | Riscatto di trasferimento: 4,1 milioni di euro

&copia immagine

“La mia intenzione era quella di passare al miglior campionato del mondo in quel momento e diventare campione italiano”, ha detto Heinrich in un'intervista a TM. Non è successo nulla e così è tornato al Dortmund nell'estate del 2000 e lì è diventato campione per la seconda volta nel 2002 dopo il 1996 con il Dortmund.

Nouri Shaheen | Partite prima della partenza 2011: 153 | Al Real Madrid per 10 milioni di euro

&copia Immagini Getty

Dopo Heinrich, c'è stata una pausa di dodici anni e mezzo in termini di ritorni prima che Nuri Sahin arrivasse in prestito dal Real Madrid nel gennaio 2013. Al culmine della sua carriera, il 22enne centrocampista ha lasciato la Westfalia per un 10 milioni di euro tramite clausola, uscita alla famiglia reale. Dopo aver subito un infortunio al ginocchio all'inizio della stagione, Sahin non è riuscito a recuperare il ritardo e ha giocato solo otto partite prima di essere ceduto in prestito per sei mesi al Liverpool. Lì le cose sono andate meglio, ma non così bene come al BVB. In questi diciotto mesi il suo valore di mercato è sceso da 20 milioni a 10 milioni di euro.

Ritorno: 2013 | Partite dopo il ritorno: 55 | Riscatto: 8 milioni di euro

&copia immagine

Il Dortmund ha ingaggiato definitivamente il figliol prodigo per 8 milioni di euro dopo il suo prestito di un anno e mezzo di successo nell'estate del 2014. Seguirono tre stagioni segnate da infortuni e una stagione come giocatore aggiuntivo.

Shinji Kagawa | Partite prima della partenza 2012: 71 | Al Manchester United per 16 milioni di euro

&copia immagine

Nel 2014, Shinji Kagawa, il giocatore successivo della squadra dell'ultimo torneo, è tornato. Due anni prima, da uno dei calciatori più entusiasmanti della Bundesliga, si era trasferito al Manchester United per 16 milioni di euro, dove raramente era riuscito a impressionare come seguito. Il suo valore di mercato è sceso da 20 milioni di euro a 10 milioni di euro, con il Borussia Dortmund che ha acquisito l'ex beniamino dei tifosi per soli 8 milioni di euro.

Ritorno: 2014 | Partite dopo il ritorno: 145 | Riscatto: 8 milioni di euro

&copia immagine

Sono seguite due stagioni da titolare con alcuni momenti forti, ma il giapponese non è più riuscito a eguagliare le prestazioni mostrate nella stagione 2011/12. Dal 2016 in poi, il suo tempo di gioco è diventato sempre più scarso a causa degli infortuni, prima di partire per il Besiktas a parametro zero nel 2019.

Mario Götze | Partite prima della partenza 2013: 111 | Per 37 milioni di euro per il Bayern Monaco

&copia immagine

Nell'estate del 2016, quando Mats Hummels si è trasferito al club giovanile del Bayern Monaco, il Borussia ha riportato in squadra il suo giocatore nazionale più prezioso: Mario Götze. Nel 2013, il trasferimento di quella che allora era la più grande speranza della Federcalcio tedesca ha suscitato scalpore mediatico come nessun altro trasferimento in Germania. Il Bayern ha attivato la clausola rescissoria da 35 milioni di euro di Götze, scioccando non solo Jurgen Klopp ma il mondo del calcio tedesco. Dopo un gol vincente in Coppa del Mondo e 36 gol in 114 partite con il Monaco, Götze ha indossato ancora una volta la maglia del Borussia Dortmund.

Ritorno: 2016 | Partite dopo il ritorno: 103 | Riscatto: 22 milioni di euro

&copia immagine

Il trequartista è stato richiamato dalle annate del Campionato 2010 e 2011 per 22 milioni di euro, ma non è più in grado di mostrare la magia di allora. Al momento del trasferimento, il suo valore di mercato era sceso da un picco di 55 milioni di euro nel gennaio 2014 a 28 milioni di euro. A causa di una malattia metabolica e di diversi infortuni minori, Götze raramente è stato all'altezza delle aspettative: la prestazione non era all'altezza dello stipendio. Götze ha un ruolo speciale tra coloro che tornano dal BVB a causa della sua malattia e alla fine non ha più funzionato.

Mats Hummels | Partite prima della partenza nel 2016: 279 | Per 35 milioni di euro al Bayern Monaco

&copia immagine

Con una commissione di trasferimento di 30,5 milioni di euro, Mats Hummels non è solo il giocatore di ritorno più costoso della Bundesliga, ma insieme ad Andy Müller è anche il giocatore che ha e continua a dare risultati al suo secondo tentativo al Signal Iduna Park. Nel 2016 il difensore centrale è andato al Monaco per 35 milioni di euro e un valore di mercato di 38 milioni di euro, e nel 2019 è tornato con un valore di mercato di 35 milioni di euro.

Ritorno: 2019 | Partite dopo il ritorno: 181 | Riscatto di trasferimento: 30,5 milioni di euro

&copia immagine

A causa dei trasferimenti di Benjamin Pavard e Lucas Hernandez, i campioni in carica non hanno più bisogno di Hummels – il Borussia Dortmund non ha dovuto chiederlo due volte e ha reso il difensore l'acquisto più costoso nella storia del club in quel momento. Anche all'età di 35 anni, il Borussia è il secondo maggior numero di presenze nella storia del club (490), dietro solo a Michael Zorc (572).

Jadon Sancho | Partite prima della partenza nel 2021: 137 | Al Manchester United per 85 milioni di euro

&copia immagine

All'età di 17 anni, Sancho ha fatto carriera nelle giovanili del Manchester City nel 2017 e, dopo un anno di preparazione, è diventato uno degli attaccanti più entusiasmanti al mondo dalla stagione 2018/19 in poi. Sono seguite tre stagioni con oltre 30 gol ciascuna e un valore di mercato record per la Bundesliga di 130 milioni di euro nel marzo 2020. Dopo mesi di poker, il Manchester United si è assicurato un contratto da 85 milioni di euro nell'estate del 2021. Circa 13 euro. milioni sono passati da questo trasferimento al Manchester City, che aveva una partecipazione nella rivendita.

Ritorno: 2024 | Partite dopo il ritorno: 1

&copia immagine

Dalla fine di agosto 2023 Sancho non ha più avuto alcun ruolo nei piani dell'allenatore del Manchester United Eric Ten Hag. Lo ha accusato di mancanza di impegno e lo ha espulso dalla squadra. Sancho vuole rimettere in carreggiata la sua carriera nel suo vecchio posto di lavoro.

Sebastian Kehl, che nel 2022 è succeduto alla leggenda del Dortmund Michael Zorc come direttore sportivo dopo quattro anni a capo del dipartimento licenze, era già considerato un candidato quando Watzke ha annunciato le sue dimissioni. Almeno se la stagione alla fine si concluderà con una nota positiva. Ma non può confermare la promozione in questo momento, ha scritto Kicker. Rispetto a fine anno, il rendimento nel campionato tedesco si è stabilizzato. Il BVB continua a giocare per le qualificazioni alla Champions League e ha raggiunto i quarti di finale in prima divisione, il che dovrebbe portare a Kehl punti extra.

Transfermarkt Top 10: i migliori trasferimenti del BVB dal 2000 (con Patrick Berger)

Alla home page