Dicembre 6, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Detroit: la polizia ha sparato 38 colpi in tre secondi ai malati di mente

Detroit
La polizia ha sparato 38 colpi in tre secondi contro un malato di mente di 20 anni

Il capo della polizia di Detroit James White ha tentato di difendere la condotta degli ufficiali in una conferenza stampa (immagine stock)

© Getty Images

Aveva un coltello e pistole: a Detroit, gli agenti di polizia hanno sparato a un uomo di 20 anni che aveva una malattia mentale. 38 colpi hanno colpito l’uomo in soli tre secondi. Avvocato di famiglia che parla di esecuzione.

Il video, presentato dal capo della polizia del dipartimento di polizia di Detroit in una conferenza stampa, è durato solo pochi minuti. Hanno mostrato l’azione della polizia che ha ucciso Porter B. Il fratello maggiore dell’uomo di colore di 20 anni ha chiamato i servizi di emergenza sanitaria intorno alle 5 del mattino di domenica, secondo la sua famiglia, dopo aver tagliato le gomme della sua auto con un coltello. “Era preoccupato per la sua sicurezza e per quella della popolazione locale”, ha detto il commissario di polizia James White.

Nel video il giovane schizofrenico è a pochi metri dai poliziotti. Per quattro minuti, si dice che i funzionari abbiano seguito il protocollo di allenamento e cercato di calmare B. E fallo lanciare il coltello. “Siamo qui per aiutarti, Porter, ok”, ha detto un ufficiale del Crisis Intervention Team. “Vogliamo solo aiutarti. Tuo fratello è preoccupato per te, io sono preoccupato per te. Non sei nei guai. Puoi parlarmi e lanciare il coltello?”

Un’operazione di polizia a Detroit si conclude con la morte di persone di colore con malattie mentali

Quindi puoi sentire nelle registrazioni come gli agenti gli hanno detto di non avvicinarsi agli agenti e di mettere via il coltello. “No, no”, rispose B, pochi minuti prima di correre verso gli ufficiali. Si sentono i primi scatti, poi il video si interrompe. Cinque agenti hanno estratto le armi e hanno sparato 35 proiettili contro il giovane in tre secondi.

White ha difeso le sue azioni: “L’ufficiale temeva per la sua sicurezza e gli altri ufficiali temevano per la sicurezza del loro partner e hanno sparato”. “Nonostante questo atto orribile, gli agenti sono stati in grado di passare rapidamente alla modalità di pronto soccorso e iniziare a somministrare il primo soccorso. Gli agenti lo hanno poi portato in un ospedale locale dove è stato dichiarato morto. Gli agenti sul sedile posteriore dell’auto di pattuglia hanno applicato il torace spinge fino all’ospedale”.

Secondo la polizia, il portiere B. Tre membri della sua famiglia con un coltello negli ultimi tre anni, inclusa la sua sorellastra di sette anni. Alla fine fu ricoverato in un istituto psichiatrico, dal quale in seguito partì. Ci sono voluti quattro agenti per arrestarlo e diverse chiamate di folgorazione durante quella fuga.

Nel frattempo, l’avvocato della famiglia, Jeffrey Feiger, ha espresso la sua insoddisfazione per le azioni della polizia. “Se l’allenamento consiste nel sparare a giovani uomini o donne con evidenti malattie mentali, allora quell’allenamento è gravemente inadeguato, carente e illogico”, ha detto Weger. “Non spari alle persone che hanno episodi psicotici di schizofrenia”. Ha accusato il capo della polizia di voler insabbiare l’incidente: “Hai tutti i tipi di attrezzatura. Hai detto di aver chiuso a chiave tutti i veicoli. Se hai paura di un coltello da 7 cm, puoi alzare i finestrini della macchina e chiudere loro. Vai da lui. Prendi uno dei veicoli blindati che usi per smaltire le bombe. “Non possono prendere un coltello da 3 pollici. E tutta l’armatura che ha la polizia? Hanno i caschi. Hanno l’armatura e pettorali.» Hanno giubbotti antiproiettile ovunque. Mi stai dicendo che oggi non hai l’attrezzatura per mettere un poliziotto addosso a qualcuno con un coltello e invece devi giustiziarlo da 13 metri di distanza? Questo è semplicemente ridicolo”.

Weger ha anche accusato la mancanza nel Michigan di ospedali per la salute mentale a lungo termine, che secondo lui porta la polizia e le carceri a essere responsabili della gestione delle persone in crisi di salute mentale. Ha sporto denuncia contro agenti di polizia per conto della sua famiglia.

La famiglia di Porter si chiamava B. a una manifestazione di protesta venerdì, mentre la famiglia e gli amici del 20enne sono scesi in piazza. “La brutalità della polizia deve fermare, sparare e arrestare i poliziotti assassini”, cantavano i manifestanti.

Come riportato dalla CNN, tra le altre cose, la Polizia di Stato del Michigan ha aperto un’indagine sul caso per indagare sul caso. Nel frattempo, il dipartimento di polizia di Detroit sta conducendo un’indagine amministrativa.

Detroit: la polizia ha sparato 38 colpi in tre secondi a un ventenne malato di mente

Guarda il video: La morte di un uomo di 47 anni nella città di Mannheim dopo essere stato arrestato con la forza dalla polizia. Scene dell’arresto della persona traumatizzata. Ora sono emersi nuovi filmati che spiegano cosa è successo.


Fonti: Notizie NBCE il Dipartimento di Polizia di DetroitE il CNNE il Fox NewsE il “Washington Post”

READ  Roberto Blanco parla della sua morte: “Ognuno ha un ruolo”: - Persone