Settembre 29, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Danno superpoteri alla sorella di Kim: questi potenti clan governano la Corea del Nord | Politica

Danno superpoteri alla sorella di Kim |

Questi potenti clan governano la Corea del Nord

Kim temibile dalla Corea del Nord? Nessuno sa. ma scegli? nessuno sa. Questo cambierà!

Perché: insieme, le famiglie governano brutalmente la Corea del Nord: la famiglia Kim e il clan Choi! Due famiglie piene di comunisti dell’età della pietra che soffrono di una pazza carestia e l’impero missilistico tra Russia, Cina e Corea del Sud sono nel pugno di ferro.

Collegati per metà tempo: i Choes sono i discendenti del leader del partito Choi Hyun (1907-1982), che è sempre stato visto insieme al fondatore dello stato Kim Il-sung. Hanno condotto il paese allo stalinismo e ancora più in profondità nella barbarie.

Gli esperti discutono ancora oggi su quale dei clan sia effettivamente il più influente.

Ora le due famiglie sono state unite – secondo le analisi dei servizi di stampa occidentali, nello spaventoso Paese isolato appare il clan della forza più sinistra: la sorella del capo di Stato Kim “Rocket” Jong-un, Kim Yo-jong (35 anni), era sposato con Choe Song.

Song è il figlio del politico più potente del Paese dopo Kim Jong Un: Choi Ryong-hae, in qualità di Presidente del Parlamento anche ufficialmente come Capo di Stato nell’Impero Kim, è anche vicecapo del Politburo – ea settembre capo del il Consiglio Supremo. Assemblea popolare dei comunisti dell’età della pietra.

Il presunto volto di Janos: Kim Yoo Jong

Foto: AFP

Ed è chiaro che la sorella di Kim è stata chiamata ai massimi livelli: poiché suo fratello è malato fisicamente e mentalmente e a volte si nasconde per diversi mesi, sua sorella è stata costruita apposta.

Destinata a diventare un membro del Politburo, ha già importanti poteri nelle sue mani e dirige il potente Ministero della Propaganda. Gli analisti occidentali presumono che oggi nessuna decisione importante sarebbe presa senza di loro e del clan Choi.

Il fatto che la sorella di Kim sia ora accettata nel Politburo è visto come un passo importante per ottenere il potere: solo come membro del Politburo può prendere decisioni sullo stato quando suo fratello è di nuovo assente. Sarà anche la prima donna ad assumere la guida di vertice del Partito Comunista della Corea del Nord (fondato 74 anni fa).

Un legame che è durato anni: Choi Ryong Hae e Kim Jong Un

Un legame che è durato anni: Choi Ryong Hae e Kim Jong Un

Foto: A.P

Quando suo fratello non è stato in grado di lavorare per mesi durante la pandemia di coronavirus, è stata sua sorella a prendere decisioni importanti, decidendo quale fosse la priorità nel Paese e cosa no, secondo gli analisti. Hai deciso qual è la priorità. Si è coordinata a stretto contatto con i supervisori e le forze di sicurezza di suo fratello. La faccia di Janos: da un lato, allegro e amichevole, ma poi da duro a brutale.

Il brutale e i due clan comunisti sullo sfondo: tutte le porte si aprono alla sorella di Kim con orrore isolato.

READ  Intervista al presentatore di Berlusconi: Lavrov non ha paura delle domande