Febbraio 28, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Criticata la politica di informazione della polizia

Criticata la politica di informazione della polizia
  1. Home page
  2. Francoforte

Dopo l’operazione avvenuta sabato 25 novembre allo stadio di Francoforte durante la partita dell’Eintracht, la politica d’informazione della polizia è stata criticata.

FRANCOFORTE – Entrambi i video mostrano una folla inferocita. Nelle riprese riprese da due agenti di emergenza, si vedono gli agenti di polizia reagire passivamente, ritirarsi e doversi difendere da proiettili di ogni tipo. Ma i due video mostrano solo un frammento di due minuti di un’operazione di polizia durata più di mezz’ora. Ciò che le registrazioni non mostrano è l’uso di manganelli e spray al peperoncino, nonché il gran numero di passanti feriti a seguito di queste operazioni.

I due potenti video sono stati mostrati durante una conferenza stampa della polizia lunedì 27 novembre. Tuttavia, non forniscono una panoramica della sequenza operativa.

Il capo della polizia Stefan Müller, il capo delle operazioni Thomas Schmidl e il procuratore capo Michael Lauer alla conferenza stampa di lunedì 27 novembre. ©EPA

Scontri a Francoforte: sospetto sulla politica d’informazione della polizia

Tali eventi sollevano dubbi sulla politica di informazione della polizia. Questi dubbi erano già sorti tra alcune persone sabato sera (25 novembre) quando la polizia ha riferito tramite X (ex Twitter) di aver risposto a disordini di gruppi di tifosi rivali davanti alla Curva Nordovest. I disordini in campo, soprattutto davanti all’angolo di casa, sono molto insoliti.

Anche se la polizia ha fatto marcia indietro poco dopo, lunedì i tifosi di Stoccarda, non completamente coinvolti, hanno comunque parlato: “Resta l’impressione che la polizia utilizzi deliberatamente i social media in modo tattico per mantenere la supremazia nella comunicazione degli incidenti”. L’operazione “dimostra chiaramente ancora una volta che i rapporti della polizia non sono fonti di informazione oggettive, ma piuttosto descrizioni distorte di una parte in conflitto”.

Disordini a Francoforte: i tifosi dell’Eintracht hanno attaccato i servizi di emergenza

I tifosi del Francoforte hanno attaccato anche i servizi di emergenza, ha detto la polizia in un primo comunicato stampa sabato sera. Un “numero imprecisato” di soccorritori è rimasto ferito. Una cosa è chiara: chi attacca i soccorritori commette un errore. Nell’annuncio di domenica 26 novembre non ci sono stati più attacchi né feriti tra i soccorritori, come ha spiegato lunedì la Croce Rossa tedesca: “…non ci sono stati feriti fisici”.

L’Eintracht Francoforte potrebbe essere rimasto un po’ sorpreso dalla politica di informazione della polizia lo scorso fine settimana. Prima dell’inizio della stagione, la partita contro lo Stoccarda era stata classificata come “gialla” (sotto sorveglianza) da tutti coloro che erano coinvolti nella valutazione interna del rischio sulla teoria dei colori. Finora non è chiaro il motivo per cui la polizia non ha informato il club in qualità di organizzatore di aver già rivalutato la situazione all’inizio di novembre e trasformato il gioco in un gioco rischioso (“rosso”).

La giustificazione della rivalutazione dovuta al mercatino di Natale degli Ultras a Gleisdreieck ha causato solo risate nella scena dei tifosi. (Oliver Teach)