Febbraio 1, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Corona in Cina: i funzionari della sanità pubblica vogliono test obbligatori in tutta l’UE per i viaggiatori provenienti dalla Cina

Germania Paura delle variabili corona

I funzionari della sanità pubblica chiedono test obbligatori in tutta Europa per i viaggiatori provenienti dalla Cina

I funzionari della sanità pubblica chiedono test UE obbligatori per i viaggiatori provenienti dalla Cina

Alla luce della forte ondata di Corona in Cina, i funzionari medici tedeschi chiedono test obbligatori a livello europeo per tutti i viaggiatori provenienti dal paese. Diversi paesi europei hanno ora emesso o annunciato restrizioni all’ingresso per i viaggiatori provenienti dalla Cina.

Puoi ascoltare il podcast di WELT qui

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché i fornitori di contenuti incorporati come fornitori di terze parti richiedono tale consenso [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su ON, acconsenti a questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati Dati personali in altri paesi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con l’articolo 49 (1) (a) GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni su questo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite lo switch e la Privacy Policy in fondo alla pagina.

A causa della situazione Corona in Cina, i funzionari medici tedeschi chiedono ai viaggiatori provenienti dal paese di sottoporsi a un test rapido all’arrivo nell’Unione Europea. Diversi stati hanno già inasprito le restrizioni all’ingresso.

DottI funzionari medici tedeschi chiedono un test corona obbligatorio standardizzato nell’Unione europea per tutti i viaggiatori provenienti dalla Cina. In caso di diffusione esplosiva, come avviene attualmente in Cina, bisogna aspettarsi che il virus muti. Per questo devi essere preparato.

“Ora abbiamo bisogno di un concetto di protezione standardizzato in tutta Europa”, ha detto il medico. “Ogni viaggiatore proveniente dalla Cina deve essere testato attraverso un test rapido all’ingresso nell’Unione Europea”. La norma dovrebbe applicarsi a viaggiatori d’affari, turisti e altri visitatori. Se il risultato del test è positivo, deve essere seguito da un test PCR e il campione deve essere sequenziato. Secondo Nießen, chiunque sia stato infettato dovrebbe andare in isolamento.

L’Unione europea non ha ancora deciso una linea comune durante le consultazioni sull’ondata di Corona in Cina giovedì scorso. La commissaria europea per la salute Stella Kyriakides ha solo invitato i paesi a rivedere le loro misure nazionali per controllare il virus e riavviarle se necessario.

Leggi anche

Diversi paesi europei hanno ora emesso o annunciato restrizioni all’ingresso per i viaggiatori provenienti dalla Cina, tra cui Francia, Italia e Spagna. In Francia, in futuro saranno obbligatori anche i test PCR post-arrivo. D’altra parte, il governo federale ha confermato, domenica, che inizialmente voleva aspettare e vedere. Il ministro della Salute Karl Lauterbach (SPD) ha dichiarato venerdì che l’inasprimento delle regole di ingresso in Germania “non è ancora necessario”.

La sinistra ha criticato questa linea e ha chiesto che il test PCR sia obbligatorio anche per i viaggiatori provenienti dalla Cina negli aeroporti tedeschi. “La notizia che quasi un passeggero su due proveniente dalla Cina è risultato positivo al coronavirus all’aeroporto di Milano dovrebbe essere allarmante”, ha dichiarato Kathryn Vogler, portavoce per la politica sanitaria della sinistra al Bundestag, al portale di notizie T Online. “Per scoprire se i viaggiatori provenienti dalla Cina potrebbero portare con sé un tipo di virus precedentemente sconosciuto, ha senso un test PCR obbligatorio con sequenziamento”.

Puoi ascoltare il podcast di WELT qui

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché i fornitori di contenuti incorporati come fornitori di terze parti richiedono tale consenso [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su ON, acconsenti a questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati Dati personali in altri paesi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con l’articolo 49 (1) (a) GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni su questo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite lo switch e la Privacy Policy in fondo alla pagina.

“Kick-off Politics” è il podcast di notizie quotidiane di WELT. Argomento principale analizzato dagli editori WELT e le date di oggi. Iscriviti al podcast su SpotifyE il Podcast AppleE il Musica Amazon o direttamente tramite un feed RSS.

READ  Conflitto con la Russia: l'Ucraina accusa la Germania di impedire consegne di armi