Dicembre 1, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Contro il BVB: Baumgart vuole regalare ai tifosi una festa del calcio

Stephen Baumgart ha molto rispetto per il Borussia Dortmund e per la minaccia rappresentata dal BVB. Nel valutare se cambierà approccio per questo motivo, l’allenatore del Colonia pensa anche ai tifosi.

I rimpatriati potrebbero teoricamente essere autorizzati a scatenarsi: Stephen Baumgart (a destra).
IMAGO / Herbert Bocco

Dopo l’ultimo allenamento di venerdì, si deciderà se Mark Ott (31) sarà convocato per la partita contro il Borussia Dortmund. Se è così, c’è anche la possibilità di una rimonta dopo che l’infortunio è stato sospeso per quasi due mesi, ha confermato giovedì Stephen Baumgart. Tuttavia, l’allenatore del Colonia è noto anche per diffidare dei giocatori che hanno dovuto interrompere a lungo, citando la partita di Coppa dei Campioni di giovedì contro il Partizan Belgrado come data più probabile per il ritorno di Uth.

Terzic descrive la partita di Colonia in due parole

Il rispetto assoluto per l’avversario non vive in alcun modo in una piattaforma che cambia. Baumgart ammette che il ruolo del PVB è “di alta qualità individuale” e afferma: “Incontriamo una grande squadra che è molto autodifensiva e non consente molto”. Lo stesso vale però per il Dortmund: “Vogliamo giocare in avanti e attaccheremo”. Vincere la palla vicino alla porta avversaria è importante nella partita di Colonia, che l’allenatore avversario Eden Terzic ha definito “all in”.

Baumgart prende questo termine dal poker come un “complimento” e probabilmente ha ragione, poiché descrive i rischi che i residenti di Colonia possono correre in molti giochi. Il tecnico del Colonia conferma: “Gioco per vincere e voglio vincere ogni partita. Giochiamo davanti a 50.000 spettatori e vogliamo regalare loro una festa del calcio”. Cosa che ha sempre funzionato bene in passato quando i giocatori seguivano la strada che veniva loro assegnata. Né cautela né paura del rischio sono mai state parte del suo piano di gioco, Baumgart alla ricerca di un attacco, anche contro la “prima squadra” del Dortmund – ma non una corsa alla cieca: “Puoi vincere alla grande contro qualsiasi avversario. Vogliamo evitarlo”.

READ  Dopo Verstappen, la Mercedes è stata nuovamente convocata!

Baumgart attende Modeste e Ozkan

L’allenatore attende con impazienza il ritorno di Anthony Modesti e Saleh Ozkan: “Questi due mi sono molto legati”, dice del duo, che si è trasferito insieme al Dortmund prima della stagione. Ha fatto appello ai tifosi a Colonia: “Spero che nessuno dimentichi che hanno fatto così tanto per l’FC. Spero che siano accolti come si deve”.