Concorrente europeo di OpenAI: Microsoft avvia la partnership con la startup AI Mistral

Date:

Share post:

Giampaolo Lettiere
Giampaolo Lettiere
"Esperto di birra per tutta la vita. Appassionato di viaggi in generale. Appassionato di social media. Esperto di zombi. Comunicatore."

Microsoft ha annunciato una partnership con la startup francese di intelligenza artificiale Mistral. Sarà inoltre possibile accedere ai modelli tramite Azure e supportare la formazione utilizzando le funzionalità del supercomputer. Ciò vale anche per l'attuale modello di punta Mistral, che si dice sia nella stessa classe di peso del leader di mercato GPT-4.

Gli sviluppatori di intelligenza artificiale che hanno lavorato in precedenza presso Meta e Google DeepMind hanno fondato Mistral a Parigi nell'aprile 2023. La startup aveva già suscitato scalpore in autunno perché aveva raccolto 385 milioni di euro in un round di finanziamento nell'ottobre 2023. Lo scorso dicembre era stata valutata a 2 miliardi di euro.

La startup è il simbolo del boom dell’intelligenza artificiale, ma i modelli sono anche considerati potenti e innovativi, soprattutto in Europa. In uno Classifiche dell'Università di Stanford Il modello Mixtral 8x7B offre prestazioni molto migliori rispetto ai modelli Luminous di Heidelberg Aleph Alpha.

Mistral si posiziona come concorrente europeo di OpenAI

Insieme all'accordo Microsoft, Mistral Nuovi modelli rilasciati. Mistral Large è il più grande modello linguistico di grandi dimensioni (LLM) della startup fino ad oggi, e i risultati di benchmark forniti dall'azienda sono promettenti. Nel test MMLU spesso citato (che misura la comprensione massiccia del linguaggio multitasking), è ancora in ritardo rispetto a GPT-4, ma funziona meglio del modello Claude 2 di Anthropic, di Gemini 1.0 Pro di Google e del modello Llama-2 di Meta.

Criteri maestrale (foto: Maestrale)

Mistral Large offre funzionalità LLM classiche come la comprensione e la codifica del testo. Il primo obiettivo è lavorare con le lingue. Secondo l'annuncio ufficiale, supporta le lingue inglese, francese, spagnolo, tedesco e italiano con “Comprensione differenziata delle lingue e del contesto culturaleLa dimensione dell'input di contesto è di 32.000 caratteri.

Mistral descrive come un vantaggio il rigoroso rispetto delle istruzioni a livello di sistema, in modo che gli sviluppatori possano progettare linee guida di moderazione appropriate. Mistral ha utilizzato questa funzionalità per fornire moderazione al chatbot Se chatti Per lo sviluppo, è anche disponibile ora.

Oltre alla versione grande, Mistral ha introdotto anche una versione piccola del modello. Supera anche le prestazioni del precedente modello di punta Mixtral 8x7B, ma si dice che funzioni in modo più efficiente. Si tratta quindi di un'alternativa per compiti più piccoli che possono essere eseguiti in modo più economico. Sia il Mistral grande che quello piccolo sono confrontati con i modelli più vecchi Non disponibile come open source. L'accesso ai moduli avviene tramite API tramite il cloud Mistral La Plateforme, tramite Microsoft Azure e il servizio Le Chat.

La prossima partnership di Microsoft

Per Microsoft, questa è la prossima partnership con una startup di intelligenza artificiale che verrà potenziata. Il gruppo è noto per la sua stretta collaborazione con OpenAI e il modello linguistico GPT-4 dell'azienda costituisce anche la base tecnica per l'assistente AI Copilot di Microsoft. Tuttavia, nel cloud la strategia di Microsoft è quella di posizionarsi nel modo più ampio possibile. Oltre ai modelli OpenAI è disponibile anche Llama 2 di Meta e i modelli più vecchi di Mistral da novembre 2023.

Ora la collaborazione viene portata a un nuovo livello attraverso una partnership destinata a durare diversi anni. Oltre al business del cloud, Mistral riceve anche capacità di supercomputer per addestrare modelli di intelligenza artificiale. Un portavoce di Microsoft ha detto all'agenzia di stampa che è previsto anche un investimento diretto di 15 milioni di euro Reuters.

Soprattutto questa parte dell'accordo sta già attirando l'attenzione delle autorità garanti della concorrenza di Bruxelles. L’Unione Europea sta già indagando se le partnership sull’intelligenza artificiale come quella tra Microsoft e OpenAI siano conformi alle regole europee sulla concorrenza. Nell'ambito dell'inchiesta verrà ora esaminato anche l'affare Mistral.

Related articles

Spagna – Italia: Disgustosa provocazione dei tifosi! Ecco perché lo Schalke viene fischiato

Ecco come domina il favorito! Nella finale preliminare, la Spagna ha vinto 2-0 contro un'altra contendente al...

Questo cavo USB-C a doppia porta condivide in modo intelligente l’alimentazione

Alimentatori e cavi: la maggior parte dei nostri lettori probabilmente ne ha alcuni a casa. I cavi...