Maggio 29, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

BVB: Nessuno osa essere l’assassino di Reus! | gli sport

BVB: Nessuno osa essere l’assassino di Reus!  |  gli sport

Sì, vuoi prenderci in giro per ultimi?

Ora che l’intera squadra di calcio tedesca si è lanciata contro gli stupidi Dortmunders, sono improvvisamente coraggiosi in Prussia per l’umiltà.

Due giorni dopo il fondo BVB– Disgrazia a Stoccarda (3: 3 in maggioranza), il presidente dello sport Sebastian Kehl formula (per puro caso) l’annuncio del titolo:

Siamo la squadra più forte del campionato in casa. Certo che vogliamo essere campioni di Germania!

Mi dispiace Dov’era questo giusto coraggio prima del duello di Monaco (2:4)? Dov’era questa tenacia dopo che la squadra di Terzic aveva raccolto nove punti all’inizio dell’anno? Baviera Catturato?

Throat Attack viene utilizzato solo per coprire l’ultimo grande fallimento. Una classica manovra diversiva. Scusa, ma questo è dopo il torneo!

Ripe è stato pubblicato il 18/04/2023 Bayern davanti a CLracker & BVB con Boli in imbarazzo

Invece di annunciare con sicurezza l’obiettivo in cima alla classifica come leader e caricare emotivamente le sue stelle, l’allenatore Edin Terzic si è limitato a blaterare modestamente sulla parola con la M, descrivendo il suo club come cacciatore, tra le altre cose. Ha ottenuto il riconoscimento finale dell’ansia a Stoccarda dal capitano sedato Marco Reus (33) & Co.

Cosa permette Rios?!?

In generale, cosa consente Reus!?! Quando i capi del club ammetteranno finalmente che l’ex figura di culto serve solo come droga in una partita del Dortmund e sarà in mani migliori come rappresentante del club nel prossimo futuro?

Lo so per certo: Kehl, Watzke e Terzic l’hanno registrato molto tempo fa. Per assoluta gratitudine e apprezzamento per la sua persona, preferirebbero offrire a Reus un’estensione del contratto piuttosto che presentare l’amara verità: Marco, stai rallentando lo sviluppo futuro del BVB – non pianifichiamo più con te. Non è visionario e orientato ai titoli!

Il dilemma di Dortmund: il presidente ora deve diventare il “king-killer”, ma nessuno osa…