Febbraio 26, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Bob olimpico: l'Italia vuole farlo suo

Bob olimpico: l'Italia vuole farlo suo
A metà ottobre gli organizzatori hanno annunciato che per motivi di costi avrebbero abbandonato la costruzione di una nuova pista a Cortina d'Ampezzo e che le gare su pista di ghiaccio si sarebbero svolte all'estero sulla pista esistente. Un'opzione favorita dal Comitato Olimpico Internazionale. L'Olympic Bobrun ha espresso interesse ad ospitare St. Moritz – Celerina.
All'inizio di dicembre, tuttavia, l'Italia ha segnalato che stava valutando la possibilità di costruire una nuova pista da bob a Cortina. A una soluzione estera è contrario soprattutto il ministro italiano delle infrastrutture Matteo Salvini, secondo quanto riportato dal sito d'informazione “Südtirol News”. “Sono convinto che sia possibile risparmiare tempo e cemento”, ha detto Salvini, capo della Lega al governo di destra. Nei prossimi giorni dovrebbe essere bandita una nuova gara per una pista da bob a Cortina. “Poi vedremo quante aziende parteciperanno. Spero che ce ne saranno molti. Nella prima gara nessuna delle parti si è mostrata interessata alla costruzione della linea ferroviaria.
L'appalto per le Olimpiadi invernali del 2026 è stato assegnato alle regioni Lombardia e Veneto insieme a Milano e Cortina, quindi secondo Salvini le gare dovrebbero svolgersi in questa regione. Secondo Salvini è possibile realizzare un progetto che non costi un euro in più, non abbia alcun impatto sull'ambiente e rispetti i tempi previsti. Soprattutto quest'ultima sarà una grande sfida: la pista dovrà essere pronta per il prossimo inverno per i test match.

Autore: Reto Stifel
Foto: Daniel Jack