Febbraio 26, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

BNP, Credit Agricole e Co.: La Francia ha banche forti

BNP, Credit Agricole e Co.: La Francia ha banche forti

HPrima 11 miliardi di euro per BNP Paribas, ora 8 miliardi di euro per Credit Agricole: il rivale tedesco può solo sognare profitti netti record per i due maggiori istituti di credito francesi nell'ultimo anno finanziario.

Tutt’al più la Deutsche Bank si sta avventurando in questi ambiti. Con circa 4 miliardi di euro, non ha superato il risultato della cooperativa Crédit Motuel nel 2023. BPCE, compresa la sua banca d'investimento quotata Natixis, nata dopo la crisi finanziaria dalla fusione della Volksbank Banque Populaire con il gruppo di casse di risparmio Caisse d 'Epargne, nonostante i notevoli cali, si attesta ancora a 2,8 miliardi di euro.

Anche la Société Générale ha registrato giovedì un utile netto di 2,5 miliardi di euro, dopo che la sua partenza dalla Russia le è costata cara, con il suo capo Frédéric Oudéa che si è lasciato alle spalle molti vecchi problemi come gli elevati costi IT. Il franco-polacco Slawomir Krupa è in carica dal maggio 2023 e ha annunciato una profonda trasformazione.

Le dimensioni e un modello di business ampio e diversificato, ben radicato nel mercato locale, sono caratteristiche che contraddistinguono le banche francesi. In termini di patrimonio totale, cinque dei dieci maggiori istituti di credito europei hanno sede in Francia.

È organizzato in modo favorevole al consumatore

In testa c’è la banca britannica HSBC. Ma metà della sua attività è svolta in Asia, e BNP la segue da vicino. La terza banca più grande in Europa è Credit Agricole, che consiste di un'unità principale quotata e di 39 banche cooperative regionali. Possiede anche la maggioranza di Amundi, il più grande gestore patrimoniale in Europa.