Birra economica con sconti: questi birrifici stanno dietro a tutto ciò

Date:

Share post:

Saveria Marino
Saveria Marino
"Analista incredibilmente umile. Esperto di pancetta. Orgoglioso specialista in cibo. Lettore certificato. Scrittore appassionato. Difensore di zombi. Risolutore di problemi incurabile."
  1. Home page
  2. consumatore

Dietro la birra a buon mercato ci sono spesso i grandi birrifici. Allora chi produce la birra per Aldi, Lidl & Co così amata da tanti consumatori? Ecco una panoramica.

MONACO DI BAVIERA – I produttori di prodotti di marca a volte vendono articoli come yogurt e cioccolato con nomi diversi. I cosiddetti prodotti “senza nome” vengono poi immessi sugli scaffali dei discount Aldi, Lid e Co.. E vengono venduti ad un prezzo più conveniente dell ‘”originale”. Quindi sia i produttori che i consumatori ne traggono vantaggio. I produttori sfruttano la capacità disponibile nei loro impianti di produzione e i consumatori fanno buoni affari quando fanno acquisti perché i prodotti hanno un buon sapore, ovviamente, ma sono molto più economici. È lo stesso con la birra. Anche qui dietro si trovano di solito grandi birrifici che producono beni per le marche di discount e supermercati. Ma chi produce birra per quale rivenditore?

Birre Aldi, Lidl e Co: dietro i marchi più economici spesso ci sono i grandi birrifici. (immagine iconica) © IMAGO

Birra economica di rinomati birrifici: temperature di fermentazione più elevate consentono alla birra di maturare più velocemente

La birra economica spesso proviene da rinomati birrifici. Sebbene alcuni produttori, secondo il portale Bierspot.de Ha notato che le varianti economiche differivano dai prodotti di marca presenti nella ricetta. Secondo il rapporto, ad esempio, il birrificio di Friburgo fa maturare la sua “Meisterbräu” più velocemente con una temperatura di produzione più elevata rispetto al suo marchio premium “Freiberger”. Ciò consente di risparmiare tempo e denaro e può quindi essere trasferito al cliente nel calcolo del prezzo. Il birrificio produce birre Pils che sono più economiche di quelle Netto scontate. Ma pochissimi produttori sono disposti a parlarne o a menzionarlo sulle etichette delle birre economiche. Molti hanno paura di danneggiare l’immagine dei loro prodotti di marca.

Birra economica per Lidl, Aldi e Co:

Birreria Königshof Birra Gravensteiner
Birrificio di Mauritius Meisterbro, Saxengold, Bergardier Premium Pillole
Birra del drago Pillole Adilcron Premium
Birrificio di Francoforte Grafenwalder Pills Pit, Grafenwalder Pills Non alcolico, Grafenwalder Radler, Grafenwalder Arancia selvatica/Limone, Grafenwalder Visper Non alcolico, Grafenwalder Hevisper
Birrificio di Francoforte Flacone in vetro per pillole Bergadler Premium
Birrificio di Francoforte Berlinbacher Radler analcolico, Berlinbacher Radler, Berlinbacher Premium Pills, Berlinbacher Hifuesper
Birrificio di Mauritius Campane Premium Bergadler
Birreria Mönchengladbach / Birreria Oettinger Scholtenbrau, Carlsquel, Carlsquel Radler senza alcool, Carlsquel Malt
Birrificio Martin PET dorato Maternus
Birrificio Mönchengladbach Scholtenbruu
Birrificio Martin fatture maternità
Birra del drago Pillole premium di adilcronina – PET

Birra dai negozi e dai supermercati: i produttori più noti offrono anche versioni più economiche

Ma non solo i discount, ma anche i supermercati come Kaufland vendono birra a buon mercato con il proprio marchio. Inoltre Contiene ad esempio “Stephans Bräu” Il famoso birrificio Feldschlösschen di Dresda, pubblicizzato sul mercato come “il nostro esclusivo marchio di birra”. Tuttavia, il nome del produttore non appare sul sito Web del rivenditore. Il supermercato ha recentemente cambiato il suo assortimento di birra e della birra Oettinger a buon mercato, secondo un rapporto del Giornale alimentare È stato sostituito da Paderborner al NRW.

Sconti sulla birra a buon mercato: consumo pro capite al livello degli anni ’60

Che sia economica o costosa, la birra è stata a lungo considerata un alimento base. Ciò è dovuto principalmente al fatto che l’acqua potabile pulita non è disponibile ovunque. Il succo d’orzo è ancora molto popolare in questo paese. Anche se una birra su dieci ormai è analcolica. Secondo il Daily Mail britannico, il consumo pro capite di birra in Germania è oggi al livello dei primi anni ’60, ovvero poco meno di 92 litri. Associazione Birrai Bavaresi. A metà degli anni ’70, il consumo di birra in Germania raggiunse il picco di 151 litri pro capite all’anno. Al momento della riunificazione nel 1990, il consumo medio pro capite in tutta la Germania era di 142,7 litri. In Baviera, secondo l’associazione, la quantità è attualmente stimata tra 120 e 125 litri.

Vendite di birra in Germania

Secondo i rapporti, i birrifici e i depositi di birra tedeschi hanno venduto complessivamente circa 8,8 miliardi di litri di birra nel 2022. Ufficio federale di statistica (insoddisfatto). Le vendite di birra sono aumentate del 2,7%, ovvero di 232,6 milioni di litri, rispetto all’anno precedente. Tuttavia, i dati non includono le birre analcoliche, le bevande al malto o le birre importate da paesi al di fuori dell’Unione Europea.

Se il succo d’orzo abbia effettivamente proprietà benefiche per la salute, prevenga un infarto, protegga dalla demenza o addirittura renda più belli non è solo una questione di opinione, ma in alcuni casi i tribunali ne hanno negoziato gli effetti.

Related articles

Gli albergatori altoatesini si preoccupano per i loro affari in Italia

Pagina inizialeil mondostava in piedi: 14 luglio 2024, 5:37Da: Mark StobbersPremeredivisoL'imminente ristrutturazione del ponte Luke sull'autostrada del Brennero...

Presso la società di ingegneria meccanica Illig andranno persi 200 posti di lavoro

Home pageun lavorostava in piedi: 14 luglio 2024 alle 15:17da: Mark Stoffers, Marcel ReichInsisteDivideL’ondata di bancarotte della Germania...

Una nuova ricerca confuta anni di ipotesi

Home pageLo sappiamostava in piedi: 14 luglio 2024, 14:34da: Tanja BannerInsisteDivideIl clima di Marte potrebbe essere stato diverso...