Febbraio 8, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Arrangiamento: “Il respiro e lo spazio sono incredibilmente strettamente collegati”

DottL’appartamento riflette lo stato dell’anima, dice un allenatore di vita e organizzazione Annika Schwertefeger. L’autore del libro di saggistica “Clear Yourself Happy” crede che chi ripulisce l’esterno riordinerà anche l’interno e non solo potrà liberarsi da cose stressanti, ma anche migliorare la propria collaborazione. In un’intervista, un premuroso psicologo aziendale spiega la psicologia alla base della disposizione, come implementare al meglio la strategia di sistemazione di Schwertfeiger per una maggiore felicità e quali stanze è meglio lasciare fuori.

icona: Come poteva ordinare un cambiamento di vita?

Annika Schwertfeger: Di solito inizia con il riordino, ovvero, sistemando le cose che non hanno valore o addirittura ti pesano. Questo crea intorno a sé una grande chiarezza interiore, che si trasferisce in diversi ambiti della vita. Quindi inizi a sistemare le altre cose nella tua vita o a risolverle.

icona: Ho diviso queste aree della vita in stanze.

spadaccino: Nel corso del mio lavoro, ho notato che mi sono imbattuto ancora in alcuni temi interni nelle varie stanze. L’ingresso simboleggia l’ordine pubblico, ma anche il senso di casa, perché è la porta sul mondo e la prima cosa che si vede entrando in casa. Le persone con un corridoio ordinato appaiono spesso all’interno, mentre quelle con un corridoio disordinato spesso mancano di calma e lucidità.

Anika Schwertfeger di Berlino è un’istruttrice di pulizie approvata da Marie Kondo

Fonte: Lovis Trummer

icona: Una felice compensazione consiste in diverse fasi: definizione degli obiettivi, pianificazione, pulizia, riflessione, purificazione dell’anima.

spadaccino: Il mio percorso inizia con lo spazio esterno. Perché pensiamo all’ordinamento: da quali stanze o oggetti è stato particolarmente difficile separarsi o dove è stato particolarmente facile, cosa è cambiato dopo. Tutte queste domande rendono più facile affrontare i problemi interni che la stanza presenta. Se inizi proprio dall’interno, prenderai molte delle idee che vengono dalla pulizia dell’esterno.

icona: Qual è la stanza più importante?

spadaccino: Questo dipende dalle preferenze personali. Per alcuni la cucina è molto importante perché si prendono cura del proprio corpo e della propria salute. Si tratta sempre di ognuno di trovare il proprio sistema. Sia la disposizione delle stanze a cui si dedica l’importanza è individuale. Per me, il caveau dell’anima è in realtà il più importante, perché è lì che di solito dorme la roba ipereccitabile. Le cose a cui non vuoi rinunciare. A volte stressante, a volte non hai il coraggio di affrontarlo.

icona: Dovresti iniziare con la stanza meno importante per te?

spadaccino: Ci sono due tipi di persone là fuori. Alcuni sono del tipo “mangia prima la rana”, vogliono arrivare prima dove fa male – per sbarazzarsi di ciò che li infastidisce il più rapidamente possibile. Ma la maggior parte delle persone inizia dove è facile. Questo è consigliato per iniziare

Altro su ordinazione:

Comprendeva cinque regole del libro di Katharina Auerswald

Distruggi il tuo appartamento: semplicità Ann Weiss spiega come funziona

Elika Gibbs

Finalmente di nuovo una panoramica

Donna che pulisce il lavandino del bagno con una spugna

13 domande per aiuto domestico

icona: Ci sono stanze che possono essere semplicemente lasciate in un disordine organizzato?

spadaccino: Qualunque sia il caso. Anche la necessità di ordine e chiarezza è individuale. Capire questo è particolarmente importante per i partenariati. Ci sono persone a cui non importa se le cose sono in ordine o se qualcosa è un disastro. Forse ci trovano creatività.

icona: Quindi il caos stimola la creatività?

spadaccino: Sì, il caos stesso incoraggia la creatività. Perché diversi stimoli visivi, come colori e forme, incontrano l’occhio e vengono poi trasmessi a diverse regioni del cervello. E più regioni vengono attivate, più nuove connessioni si verificano. Questo crea nuove idee e nuove idee e questa è creatività. Tuttavia, gli studi dimostrano anche che per molte persone che hanno bisogno di ordine, il caos porta allo stress e alla procrastinazione.

icona: Il caos non è il risultato della procrastinazione?

spadaccino: È un’interazione. Caos, stress e procrastinazione in un trio, tutto dipende l’uno dall’altro. Ma la misura in cui questo colpisce tutti varia. Dipende molto anche da quanto sei sensibile agli stimoli esterni. Ho visto gente impazzire con un calzino steso per terra. Poi ci sono persone che vivono in appartamenti interi e lo adorano.

icona: Soprattutto con i giovani, l’interruttore sembra improvvisamente scattare e poi c’è il caos puro…

spadaccino: Esatto, ma anche questa è una forma di autoespressione o separazione dai genitori. Quindi non mi scoraggerei troppo. Certo, c’è anche chi non ha un sistema o è un po’ pigro. Ma questo cresce ad un certo punto.

Preoccupato per i bisognosi?

Gli adulti possono capire i giovani, i giovani possono parlare e non con i loro genitori: l'hanno fatto con l'autore

icona: La stanza dei bambini dovrebbe essere lasciata fuori dall’immagine durante la pulizia?

spadaccino: Per lo meno, gli altri membri della famiglia non dovrebbero mai essere costretti a fare qualcosa, perché la coercizione crea pressioni e contropressioni. Di solito fa l’opposto di quello che vuoi ottenere. Ma ovviamente puoi provare a convincerli a viverci. Se vedi che questo rende tutto più semplice e non devi pulire così tanto, forse provaci. Ma dovrebbe sempre essere fatto in modo gentile e non buttare mai via nulla che appartiene a qualcun altro.

icona: Ma con tutti i giochi, a volte non è necessario sbarazzarsene?

spadaccino: La soluzione migliore per i bambini, infatti, è quella di riporre temporaneamente in un armadio o in cantina le cose con cui non giocano più. Quindi è fuori mano, ma i bambini sanno che è ancora lì, il che dà loro un’incredibile tranquillità. Quando chiedi loro dopo un anno se possono davvero andarsene ora, si rendono conto che davvero non si sono persi le cose, e quindi è più facile per loro lasciarsi andare.

icona: Dicono che questa disposizione influisca anche sulle relazioni.

spadaccino: Finale. Se ogni articolo ha un posto per essere restituito dopo l’uso o al più tardi la sera, l’ordine è tenuto molto bene e significa che hai più tempo. Tuttavia, è spesso un punto di contesa nelle relazioni quando uno ha un bisogno maggiore di ordine rispetto all’altro. Questo può essere risolto attraverso un’ampia comunicazione. Molte persone si sentono stressate quando tornano a casa e c’è qualcosa ovunque. Questo è ciò che dovresti dire anche all’altra persona. Parlare dei tuoi sentimenti ha più impatto che dire semplicemente “Metti via le tue cose”.

È meglio non lamentarsi del comportamento del tuo partner

Una coppia sta litigando.

icona: Ma la psicologia dell’organizzazione consiste anche nel fatto che diventi consapevole di ciò che è importante per te solo quando organizzi, e perché è così difficile liberarsene?

spadaccino: Per questo faccio domande. perchè lo hai fatto? Lo compreresti di nuovo? Questo oggetto ti fa sentire bene ad essere qui? Queste domande di riflessione ti aiutano a capire cosa è veramente importante.

icona: Devi riflettere profondamente su ogni elemento?

spadaccino: No, perché certo ci sono anche cose che giacciono in giro perché te ne sei dimenticato, non dicono niente dentro. Probabilmente ci sono due oggetti su 500 in una stanza che puoi dire di essere interessato all’argomento pertinente. E questo è tutto quello che c’è da fare. Si può anche essere completamente a posto con tutto, e non c’è nessun problema spirituale interiore da nessuna parte su cui devi ancora lavorare. Tuttavia, secondo la mia esperienza, ognuno trova qualcosa nel proprio appartamento che fa scattare una realizzazione che prima non avevi.

icona: Quindi il sistema ha molto a che fare anche con l’autoefficacia e l’autostima?

spadaccino: Sì, da un lato impari a conoscerti e dall’altro aumenta la tua fiducia perché ti senti meglio quando combini l’esterno con come ti senti veramente dentro.

icona: Se consideri il tuo elegante appartamento come un riflesso di te stesso, dovrebbe essere in grado di attirare la tua attenzione nei momenti in cui ti manca l’autostima.

spadaccino: Certamente c’è interazione, perché l’esterno influenza sempre l’interno. Agli umani non piace la disarmonia. Se c’è armonia nell’appartamento, verrà portata all’interno. Ecco perché capita spesso che le persone che sono molto nervose all’interno inizino a pulire all’esterno. La psiche e lo spazio sono incredibilmente strettamente collegati.

Il primo libro dell'allenatore della domanda Annika Schwertefeger parla del suo concetto generale: riordinare dentro e fuori.  Pubblicato da GU-Verlag

Il primo libro dell’allenatore della domanda Annika Schwertefeger parla del suo concetto generale: riordinare dentro e fuori. Pubblicato da GU-Verlag

Fonte: Grafe & Unzer

Questo articolo è stato pubblicato per la prima volta nell’aprile 2022.

READ  Perché la carenza può portare ai capelli grigi