Maggio 19, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

1 milione 4.680 cellule confermate da Tesla>teslamag.de

Tra poche settimane Tesla vuole aprire un nuovo capitolo nello sviluppo dell’auto elettrica: secondo il CFO Zachary Kirkhorn, la prima Model Y della nuova Gigafactory sarà consegnata in Texas entro la fine del primo trimestre Una cella della batteria sviluppata e prodotta da Tesla nel formato 4680. consiste. Fino a quando la produzione delle batterie non sarà eseguita localmente, saranno fornite da una linea pilota vicino allo stabilimento Tesla di Fremont, in California. Tesla ha recentemente prodotto la sua milionesima cella lì, ha ora confermato la società. Ognuno di questi dovrebbe assorbire cinque volte più energia del formato 2170 precedentemente utilizzato per Model 3 e Model Y.

Tesla conferma 4.680 voci, in parte

con il Tesla ha già iniziato a costruire la linea di prova a Fremontprima che tali piani fossero annunciati ufficialmente al Battery Day nel settembre 2020. Il CEO Elon Musk ha fissato 10 gigawattora come obiettivo per la capacità annuale entro la fine del 2021. Inizialmente non c’erano informazioni specifiche sui progressi oltre a questo, ma la scorsa settimana un membro del forum TMC dati forniti da un dipendente nella regione Entro la fine di gennaio, Tesla avrebbe dovuto produrre 1 milione delle sue 4.680 celle e generare il 92% di entrate su 14 dispositivi in ​​un giorno del mese.

La prima affermazione è stata ora confermata da Tesla: “Celebriamo il nostro 4680esimo milionesimo compleanno a gennaio”, La società ha scritto su Twitter Ha pubblicato una foto di un gruppo di almeno 100 persone con le braccia in aria davanti al suo edificio delle batterie su Kato Road (vedi sopra). Almeno 1 milione di celle deve essere disponibile per un Texas 1st Model Y. Per poter stimare questo numero, devi sapere quante batterie utilizza ogni auto. Un attento osservatore di Tesla ha ricevuto nuove informazioni su questo durante il fine settimana.

Secondo le indiscrezioni attuali, la capacità di 4.680 celle della prima generazione sarà di 98 wattora per unità, ha scritto TroyTeslike su Twitter domenica. Nel 2023, 10 wattora dovrebbero essere di più a 108 wattora e l’anno successivo altri 10 wattora. Questo permette di calcolare: per la Model Y con una capacità della batteria di 80 kWh, saranno necessarie 816 nuove batterie nella prima generazione anziché 4416 nel precedente formato 2170. Un milione in stock basterebbe solo per circa 1.200 Model Y.

READ  Contraddizione: Tesla vale oltre 1 trilione di dollari in borsa, ma è ancora "spazzatura" dalle agenzie di rating | newsletter

La dichiarazione del Consiglio militare di transizione, rilasciata alla fine dello scorso gennaio, affermava che: 14 macchine hanno consegnato 6.269 4.680 celle utilizzabili in un giorno. Se anche fosse vero, la produzione all’epoca sarebbe sufficiente solo per circa 8 Model Y in più. Non sembra molto per la voce di produzione in serie di questa auto elettrica. Al contrario, se Tesla inizia già le consegne prima della fine di marzo, significa che la produzione delle proprie celle sarà più produttiva per allora.

La batteria è nella parte tipica della struttura portante

I calcoli di TroyTeslike mostrano che il vantaggio delle nuove celle Tesla, almeno nella prima generazione, non è necessariamente una densità maggiore. In termini di volume, dice, attualmente si raggiungono 778 Wh per litro con 2.170 batterie, ma solo 737 Wh per litro con 4.680 batterie. Non ci sono informazioni precise sul peso, ma anche qui sembra che la prima generazione di batterie nuove abbia solo un piccolo filo. Ad ogni modo, comunque, il fatto che Tesla sia in Texas I pacchi batteria con le loro celle XL fanno parte della struttura portante della Model Y. Voglio fare. Sebbene questo non lo renda più piccolo e leggero, può fornire spazio e peso aggiuntivi altrove. Questo progetto è previsto anche per la Gigafactory tedesca, ma secondo Tesla inizierà con batterie ricaricabili da 2.170 batterie.