Febbraio 26, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Vivi più a lungo grazie al magnesio, alla vitamina D e alla fisetina?

Vivi più a lungo grazie al magnesio, alla vitamina D e alla fisetina?
  1. 24vita
  2. Vivi sano

Molti nutrienti possono essere assunti sotto forma di integratori alimentari. Alcuni promettono effetti che prolungano la vita. Scopri di più sullo sfondo qui.

Inghiotti capsule e gocce contenenti vitamina D, magnesio, calcio o vitamina B ogni giorno? Se concordato con il medico curante: nessun problema. Ma molte persone assumono farmaci a proprio rischio e pericolo e rischiano gravi conseguenze. Un sovradosaggio di calcio può portare ad un attacco di cuore. Questo è ciò che dice Martin Smolich, professore di nutrizione farmaceutica a Lubecca, in un'intervista a Knowledge Gate Dominio: “È stato dimostrato che il rischio aumenta con una dose giornaliera superiore a 1.500 milligrammi di calcio”. Chi assume dosi eccessive di vitamina A, B ed E sotto forma di integratori rischia danni al fegato e ai nervi. Troppi oligoelementi di ferro possono anche avere conseguenze pericolose per la vita.

Pertanto, consultare sempre il proprio medico prima di assumere integratori alimentari. I preparati talvolta contengono dosi elevate di principi attivi, il che aumenta il rischio di sovradosaggio. Inoltre, gli integratori sono necessari solo se il corpo è carente. Un esame del sangue dal medico chiarirà la questione.

Prolungare efficacemente la durata di conservazione dei prodotti alimentari

I fornitori attribuiscono ad alcuni integratori alimentari, così come ad alcuni medici, effetti di allungamento della vita. Esistono infatti nutrienti che ci aiutano a crescere sani e a prevenire le malattie. Di solito viene consumato da adulti sani con una dieta equilibrata. Ma ci sono persone che non riescono ad assorbire le sostanze in quantità sufficiente. Le cause includono, ad esempio, l'invecchiamento o problemi di assorbimento nel sistema digestivo. In questo caso, il medico curante inizierà il trattamento appropriato per te.

Il magnesio sotto forma di integratori alimentari può portare a un sovradosaggio. © immagine

Non perdetevi nulla: trovate tutto ciò che riguarda la salute nella newsletter periodica del nostro partner 24vita.de.

Previeni le malattie con vitamina D, magnesio e fisetina

A condizione che i seguenti nutrienti non vengano assunti sotto forma di integratori alimentari senza consultare un medico, avranno un effetto preventivo contro le malattie e quindi allungheranno la vita:

  • Vitamina DL’assunzione di grandi quantità di vitamina D aumenta i livelli di calcio nel corpo (ipercalcemia), che può portare gravemente a nausea, perdita di appetito, crampi addominali e vomito o, in casi gravi, danni ai reni, battito cardiaco irregolare e perdita di appetito. , morte. Poiché la vitamina D può essere immagazzinata nell’organismo, è possibile un sovradosaggio acuto e graduale”, afferma l’Istituto Robert Koch (RKI). Tuttavia, anche la carenza di vitamina D è dannosa per l’organismo. Il motivo: tra l'altro ha un effetto immunomodulatore, come affermato in una pubblicazione sulla rivista specializzata Natura Springer Lui appare. Ciò significa che un sistema immunitario indebolito viene rafforzato da una quantità sufficiente di vitamina D, ma reazioni immunitarie eccessive (ad esempio in caso di allergie o malattie autoimmuni) possono essere sottoregolate dall'ormone.
  • magnesio: Il nostro corpo ne ha bisogno per mantenere la salute di muscoli, ossa, nervi e cellule. Ma puoi anche overdose di questo minerale vitale. Le possibili conseguenze includono diarrea e problemi digestivi, nonché pericolosi cali della pressione sanguigna e debolezza muscolare. Gli adulti sani che seguono una dieta equilibrata solitamente consumano quantità adeguate di magnesio. Si trova, tra le altre cose, nelle banane, nelle noci e nelle verdure a foglia scura.
  • Fisetina: Questo composto chimico si trova, ad esempio, nelle fragole, nei cachi e nelle mele. Esperimenti su animali hanno dimostrato che la fisetina agisce come un antinfiammatorio naturale. Secondo i ricercatori statunitensi, il materiale vegetale stimola anche le vie di segnalazione negli esseri umani, portando a un miglioramento della memoria a lungo termine Istituto Salk per gli studi biologici. “Ciò ci suggerisce che questi composti potrebbero essere particolarmente utili perché potrebbero non solo proteggere i neuroni dalla morte, ma potrebbero anche essere in grado di promuoverne di nuovi”, ha affermato l'autrice principale dello studio, Pamela Maher, riguardo alla sua analisi e all'efficacia della fisetina. . Connessioni tra neuroni.

Questo articolo contiene solo informazioni generali sull'argomento sanitario in questione e non è quindi destinato all'autodiagnosi, al trattamento o alla terapia. Non sostituisce in alcun modo la visita dal medico. Alla nostra redazione non è consentito rispondere a domande individuali sulle condizioni mediche.