Ottobre 3, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Virologo aggressore di Francoforte sull’aumento dei casi di virus: “Ci siamo rilassati quattro settimane prematuramente” | hessenschau.de

Il numero di infezioni da corona è di nuovo in aumento e le restrizioni stanno diminuendo. Ci lasciamo presto, afferma il virologo di Francoforte Martin Sturmer. È particolarmente preoccupato per l’autunno e l’inverno.

La tendenza al ribasso del numero dei contagi si è interrotta da diversi giorni. In Assia, più persone stanno di nuovo contraendo il coronavirus. Martedì il tasso di nuove infezioni a sette giorni è salito a 934.

In un’intervista con hessenschau.de, il virologo di Francoforte Martin Stürmer ha affermato che l’aumento potrebbe essere dovuto a una mitigazione prematura. Per l’estate l’attaccante crede nei numeri in calo, ma è molto preoccupato per l’autunno e l’inverno.

ultimo video

video

03:17 minuti

Le mascherine non sono più obbligatorie in classe



hs_070322

Fine del video post

hessenschau.de: Signor Stormer, all’inizio sembrava che il numero dei contagi sarebbe diminuito. Negli ultimi giorni il numero di nuovi contagi da coronavirus ha continuato a crescere. segno preoccupante?

Martin Stormer: Questo è almeno un segno che ci siamo rilassati prematuramente quattro settimane. Questo perché le procedure erano legate a giorni di calendario specifici, indipendentemente dall’effettivo processo di infortunio.

Inoltre, c’è la sottovariante Omikron, la variante BA.2, che sta gradualmente prendendo il sopravvento. Sappiamo da altri paesi che questa alternativa è più contagiosa dell’alternativa originale. Con questa combinazione, non sorprende che i numeri stiano aumentando di nuovo.

hessenschau.de: Con meno restrizioni – anche su gastronomia e locali – prevede che il numero dei contagi aumenterà ancora di più?

Attaccante: Esattamente. O se non è più necessario indossare le mascherine nelle scuole a banco. Questi sono i fattori che favoriscono il rimpatrio. Posso solo consigliare a tutti dentro e fuori la scuola di continuare a indossare le mascherine per un certo periodo di tempo. So che dà sui nervi a molte persone – me compreso – ma è un ottimo modo per proteggersi.

hessenschau.de: Quindi la mitigazione era sbagliata?

Attaccante: Non è che io sia sostanzialmente contrario all’allentamento, perché eravamo sulla strada giusta, i numeri sono scesi. Ma poi arriva l’impazienza. Dopo quattro settimane, in un clima più mite e con maggiore certezza su dove posizionare la variante BA.2, avrebbe avuto più senso una mitigazione.

hessenschau.de: Anche se non sappiamo come persisterà questa variante del virus.

Attaccante: la variante Omicron Origin non stava sovraccaricando il nostro sistema sanitario. Nessuno sa quanto siano alti i risultati in BA.2, ma abbiamo già padroneggiato numeri ancora più alti. Per me, la domanda è piuttosto: cosa accadrà a Long Covid nel contesto di Omicron e BA.2? Queste sono cose ancora irrisolte per me, motivo per cui, ad essere onesto, non mi sento così a mio agio.

hessenschau.de: Come prevede l’evoluzione della situazione nelle prossime settimane e nei prossimi mesi?

Attaccante: prima o poi i numeri diminuiranno notevolmente. Farà più caldo e questo ci mette in una situazione in cui è meno rischioso togliersi la maschera. Ma sappiamo che Sars-CoV-2 non ha la stessa stagionalità di altri virus del raffreddore, che praticamente non compaiono più in estate.

A questo proposito, va notato che anche in estate abbiamo degli infortuni. Non mi aspetto che ci travolgerà in un’onda enorme. Mi preoccupo di più dell’autunno e dell’inverno.

hessenschau.de: Perché?

Attaccante: In estate pensiamo di non dover fare nulla. Questo è sbagliato. Ora dobbiamo pensare alla vaccinazione in anticipo e dovremmo fare del nostro meglio per non interrompere i test e l’analisi variabile in estate finché non sappiamo cosa aspettarci. Quindi non dovremo renderci la vita di nuovo difficile in autunno con misure rigorose. Abbiamo questa opzione.

hessenschau.de: Pensando alla vaccinazione, cosa intendi con questo?

Attaccante: la vaccinazione non è una necessità, ma aiuterà. La domanda è: qual è lo scopo della vaccinazione obbligatoria? Se vogliamo evitare cicli estremi, tutti diranno: non abbiamo molto con Omikron, perché Omikron è più mite. Ma non sappiamo ancora quale variabile verrà inclusa.

Potrebbe essere di nuovo un’onda omicron, quindi siamo in una buona posizione con un vaccino che si adatti ad essa. Se il 20 per cento non volesse essere vaccinato, non porrebbe fine a questo mondo. Ma se ci sono nuove variabili o ritorni delta, siamo bloccati lì.

hessenschau.de: Cosa consigli ora alle persone: limitarti o tornare a una vita normale?

Attaccante: Finché non fa più caldo e i numeri diminuiscono drasticamente, manterrò i miei limiti e userò la mia libertà in modo responsabile. Ecco perché chiedo moderazione.

Goditi il ​​fatto che la vita di tutti i giorni è diventata più calma e rilassata, ma non esagerare in nessuna circostanza. Il riferimento alla popolazione dovrebbe essere: Non abbiamo finito con quello.

L’intervista è stata condotta da Simon Rustler.

Maggiori informazioni

La fine di ulteriori informazioni

READ  Sette fattori di stile di vita sano che riducono significativamente il rischio - Heilpraxis