Giugno 29, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Vaccinazione obbligatoria nel mondo: cosa si applica in Austria e in altri paesi

Vaccinazione obbligatoria: queste regole si applicano in altri paesi.

Vaccinazione obbligatoria: queste regole si applicano in altri paesi.
John Headfish / Getty Images

La Germania è uno dei pochi paesi che vuole introdurre un requisito vaccinale comune.

Finora si trovano solo in Indonesia, Turkmenistan, Tagikistan e negli stati insulari del Mare del Sud. Ad eccezione della Germania, solo l’Austria prevede di introdurre un obbligo di vaccinazione generale il 1° febbraio.

D’altra parte, molti paesi, come la Francia o l’Italia, dipendono in parte dalla necessità di vaccini. Negli Stati Uniti, le aziende e le città vanno per la loro strada.

Sono molto dibattuti in Germania, ma sono già in altri paesi: stiamo parlando del vaccino corona obbligatorio. Ma è un dovere comune essere vaccinati in qualsiasi paese Corona virus Dove pensano i governi di introdurre un tale obbligo? Forniamo una panoramica della situazione attuale e ti informiamo sulle regole di vaccinazione applicabili nei diversi paesi.

Finora, solo i sette paesi del mondo hanno ufficialmente introdotto o annunciato il vaccino corona obbligatorio pubblico. ma cosa significa quello esattamente? Quando è necessario un vaccino comune, ai cittadini di un paese viene chiesto di vaccinarsi contro una particolare malattia, in questo caso Govt-19. Tuttavia, questo non significa automaticamente che tutti saranno costretti a vaccinarsi. Di norma, il mancato rispetto della vaccinazione obbligatoria può comportare sanzioni o altre restrizioni. Inoltre, la necessità di un vaccino comune non copre sempre tutte le età. I vaccini possono essere negati anche per motivi medici.

C’è una domanda generale di vaccino contro la corona in questi paesi

Il paese più popoloso applica il vaccino corona Indonesia. Lo stato insulare, con una popolazione di 273,5 milioni di abitanti, ha introdotto il vaccino pubblico obbligatorio nel febbraio 2021 per le persone di età superiore ai 18 anni. Ma a causa di problemi logistici e della carenza di vaccini, il tasso di vaccinazione è inferiore al 43% nello stato, che ha più di 17.000 isole. Tuttavia, vale quanto segue: coloro che non sono vaccinati affrontano prestazioni sociali e la minaccia di cancellazione delle multe.

READ  "Sappiamo di poter battere l'Italia"

Più dentro Ecuador La vaccinazione obbligatoria è prevista per tutti i bambini di età pari o superiore a cinque anni. Non è ancora chiaro quando verrà introdotto. Il governo ecuadoriano ha annunciato piani prima di Natale.

Il paese dell’Asia centrale richiede anche la vaccinazione dall’età di 18 anni Tagikistan E finora ufficialmente privo di corona Turkmenistan. Uhm Vaticano Inoltre, dall’8 febbraio, sono stati vaccinati circa 800 residenti e tutto il personale. Inoltre, c’è un paese insulare Micronesia Vaccinazione obbligatoria contro il virus corona introdotta nella parte occidentale dell’Oceano Pacifico.

Continua a leggere anche tu

L’Austria va per la sua strada nell’UE

Ora si prevede di diventare il primo paese dell’Unione Europea Austria Il 1 febbraio l’introduzione del vaccino generale obbligatorio dall’età di 14 anni. Coloro che non sono stati vaccinati lì per allora saranno ricordati del loro dovere per lettera a metà febbraio. Un mese dopo, secondo il piano, sarà multato di 600 euro. Si dice che in seguito si possano minacciare fino a 3600 euro. Le esenzioni vaccinali obbligatorie sono disponibili solo per motivi medici.

Tuttavia, l’inizio della vaccinazione obbligatoria in Austria potrebbe essere posticipato. Da un lato, la gestione del registro dei vaccini con milioni di dati è complessa e lo sforzo delle autorità è immenso. D’altra parte, la proposta di legge non è stata ancora definitivamente adottata.

Molti Stati, tuttavia, hanno già deciso di rendere obbligatoria la vaccinazione parziale. A differenza della vaccinazione obbligatoria generale, include solo determinate età o gruppi professionali. Più dentro Germania Il vaccino deve essere applicato al personale medico e infermieristico a partire dal 15 marzo. Altri paesi stanno pianificando lo stesso:

La Francia con proposte legali controverse

Dentro Francia La vaccinazione corona è obbligatoria per tutti i dipendenti di ospedali, case di cura o case di cura, servizi infermieristici, servizi di soccorso, polizia, trasporti pubblici e vigili del fuoco. Coloro che non si attengono alla regola vengono rilasciati gratuitamente. Da metà gennaio anche un test negativo potrebbe non essere sufficiente per partecipare alla vita sociale. Il governo francese vuole solo dare alle persone vaccinate l’accesso a ristoranti, bar, teatri e altro ancora. Sono esclusi i bambini di età inferiore ai dodici anni. La condizione dei guariti non è stata ancora definitivamente chiarita.

Vaccinazione parziale in Italia

In Italia Dall’8 gennaio saranno vaccinati tutti i maggiori di 50 anni. L’introduzione di questo vaccino d’area obbligatorio sembra aver avuto un effetto: da allora il numero dei primi vaccini nella fascia di età è aumentato vertiginosamente. Chi non si vaccina almeno una volta entro il 1 febbraio sarà multato di 100 euro nel Paese. Inoltre, la vaccinazione è obbligatoria in tutti i settori, compreso l’istruzione, la polizia, l’esercito e il settore sanitario. Il requisito del “Green Pass” è in vigore per tutti i dipendenti dal 10 ottobre. Chiunque desideri apparire sul posto di lavoro dovrebbe sempre fornire prove per la vaccinazione, il recupero o il test.

Continua a leggere anche tu

La Gran Bretagna non ha previsto un obbligo di vaccinazione generale

In Inghilterra Ha un governo di Boris Johnson Dall’11 novembre è stata introdotta la vaccinazione obbligatoria degli infermieri nelle case di riposo. Entro aprile, inoltre, tutto il personale del Servizio Sanitario Nazionale che entra in contatto con i pazienti dovrebbe essere vaccinato.

Belgio in transizione

Ulteriore Belgio Devono fare i conti con un numero enormemente crescente di corona. Gli operatori sanitari hanno già una vaccinazione obbligatoria. Il paese è attualmente in fase di transizione. Chiunque nel settore non sia stato completamente vaccinato entro aprile sarà sospeso. Durante le vacanze di Pasqua, anche la politica e la società devono riconoscere la misura in cui il vaccino corona è accettato.

La Grecia introduce il vaccino obbligatorio per le persone di età superiore ai 60 anni

In Grecia Il governo prevede di rendere obbligatorie le vaccinazioni per le persone di età superiore ai 60 anni. La vaccinazione è obbligatoria da metà agosto per il personale che lavora nelle case di cura e per gli operatori sanitari dal 1 settembre. Coloro che non seguono le regole vengono rilasciati gratuitamente.

Negli Stati Uniti, le aziende e le città operano da sole

presidente di stati Uniti, Joe Biden, ha annunciato il 9 settembre che tutti i dipendenti delle agenzie federali e degli appaltatori governativi saranno vaccinati. Si dice che le eccezioni siano per motivi medici o religiosi. Altrimenti minaccia il licenziamento. Anche i dipendenti delle case di cura e delle scuole fornite dal governo dovrebbero essere vaccinati. Dal 15 settembre verranno vaccinate anche le forze armate statunitensi.

Si discute anche dell’introduzione della vaccinazione obbligatoria negli Stati Uniti. Il 4 gennaio il gabinetto Biden voleva introdurre il requisito del vaccino in tutti gli Stati Uniti a tutte le aziende con almeno 100 dipendenti. Ma diversi stati a guida repubblicana si opposero. Ora spetta alla Cassazione decidere.

Al contrario, molte aziende e città stanno ora andando per la loro strada. Tyson Foods, la più grande azienda di lavorazione della carne del mondo, ha introdotto tali vaccini obbligatori ad agosto. “Traccia manuale“Rapporto. A New York, dal 27 dicembre, il vaccino è obbligatorio non solo per i dipendenti comunali ma per tutti i dipendenti delle aziende private.

La campagna di vaccinazione in Russia è stata lenta

In Russia Vaccinazione obbligatoria dei dipendenti nel settore del commercio, dei trasporti, dei servizi e della ristorazione nella regione di Mosca e di tutte le persone che sono in costante contatto con gli altri. La campagna vaccinale procede ancora lentamente. Ciò non è dovuto alla sfiducia dello stato e al vaccino Sputnik di proprietà statale, che non è ancora stato approvato nell’UE. Finora, solo il 47 per cento della popolazione è completamente vaccinato.

Continua a leggere anche tu