Gennaio 27, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Ungheria: l’UE blocca i pagamenti di miliardi – Ora ufficiale | Politica

Non è una buona giornata per il primo ministro ungherese Viktor Orbán!

I Paesi dell’Unione Europea hanno deciso di congelare miliardi di pagamenti del bilancio comunitario destinati all’Ungheria.

Le procedure scritte si sono concluse giovedì con la necessaria maggioranza. Lo ha annunciato la presidenza del Consiglio dell’Unione europea nella Repubblica ceca.

Saranno bloccati 6,3 miliardi di euro, una mossa mai vista prima. Lo sfondo è il timore di appropriazione indebita di fondi UE in Ungheria a causa dell’insufficiente lotta alla corruzione.

La decisione fa parte di una serie di quattro che devono essere completate mercoledì. Questi includono una decisione sui massicci aiuti all’Ucraina e un’importante direttiva sull’attuazione di tasse minime internazionali per le grandi imprese. Ma all’ultimo momento, la Polonia ha registrato la necessità di un controllo fiscale minimo.

L’obiettivo dell’imposta minima è impedire che i profitti aziendali vengano dirottati verso i paradisi fiscali. Le società internazionali con un fatturato di almeno 750 milioni di euro all’anno devono pagare una tassa di almeno il 15 percento, indipendentemente da dove si trovano. L’aiuto ucraino si riferisce alla fornitura di prestiti fino a 18 miliardi di euro al paese attaccato dalla Russia l’anno prossimo attraverso l’Unione europea.

Poiché entrambe le decisioni dovevano essere prese all’unanimità, l’Ungheria ha potuto bloccarle per settimane. L’impasse è stato risolto all’inizio di questa settimana, secondo i diplomatici dell’UE, quando paesi come la Germania hanno minacciato di bloccare l’approvazione del piano dell’Ungheria di utilizzare gli aiuti dell’UE per il coronavirus.

Ciò avrebbe significato che, alla fine dell’anno, il 70% dei fondi UE disponibili, pari a 5,8 miliardi di euro, era stato definitivamente confiscato. La conferma del Piano Corona è la quarta parte del pacchetto delineato giovedì. Tuttavia, il pagamento dovrebbe essere effettuato solo se sono soddisfatte un totale di 27 condizioni, ad esempio per la lotta alla corruzione.

READ  Steinmeier: Non "spingerà" l'Ucraina nei negoziati