Febbraio 26, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Una lussuosa residenza antica con mosaici “impareggiabili”.

Una lussuosa residenza antica con mosaici “impareggiabili”.

Gli archeologi italiani hanno scoperto una sontuosa antica casa romana con mosaici “impareggiabili” vicino al Colosseo. Tra le opere d’arte figurano conchiglie, marmi e vetri preziosi, ha dichiarato martedì il Ministero della Cultura italiano. Il ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano ha definito l’edificio di oltre 2.000 anni un “vero tesoro”.

Il mosaico mostra tre grandi navi che solcano le onde verso una città costiera fortificata. La scena suggerisce che il proprietario di Tomas ha vinto una battaglia. La casa risale alla seconda metà del II secolo aC fino all’inizio dell’era cristiana.

Antica scoperta a Roma: continuano gli scavi

Gli archeologi hanno inizialmente scoperto dei muri nel sito nel 2018, che in seguito sono diventati parte di una casa a più piani. Finora sono state scoperte solo poche camere e si prevede che gli scavi continueranno fino al 2024.

Secondo il Ministero della Cultura, la sala principale di Tomas, disposta attorno ad un atrio, era una sala per banchetti in stile grotta utilizzata durante i mesi estivi. Il proprietario era probabilmente un senatore che intratteneva i suoi visitatori con “spettacolari giochi d’acqua”, come indicano i tubi di piombo tra le pareti ornate.

Pubblicità | Scorri per continuare a leggere

Pietre multicolori adornano i rivestimenti murali delle antiche case romane.MiC/dpa

È stato rinvenuto anche uno stucco bianco di “alta qualità”.

Il ministero ha affermato che il mosaico rende la scoperta “straordinaria” a causa della cronologia e della complessità delle scene raffigurate. La rappresentazione del paesaggio, compresa la città e le scogliere, è “affascinante”. Secondo quanto riferito, nella stanza accanto è stato trovato anche stucco bianco di “alta qualità”.

Alfonsina Russo, responsabile del Parco archeologico del Colosseo, ha parlato di uno dei siti “più imponenti” dell’antica Roma, che “va aperto al pubblico quanto prima”.

Questa invenzione è un primo esempio di “lusso”, che mostra ricchezza e rango attraverso magnifiche ville e stili di vita. Conferma anche le fonti storiche che descrivono estesi insediamenti di grandi famiglie senatorie romane sul lato nord-ovest del Palatino, uno dei sette colli della città.