Luglio 3, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Un gruppo da annientare: il giudice Usa approva querela contro Facebook

Il gruppo deve essere distrutto
Il giudice statunitense approva la causa contro Facebook

Cattive notizie per il fondatore di Facebook Mark Zuckerberg. Nel secondo tentativo, un giudice statunitense apre la strada a una causa antitrust contro il colosso di Internet. A Washington, vedono il predominio dell’azienda come un rischio e quindi vogliono romperlo.

La causa della concorrenza, attraverso la quale il governo degli Stati Uniti vuole distruggere Facebook, è stata accettata al secondo tentativo da un tribunale di Washington. Il giudice James Boasberg ha respinto la prima versione la scorsa estate, adducendo un ragionamento insufficiente. Nella causa modificata, ha ritenuto che l’accusa di concorrenza sleale fosse più giustificata, come evidenziato dagli atti giudiziari. Il giudice ha anche respinto la richiesta di Facebook di archiviare la causa sulla base del fatto che il presidente dell’FTC Lina Khan era di parte.

La FTC (Federal Trade Commission) accusa Facebook, tra l’altro, di stabilire un monopolio nel mercato delle reti Internet. Facebook ha anche acquistato il servizio di chat WhatsApp e la piattaforma fotografica di Instagram per proteggere ingiustamente questo monopolio. Pertanto, le acquisizioni devono essere annullate. La causa originale è stata intentata nel dicembre 2020 alla fine del mandato dell’allora presidente Donald Trump ed è migliorata sotto la guida del presidente della Federal Trade Commission Khan, nominato dal suo successore, Joe Biden.

Su richiesta del giudice, la Federal Trade Commission ha avanzato ulteriori argomentazioni nella causa modificata che pretende di stabilire il monopolio di Facebook. L’autorità dipende principalmente dallo sviluppo dei numeri degli utenti e dall’analisi del tempo che le persone trascorrono sulla piattaforma.

Un portavoce del gruppo Facebook di Meta ha dichiarato al Wall Street Journal dopo la decisione del giudice di essere convinto che i fatti avrebbero confutato le accuse. Gli investimenti di Facebook in WhatsApp e Instagram sono stati utili per competere.

Facebook ha acquistato Instagram nel 2012 per circa $ 1 miliardo e WhatsApp nel 2014 per circa $ 22 miliardi alla fine. Instagram ora ha circa un miliardo di utenti, WhatsApp circa due miliardi. Le autorità di regolamentazione della concorrenza negli Stati Uniti hanno approvato le acquisizioni di Instagram e WhatsApp. Oltre alla FTC, una coalizione di oltre 40 stati ha intentato una causa contro gli accordi, ma il giudice Boasberg li ha respinti a titolo definitivo a giugno.

READ  Scorcio del giorno della guerra: i russi si impossessano di un'altra città nel Donbass: il Cremlino è convinto della vittoria