Agosto 11, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Ue e Azerbaigian firmano un accordo sul gas

Nella ricerca di alternative al gas russo, l’Unione Europea ha trovato un nuovo partner. L’Azerbaigian dovrebbe fare di più nei prossimi anni.

Per liberarsi dalle forniture di energia dalla Russia, l’Unione Europea vuole acquistare più gas dalla Repubblica del Caucaso meridionale dell’Azerbaigian in futuro. Il presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen e il presidente dell’Azerbaigian Ilham Aliyev hanno firmato lunedì un memorandum d’intesa a Baku.

Di conseguenza, entro cinque anni verrà fornita il doppio della quantità di gas che sarà fornita annualmente attraverso il corridoio meridionale del gas, come è avvenuto finora. A partire dal 2027, dovrebbero fluire almeno 20 miliardi di metri cubi all’anno.

Von der Leyen ha affermato nella capitale dell’Azerbaigian che la dichiarazione di intenti aprirebbe un “nuovo capitolo nella cooperazione energetica” con l’Azerbaigian. L’ex repubblica autoritaria sovietica, che ha anche stretti legami con la Russia, è un partner chiave nell’allontanarsi dai combustibili fossili in Russia. Ogni anno vengono già consegnati 8,1 miliardi di metri cubi e si prevede che raggiungerà i 12 miliardi a partire dal prossimo anno. Ciò contribuirà a compensare i tagli alle forniture di gas russe.

Cooperazione anche per le fonti di energia rinnovabile

Aliyev ha sottolineato che le questioni relative alla sicurezza energetica sono ora più importanti che mai. “Naturalmente, la cooperazione energetica a lungo termine, prevedibile e altamente affidabile tra l’UE e l’Azerbaigian è di grande valore”.

Oltre ai collegamenti gas, la dichiarazione di intenti prevede anche una più stretta collaborazione nel campo delle energie rinnovabili. Von der Leyen ha affermato che l’Azerbaigian ha “un enorme potenziale” in questo campo, in particolare nell’energia eolica offshore e nell’idrogeno verde. In questo modo, l’Azerbaigian si svilupperà da fornitore di combustibili fossili a partner di energia rinnovabile. Al fine di approfondire la cooperazione economica, le due parti stanno anche lavorando a un accordo che dovrebbe essere concluso a breve.

READ  Die Ukraine koppelt sich für 72 Stunden vom russischen Strommarkt ab