Dicembre 3, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Ucraina: l’invasione della Russia: come potrebbero rispondere l’UE e gli Stati Uniti

Berlino/Bruxelles.
La crisi in Ucraina si intensifica. Putin ora rischia una grande invasione? Una tale mossa avrebbe probabilmente gravi conseguenze, comprese quelle militari.

  • Le forze russe si sono spostate in alcune parti dell’Ucraina orientale
  • L’Occidente ora vuole rispondere con sanzioni
  • Nel caso in cui l’esercito russo avanzi ulteriormente, sono in discussione misure militari su larga scala

posizione in ucraina orientale Ha raggiunto il suo apice. Martedì notte le forze russe si sono spinte nelle regioni separatiste dell’Ucraina orientale a Donetsk e Luhansk – secondo l’interpretazione russa, i soldati sono stati schierati lì come forze di pace. Finora non è chiaro se rimarrà così o se l’esercito di Putin invaderà anche il resto dell’Ucraina. In Occidente cresce la preoccupazione che le forze russe invadano il Paese Ucrainaanche il governo degli Stati Uniti vede il rischio di un’invasione “estremamente violenta” e “particolarmente brutale”.

Ma il presidente russo Vladimir Putin Sarebbe un grosso rischio: l’Occidente ha fatto un’attenta preparazione nelle ultime settimane e sta pianificando se succederà Invasione russa Misure più rigorose di quelle discusse pubblicamente finora. Non si tratta solo di sanzioni economiche contro la Russia, ci sono seri piani per sostenerne una guerriglia in Ucraina. Tre risposte difficili dall’Occidente con cui Putin deve fare i conti adesso.


Escalation del conflitto in Ucraina: le sanzioni si fanno più dure

Il Unione Europea e il Stati Uniti d’America Hanno preparato ampie misure punitive economiche che inizieranno subito dopo l’inizio della guerra, graduali secondo la natura dell’escalation militare. Il vertice dei capi di governo si terrà a Bruxelles con breve preavviso. Elemento centrale: “La Russia è praticamente isolata dai mercati finanziari internazionali”, afferma Ursula, presidente della Commissione europea di Leia.

READ  Il giorno della Borsa sarà lunedì 28 marzo 2022


A tal fine, almeno le principali banche russe sono bandite. Anche in discussione è la Russia da internazionale Sistema di pagamento rapido taglio, che potrebbe portare a un temporaneo collasso dell’economia russa – ma l’operazione Swift è controversa perché avrebbe anche un impatto significativo sull’Occidente; Lo shock dei mercati finanziari internazionali potrebbe non essere gestibile.

I settori del carbone, del petrolio e del gas sono particolarmente presi di mira. Gasdotto controverso Torrente Nord 2 Dalla Russia alla Germania non entrerà in vigore. Inoltre, sarà vietata l’esportazione di molti beni tecnici in Russia, compresi prodotti high-tech come microchip, computer quantistici, laser e tecnologia aeronautica. Anche i cittadini russi lo sentiranno molto rapidamente, perché i telefoni cellulari oi computer occidentali non saranno più disponibili per l’acquisto. Ci sono anche piani per vietare i conti bancari occidentali degli oligarchi russi legati a Putin e impedire loro di entrare in Occidente.

Crisi in Ucraina – tutte le notizie sul conflitto

Armamento nucleare della NATO nell’Europa orientale

Il presidente Putin sa che con un’invasione su larga scala rischia il massiccio accumulo della NATO nell’Europa orientale. Il chiaro avvertimento gli è stato rivolto da molti capi di governo occidentali durante le loro visite al Cremlino, come affermano ora i diplomatici a Bruxelles: “Putin ha capito: se inizia una guerra, ottiene Nato Esattamente ciò che in realtà vuole prevenire”.

Leva: finora, la NATO è stata solo nell’Europa orientale con poche migliaia di soldati a rotazione ed è vietato piazzare missili nucleari. Alleanza occidentale in dossier NATO e Russia Nel 1997 – in cambio di un accordo sostanziale tra Mosca sull’espansione della NATO a est.

READ  Guerriglia ad Haiti: 'strage di crudeltà senza precedenti'

La NATO ha mantenuto questa promessa anche dopo l’occupazione russa della Crimea nel 2014. Ma ora i capi dei governi occidentali concordano internamente, senza dirlo pubblicamente: questo accordo con Mosca sarà immediatamente nullo. La NATO avanzerà su larga scala nell’Estremo Oriente con truppe e armi, fino ai confini di Russia, Bielorussia e Ucraina, compresi quelli Dispiegamento di missili nucleari In Polonia, negli Stati baltici o nell’Europa sudorientale per impedire alla Russia di avanzare nel territorio della NATO. Il prezzo sarà alto: la fine del precedente ordine di titoli in Europa rischia di portare a una nuova corsa agli armamenti.

Crisi in Ucraina – sfondo e spiegazioni del conflitto

Armi di guerriglia in Ucraina

Dietro le quinte, i governi degli Stati Uniti e del Regno Unito stanno preparando iniziative che, dopo l’invasione, forniranno il supporto occidentale al movimento di resistenza ucraino, al fine di impedire il successo militare della Russia senza l’intervento della stessa NATO. Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden Si dice che abbia minacciato Putin all’inizio dei colloqui bilaterali, ma ora il Cremlino è ben informato anche da altre fonti: il consigliere per la sicurezza degli Stati Uniti Jake Sullivan ha detto ai senatori durante un tour interno, anche se non del tutto segreto, che gli Stati Uniti erano pronti movimento di resistenza armamento contro gli occupanti russi.

Il segretario alla Difesa Lloyd Austin si prepara alle operazioni per fornire assistenza militare alla resistenza ucraina dopo un’invasione di terra. Leggi anche: I brutali mercenari di Putin: “Gruppo Wagner” prima dell’operazione in Ucraina?

READ  Guerra in Ucraina: sospesa l'evacuazione dei civili a Mariupol | NDR.de - Notizie

personale anziano Presidente Biden Hanno anche chiarito agli alleati della NATO che l’intelligence statunitense e, se necessario, le forze speciali statunitensi potrebbero sostenere la rivolta. Il governo di Kiev si è sempre preparato alla resistenza in caso di invasione. A causa della prevista e duratura resistenza di alcuni residenti, gli esperti di sicurezza ne hanno uno A rischio invasione dell’UcrainaAnche se la Russia è militarmente superiore.

Anche il primo ministro britannico Boris Johnson non ha escluso esplicitamente di aiutare i ribelli. Così gli addetti ai lavori hanno compreso appieno il messaggio che Johnson ha lasciato alla Conferenza sulla sicurezza di Monaco: “È nell’interesse occidentale che l’invasione fallisca e sia vista come un fallimento”. Al contrario, Johnson avvertì che una vittoria russa avrebbe inviato un segnale devastante in tutto il mondo che l’ordine del dopoguerra era stato violentemente rovesciato. Anche il consigliere per la sicurezza degli Stati Uniti Sullivan ha giustificato l’assistenza possibile guerrigliaNon accetteremo mai una vittoria militare russa che elimini il diritto all’autodeterminazione nazionale.

Altri articoli di questa categoria possono essere trovati qui: Politica