Agosto 17, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Tre cose spiccano nel GP di Silverstone: solo George Russell è più alto di Lewis Hamilton

Stupefacente Gran Premio in uno scenario esaltante a Silverstone, lo spagnolo Carlos Sainz ha festeggiato la sua prima vittoria in Formula 1.

Tuttavia, la domenica è stata oscurata da un incidente dell’orrore di Guanyu Zhou poco dopo l’inizio, che fortunatamente i cinesi sono sopravvissuti in gran parte illesi.

Nel frattempo, Lewis Hamilton ha festeggiato il 13° podio della Gran Bretagna nella sua gara di casa, mentre Mick Schumacher ha segnato i primi punti mondiali della sua carriera alla Haas.

Formula 1

Ecclestone sconvolto dalle dichiarazioni di Putin – La Formula Uno prende le distanze

30/06/2022 alle 12:02

Tre cose spiccavano a Silverstone.

1.) Russell alla pari con Ayrton Senna

Ayrton Senna è considerato da molti il ​​più grande pilota di Formula 1 di tutti i tempi. Il brasiliano ha conquistato tre titoli mondiali, 41 vittorie in gare e 80 podi prima del suo incidente mortale al Gran Premio di Imola del 1994.

Ma gli appassionati di sport motoristici ricordano anche Senna come una delle atlete più belle della storia della Prima Divisione. Nel 1992 Eric Comas cadde gravemente durante le qualifiche in Belgio. Legier ha colpito la barriera, il francese ha perso conoscenza ma ha tenuto il piede sull’acceleratore, rischiando una grossa esplosione.

Cena, che stava guidando proprio dietro Coma, si è reso conto della situazione e si è fermato in pista. Quando altri piloti lo superarono, si precipitò in aiuto del pilota, presumibilmente salvandogli la vita.

Ricordava la scena di 30 anni fa, quando George Russell ha fatto irruzione nella trappola di ghiaia dopo la curva 1 domenica. poi: La gara di Silverstone è iniziata con un terribile incidente. Dopo aver toccato Pierre Gasly, Russell ha toccato la ruota posteriore destra dell’Alfa Romeo di Guanyu Zhou.
L’auto del ragazzo cinese di 23 anni si è ribaltata a tutta velocità e si è schiantata con la testa nel letto di ciottolipoi è volato contro la recinzione di sicurezza e ha scavato tra il mucchio di pneumatici e il bordo dello spettatore.

Russell seguì l’incidente a distanza ravvicinata, scese e corse subito verso le macerie di Chu. Come documentano le immagini della scena, ha guardato i cinesi, si è fermato sul mucchio di pneumatici e ha chiesto supporto.

“E’ stato un terribile incidente”, ha detto il 24enne britannico dopo il ritiro. “cielo” Ha descritto: “Sono scesa dalla macchina per aiutare Cho”.

La corsa è finita per Russell, che avrebbe potuto continuare nonostante il danno. “Quando sono tornato, l’auto era già carica”. Anche le discussioni con le guardie e la direzione di gara sono rimaste infruttuose. “Ovviamente deluso dal fatto che la gara finisca in questo modo, mi dispiace per i fan e la squadra”, ha scritto Russell su Twitter.

READ  Lipsia: il talento del portiere Martin Vandevoordt fino al 2029 - il campionato tedesco

Il risultato: Russell è stato in grado di seguire solo dalla pit lane mentre il campione del mondo del record Lewis Hamilton ha dimostrato su una Mercedes di cosa era capace la Silver Arrow in Gran Bretagna.

Il 37enne britannico ha condotto una gara emozionante, a volte lottando contro una Ferrari per la vittoria e, infine, raggiungendo il podio a Silverstone davanti a una folla esultante. “È in un campionato a parte”, ha commentato Toto Wolff dopo il Gran Premio.

In termini sportivi, Hamilton è stato senza dubbio il miglior pilota nella sua gara di casa, sottolineando la sua solida prestazione con il giro più veloce della gara. Solo uno era più vecchio di Hamilton questa domenica.

Sotto la sua posizione, Russell è stato salutato come l ‘”Eroe del giorno”.

Tuttavia, non ha messo le sue azioni al primo posto: “La cosa più importante è che Chu stia bene”, ha scritto il 24enne e ha ringraziato le guardie e i medici per la loro pronta reazione.

Dal punto di vista sportivo, a Russell mancano ancora tre campionati del mondo e 41 vittorie per Ayrton Senna. Personalmente è stato allo stesso livello del brasiliano sin dal Gran Premio di Silverstone.

George Russell si è immediatamente precipitato a Guanyu Zhou nella Silverstone Race

Fonte immagine: Getty Images

2. Complimenti per il sistema di alone

Quando la Formula 1 ha deciso nel 2017 di introdurre una nuova misura di sicurezza nella prima classe con il sistema dell’alone, una barra sopra l’abitacolo, le critiche sono state enormi, soprattutto dalla pista. Max Verstappen vedeva a rischio il piacere di guida, Kevin Magnussen ha criticato “la cosa davanti al naso” e Romain Grosjean ha descritto l’introduzione come “un giorno triste per la Formula 1”.

Nel frattempo, il sistema si è dimostrato valido più di una volta, e non solo una volta: Ironia della sorte, il fienile ha salvato la vita di Grosjean al Gran Premio di Sakhir 2020quando il guardrail è penetrato per più di 50 g.

Silverstone ha anche mostrato ancora una volta perché l’introduzione di Halo fosse l’unica decisione giusta, e due volte.

Guanyuzhou

Credito immagine: Imago

Dopo il suo terribile incidente, Guanyu Zhou ha scritto su Twitter: “La corona mi ha salvato oggi”. Max Verstappen, che era ancora critico nei confronti dell’introduzione nel 2017, ha spiegato al microfono “cielo”: “Senza Halo, non sarebbe più qui.”

Il sistema Halo aveva già evitato una catastrofe a metà mattina. Nella gara di Formula 2, i giovani Roy Nisani e Dennis Hoeger si sono scontrati. Il norvegese ha guidato la sua auto su un marciapiede alto che ha fatto breccia nella sua auto. L’auto di Prima volò verso la testa di Nisani e fu oscurata solo dall’aura.

I concorrenti di Coppa del Mondo Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno subito un incidente simile a Monza lo scorso anno. Come allora, entrambi i piloti sono usciti illesi dalla collisione a Silverstone. E nonostante l’orribile incidente, che il capo del team Mercedes Toto Wolff ha definito “uno dei più spettacolari degli ultimi anni”, anche Cho è sopravvissuto senza gravi ferite.

“Sto bene, ok”, ha detto Chu dopo la gara. Saluti al sistema Halo!

3. Schumacher finalmente rompe l’incantesimo

Dopo la gara, ha ricevuto un grande abbraccio dal suo amico Sebastian Vettel al Parc Vermes. E Mick Schumacher l’ha davvero vinto 52 giri prima al Gran Premio di Silverstone. Perché: nella 31a gara della sua carriera in Formula 1, il nodo si è finalmente rotto.

Il 23enne ha manovrato Haas dal 19° all’8° e ha raccolto i primi punti della sua carriera nella massima serie. Viaggio d’assedio.

Vettel difende Mick Schumacher: ‘Devi dargli tempo’

Caposquadra e Critico di lunga data Gunter Steiner, che ha contato ripetutamente il numero dei tedeschi nelle ultime settimaneHa riportato con entusiasmo alla radio del team dopo la gara: “Ottimo lavoro. Grazie. Ottimo lavoro!”

All’inizio del fine settimana in Gran Bretagna, Gunther Steiner ha dichiarato dopo l’ottima prestazione di Schumacher a Montreal due settimane fa, non pagata a causa di un problema tecnico ad Haas: “Una rondine non fa un’estate”.

Ma solo 14 giorni dopo l’amara delusione in Canada, Schumacher è subito passato alla successiva esibizione sul tradizionale tracciato in Gran Bretagna. “C’è voluto anche molto tempo”, ha scherzato il figlio del campione del mondo di record Michael Schumacher, riferendosi ai suoi primi quattro punti in Coppa del Mondo.

Anche il settimo posto era possibile. Nella fase finale della gara, Schumacher ha avuto un incredibile duello con il campione del mondo Verstappen. Alla fine, l’olandese ha battuto la superiore Red Bull.

Ma il 24enne ha elogiato il rivale tedesco, dicendo: “Gli ultimi tre giri sono stati fantastici. Mick ha dato tutto per il settimo posto. È stato divertente”.

A differenza del Gran Premio di Miami, quando Schumacher si è scontrato con l’Aston Martin Vettel poco prima della fine, rinunciando così ai primi dieci posti della sua carriera, ha portato Haas sano e salvo al traguardo di Silverstone. “E’ stata una gara impeccabile”, ha analizzato Schumacher. “cielo”.

Quindi non riesce a salvarsi da lodi e abbracci domenica sera. Schumacher ha catturato la doccia di champagne, che di solito è riservata ai primi tre piloti, da un fan durante l’intervista.

Come Steiner, mamma Corina stava parlando alla radio dei box dopo la gara ed era “estremamente orgogliosa” dei primi punti di suo figlio. “Sono contento che possiamo festeggiare insieme oggi”, ha detto Mick Schumacher. Giusto. Ci è voluto anche molto tempo.

Mick Schumacher ha inseguito Max Verstappen negli ultimi giri

Fonte immagine: Getty Images

Potrebbe interessarti anche: Sainz festeggia la sua prima vittoria in una corsa pazzesca – Schumacher rompe l’incantesimo

Cambiare la guardia? Vettel: “Se otteniamo le risorse giuste…”

GP di Gran Bretagna

Ecclestone convinto: Wolff è stanco di Hamilton

29/06/2022 alle 19:03

GP di Gran Bretagna

Ironia della sorte, Verstappen tace sullo scandalo del razzismo che circonda Hamilton

29/06/2022 p 10:52