Agosto 17, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Topless: “Comunque, vista disgustosa” – Putin si lascia provocare dal G7

DottLe ultime battute al vertice del G7 sulle foto a torso nudo di Vladimir Putin non hanno impressionato il capo del Cremlino. Se i leader del G7 si fossero rivelati, sarebbe stato uno “spettacolo disgustoso”, ha detto mercoledì il presidente russo ai giornalisti nella capitale turkmena Ashgabat.

La conversazione a cui ha parlato Putin si è svolta domenica pomeriggio al vertice del G7 a Schloss Elmau in Baviera. Alla luce dell’aumento delle temperature, il primo ministro britannico Boris Johnson ha messo in dubbio se le giacche sarebbero state tolte o meno, aggiungendo: “Dobbiamo tutti dimostrare di essere più forti di Putin”. Il primo ministro canadese Justin Trudeau ha risposto, tra le altre cose: Cavalcando la parte superiore del corpo nuda, devi farlo. Ha accennato a una famosa foto di Putin in una tale posa.

“Non so come volessero togliersi i vestiti, sopra o sotto la vita. “Pensavo che sarebbe stato comunque uno spettacolo disgustoso”, ha detto Putin dall’agenzia di stampa TASS.

Vladimir Putin a caccia nel 2017

Fonte: pa / Alexei Nikolsky / TASS / dpa

Per l’armonia del corpo e dell’anima, è necessario praticare sport, non bere molto alcol e rinunciare ad altre cattive abitudini, come ha insegnato Putin ai capi di stato e di governo dei principali paesi industriali democratici. Fino all’annessione russa della Crimea, che appartiene all’Ucraina, nel 2014, la Russia ha partecipato ai vertici estesi del G8.

Qui è dove troverai contenuti di terze parti

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché tale consenso è richiesto dai fornitori di contenuti incorporati in quanto fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su ON, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali a paesi terzi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con l’articolo 49(1)(a) del GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite il toggle e tramite Privacy in fondo alla pagina.

Tutti gli sviluppi nel nastro della trasmissione in diretta:

07:50 – Kiev: le forze russe vogliono assediare la città di Lyschansk

Secondo le informazioni di Kiev, continuano pesanti combattimenti nella città strategicamente importante di Lysechhansk, nell’Ucraina orientale. Nel suo rapporto sulla situazione, lo stato maggiore ucraino ha affermato che il nemico stava cercando di circondare la città con il supporto dell’artiglieria. Ci sono attacchi intorno alla raffineria di petrolio della città. “I combattimenti continuano”. Il rappresentante dei separatisti di Luhansk a Mosca, Rodion Miroshnik, ha scritto su Telegram che l’area intorno allo stabilimento è sotto il suo stesso controllo.

L’esercito a Kiev ha accusato la Russia di bombardare le infrastrutture civili. Queste informazioni non possono essere verificate in modo indipendente. Secondo i separatisti, le forze filogovernative si stanno ritirando verso nord-ovest.

05:00 – Conflitto di Kaliningrad: la Lituania accusa la Russia di disinformazione

Il presidente lituano Gitanas Naueda vede le lamentele di Mosca sulle restrizioni di transito nella regione russa di Kaliningrad, nel Mar Baltico, come parte di una campagna di disinformazione. “La Russia sta cercando di sfruttare questa opportunità per creare una bolla di propaganda e, naturalmente, sta cercando di intimidirci e minacciarci”, ha detto Noseda all’agenzia di stampa tedesca dpa a Vilnius.

Ma non lasciare che questo ti spaventi. “Non temiamo per la nostra sicurezza”. La Lituania confida nell’impegno dei paesi della NATO a fornire assistenza e nella forza dell’alleanza militare come alleanza di difesa collettiva. A metà giugno, la Lituania ha vietato il transito di alcune merci attraverso il suo territorio su rotaia verso l’area intorno a Kaliningrad – ex Königsberg – inclusa negli elenchi delle sanzioni occidentali. La Russia ha criticato le restrizioni definendole “illegali” e ha minacciato contromisure.

“La vera storia è che questo è un problema tra la Commissione europea e la Russia”, ha detto Noseda. Solo la Lituania soddisfa i requisiti della politica sanzionatoria dell’UE e le regole stabilite dalla Commissione europea.

Leggi anche

Presidente Putin

Dopo aspre critiche dalla Russia, l’Unione Europea ha annunciato una revisione delle restrizioni all’importazione e all’esportazione. “Siamo in stretto coordinamento con la Commissione europea che dovrebbe annunciare le linee guida sul trattamento di queste merci in transito entro pochi giorni”, ha affermato Nosida. Non voleva speculare sul possibile risultato. “Vogliamo sottolineare, ed è questa la nostra posizione, che non dovrebbe esserci una corsia verde per le merci speciali”, ha affermato il capo dello Stato.

1:55 – Un soldato americano nell’Ucraina orientale nega le accuse

Un ex soldato americano catturato nell’Ucraina orientale ha detto di non aver sparato durante i combattimenti. “Non ho sparato un solo colpo”, ha detto l’uomo, che è di Tuscaloosa, in Alabama, in una videointervista distribuita dall’agenzia di stampa statale RIA.

“La mia esperienza di combattimento qui è stata una missione in un giorno”, ha detto. Cittadini britannici e marocchini sono stati condannati a morte nella regione separatista filo-russa di Donetsk. La parte russa considera i combattenti stranieri mercenari non protetti dalla Convenzione di Ginevra.

Leggi anche

Soldati dell'esercito tedesco nel NATO Enhanced Front Presence Battle Group a Pabrad (Lituania)

00:02 – La gestione dell’energia e dell’acqua richiede più spazio eolico

La Federal Energy and Water Association (BDEW) chiede al governo federale di fornire più spazio per lo sviluppo delle turbine eoliche. A Bild (giovedì), il direttore generale di BDEW Kirsten Andrea si è espresso a favore dell’aumento dell’area target dal precedente 2% al 4%. “Per raggiungere effettivamente l’obiettivo del 2%, l’obiettivo pianificato del 2% di superficie deve essere aumentato di uno o due punti percentuali aggiuntivi per compensare anticipatamente la perdita di area utilizzabile come parte del processo di approvazione”, ha affermato Andre.

Il Presidente della Federazione ha sottolineato che BDEW accoglie con favore l’obiettivo vincolante dell’area per l’energia eolica. Questo è un “passo importante verso una maggiore energia domestica e una maggiore protezione del clima”, ha affermato Andrea. Il governo federale ha convenuto che entro il 2032 il 2% dell’area federale dovrebbe essere disponibile per le turbine eoliche.

Nella maggior parte dei paesi, gli obiettivi dell’area pianificata non sono stati ancora raggiunti. Secondo il governo federale, lo 0,8% della superficie terrestre dello stato è stato recentemente assegnato all’energia eolica onshore a livello nazionale, ma solo lo 0,5% è effettivamente disponibile.

Leggi anche

22:43 – Zelensky annuncia la rottura delle relazioni diplomatiche con la Siria

Secondo il presidente Volodymyr Zelensky, l’Ucraina interromperà le relazioni diplomatiche con la Siria. “Non ci saranno ulteriori relazioni tra Ucraina e Siria”, ha detto Zelensky in un videomessaggio su Telegram mercoledì sera. Damasco aveva precedentemente riconosciuto le “repubbliche popolari” filo-russe a Donetsk e Luhansk nell’Ucraina orientale.

Ciò ha reso la Siria il primo paese dopo la Russia a riconoscere le due regioni separatiste. Il 21 febbraio il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato che la Russia avrebbe riconosciuto le due repubbliche separatiste. Tre giorni dopo, il 24 febbraio, iniziò la guerra di aggressione russa contro l’Ucraina.

Zelensky ha detto che la decisione della Siria è stata una “storia banale”. Ma ha avvertito che la “pressione delle sanzioni” su Damasco, alleata della Russia, non farà che aumentare.

Nel 2018, come prima la Russia, anche la Siria ha riconosciuto le regioni separatiste dell’Abkhazia e dell’Ossezia meridionale in Georgia. Siria e Russia sono alleate da decenni. Dal 2015 Mosca sostiene anche il presidente siriano Bashar al-Assad nella guerra civile del suo paese.

Leggi anche

Il cancelliere Olaf Schultz con i suoi ministri Christine Lambrecht (a sinistra) e Annalena Barbock

22:00 – Annunciatore di stato: Atene vuole acquistare bombardieri stealth F-35 negli Stati Uniti

La Grecia vuole acquistare 20 bombardieri stealth F-35 dagli Stati Uniti. Mercoledì, la radio ufficiale ha riferito, citando i dipartimenti governativi, che la richiesta (lettera di richiesta) dovrebbe essere inviata a Washington il mese prossimo. Il costo del programma è stimato in circa 3,5 miliardi di euro. Quindi il primo aereo stealth dovrebbe essere consegnato nel 2028.

La Grecia ha già ordinato tre fregate francesi e 24 cacciabombardieri francesi di classe Rafale. I primi sei velivoli sono già stati consegnati. Secondo il ministero della Difesa di Atene, nelle prossime settimane dovrebbero essere ordinate anche corvette francesi.

Il motivo dietro il più grande programma di riarmo della Grecia degli ultimi decenni è il rapporto teso con la Turchia, partner della NATO. Ankara mette in discussione da mesi la sovranità della Grecia sulle isole greche nel Mar Egeo.

READ  Attacco di squalo in Florida: Edison, 17 anni, ha minacciato di farsi amputare una gamba