Maggio 22, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Tesla Model Y: “I costi di riparazione possono salire alle stelle”

Tesla Model Y: “I costi di riparazione possono salire alle stelle”

Foto: Tesla

È probabile che i prezzi di riparazione e le tariffe assicurative per la Model Y di Tesla aumentino all’inizio del prossimo anno, secondo quanto riportato dalla rivista Traffico. Il motivo: il telaio posteriore del SUV elettrico, la cosiddetta parte posteriore, non è più un assemblaggio di 70 singole parti, ma è costituito da un’unica parte in fusione di alluminio.

La produzione della Model Y si sta attualmente spostando negli stabilimenti negli Stati Uniti, in Cina e a Grünheide nel Brandeburgo. Il problema con il passaggio a getti di grandi dimensioni è che le singole parti che hanno subito danni accidentali non possono più essere sostituite a buon mercato. Se la parte posteriore è gravemente danneggiata, dovrà essere completamente sostituita, secondo il rapporto. Questa sarebbe una perdita economica completa.

“Le parti fuse di grandi dimensioni che sono state danneggiate devono essere completamente sostituite”, ha spiegato Jürgen Riedlich, responsabile della tecnologia automobilistica, operazioni e danni presso l’Assemblea generale degli assicuratori (GDV). Traffico. “A meno che il produttore non sviluppi un concetto di riparazione che specifichi come queste parti possono essere riparate utilizzando processi che possono essere padroneggiati nelle officine”.

La saldatura delle fusioni in alluminio era possibile solo in officine specializzate. Finora Tesla non ha sottoposto il concetto di riparazione a GDV, come di solito accade quando si introducono nuove tecnologie. Molto prima che la i3 fosse lanciata sul mercato, BMW accettò un concetto di riforma con GDV per evitare un rating elevato nell’assicurazione auto. La i3 è stata la prima auto elettrica con carrozzeria in plastica rinforzata con fibra di carbonio (CFRP). “BMW si è avvicinata presto a GDV con il concetto di una revisione per rendere possibile una buona classificazione del tipo”, ha affermato Redlich.

Mentre le officine possono riparare parti CFRP nell’i3, la parte posteriore della Model Y è discutibile. “Le crepe possono formarsi nelle parti fuse anche con una leggera deformazione. Pertanto, se è probabile che questi componenti siano interessati da un incidente, devono essere rilevati ed esaminati in dettaglio. Ciò richiede molto tempo e denaro “, spiega l’esperto di GDV Redlich. “Le parti fuse non possono essere raddrizzate nelle normali condizioni di officina. Se si riprendono, tendono a rompersi.”

Secondo Redlich, è discutibile se Tesla sarà in grado di sviluppare un concetto di riforma nel prossimo futuro. “Lo sviluppo di una procedura conforme ha richiesto diversi crash test per dimostrare come sarebbe stata eseguita una riparazione professionale.”

Poiché solo poche Model Y con parte posteriore in fusione sono in circolazione e finora sono state coinvolte in incidenti, l’industria prevede che i dati sull’entità dei costi di riparazione non saranno disponibili fino al prossimo anno. Quindi il popolare SUV di fascia media può già essere aggiornato.