Luglio 4, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Sparkasse sta adattando il suo online banking: i clienti ora devono adattarsi

Sparkasse vuole offrire ai clienti un nuovo servizio di online banking in futuro. Come l’azienda rivela sul suo sito Web, il rendering completamente rivisto dovrebbe fornire una panoramica migliore e un funzionamento intuitivo. Il design è ancora in fase di test. I clienti possono farlo inizialmente tramite a Prova lo spettacolo E poi – se ti interessa – nuovo sistema di registrazione.

Al momento, sembra che ciò sia possibile solo in determinate filiali Sparkasse. Ad esempio, Sparkassen ad Hannover, Taunus e Hanau offre il nuovo design. È probabile che il lancio graduale del nuovo design continuerà fino al 2022. Solo allora tutte le filiali saranno gradualmente organizzate.

I clienti Sparkasse sono a rischio: i truffatori vogliono i tuoi dati: ecco come ti proteggi

Sparkasse: Questo è ciò che offre il nuovo design

Sparkasse: gli account possono essere facilmente ordinati nella nuova vista account.

Foto: Sparkas

Prima di tutto, il tuo accesso all’online banking Sparkasse dovrebbe funzionare senza problemi sul tuo PC o smartphone. Anche la colonna di navigazione a sinistra è stata adattata in modo da poter essere utilizzata su più piattaforme e copre le aree più importanti dell’Internet banking. Puoi vedere i tuoi account nella vista principale e riorganizzarli trascinandoli. Qui possono essere elencati anche i conti di altre banche e il saldo del conto può essere tenuto in vista.

Il nuovo elenco vendite presenta quindi tutti i movimenti del conto a colpo d’occhio. Le vendite sono ordinate per giorno e il logo del commerciante mostra rapidamente chi sta addebitando o accreditando il tuo account. Anche i controlli per i trasferimenti sono stati semplificati. L’opzione ordini permanenti si trova direttamente nella maschera di conversione.

READ  Dopo la decisione della Federal Reserve: ecco perché l'euro è sceso al livello più basso da metà 2020 | newsletter