Maggio 23, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Sparatoria negli USA: un proiettile attraversa il muro e uccide un astrofisico

ultima cosa dott. Matthew Wilson (31) ha visto nella sua vita la sua ragazza Catherine Shepherd (26).

Il britannico si era recato negli Stati Uniti dall’Inghilterra solo due giorni prima quando una granata si è schiantata contro il muro dell’appartamento di Catherine domenica, colpendolo alla testa mentre era a letto con lei. Williamson è stato portato in ospedale con gravi ferite, ma i medici non sono stati in grado di salvarlo. È morto martedì per le ferite riportate.

Wilson aveva visitato Shepherd ad Atlanta, in Georgia, dove i due si erano conosciuti all’università tre anni prima mentre l’astrofisico stava lavorando al suo dottorato di ricerca. I due non si incontravano dall’estate del 2021 ed erano effettivamente felici di rivederli, ma la domenica ha cambiato tutto.

La coppia è stata svegliata da una sparatoria in un parcheggio a soli 250 metri di distanza. Shepherd ha detto al Daily Mail: “Mi sono sdraiato sul letto e ho guardato fuori dalla finestra per vedere qualcosa. Poi ho sentito il letto muoversi – forse Matt stava cercando di alzarsi – all’improvviso c’è stata una piccola esplosione nella camera da letto. “

“Poi ho sentito il respiro di Matt cambiare e gli ho chiesto se era tutto a posto”. Ma quando la sua amica non ha risposto, Shepherd ha acceso la luce. Ho visto che gli hanno sparato alla testa e ho iniziato a urlare”.

Il compagno di stanza di Shepherd ha chiamato i servizi di emergenza sanitaria mentre cercava di fornire il primo soccorso. “Mi sono inginocchiato sul letto e gli ho messo un asciugamano sulla testa. Ogni volta che chiudeva gli occhi, lo scuotevo e gli parlavo”.

READ  Nuova piattaforma di social media: la rete "Truth Social" di Trump inizia domani

Ma Williamson non poteva più rispondere. “Sembrava che mi stesse guardando negli occhi, ma non diceva una parola, ogni tanto tremava. Ero terrorizzata”.

Quando l’ambulanza è arrivata 20 minuti dopo, la sparatoria nel parcheggio era ancora in corso. Quel giorno furono sparati fino a 50 colpi – non era ancora chiaro chi. La polizia sta cercando un tiratore per omicidio, ma non pensa che la morte dell’astrofisico sia stata premeditata.

Per il dottor Questa non è una consolazione per la ragazza di Wilson. “Non posso sopportare di pensare che siano ancora lì e potrebbero non sapere nemmeno cosa hanno fatto. Penso che dovrebbero rimanere in prigione fino alla fine della loro vita”.

La famiglia di Matthew Wilson promette una taglia a chiunque possa fornire informazioni sugli autori. Sua sorella Kate, 28 anni, ha detto al Daily Mail: “Vogliamo giustizia per Matthew. Ci è stato rubato perché qualcuno stava giocando con la pistola. È semplicemente inutile”.