Novembre 29, 2021

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Si sostiene che Apple voglia sviluppare processori da 20 a 40 core

Secondo alcune indiscrezioni, Apple vorrebbe fornire processori M2 con 20 core e Apple Silicon M3 con 40 core. L’M3 dovrebbe arrivare sul mercato già nel 2023. È discutibile cosa fare con questo servizio.

Secondo un rapporto di l’informazione Apple vuole spianare la roadmap del suo processore con modelli potenti come mai prima d’ora. Il Mac Pro dovrebbe arrivare sul mercato nel 2022 con un massimo di 20 CPU. Questo processore continuerà a essere costruito sull’architettura M1, ma si presume che abbia due processori che stanno morendo. La doppia CPU dovrebbe essere utilizzata solo in Mac Pro.

La prossima generazione di processori (“M2”) sarà quindi realizzata con un processo a 5 nm e offrirà un livello di efficienza leggermente superiore. Quindi l’M3 seguirà il rapporto nel 2023 e sarà costruito dal produttore a contratto Apple TSMC in un processo a 3 nm. Dovrebbe trattarsi di una famiglia completa di processori composta da tre modelli con i nomi Ibiza, Lubos e Palma. Si dice che il processore Ibiza sia disponibile in dispositivi come MacBook Air e Mac mini. Lobos è progettato per i modelli Pro e Palma sarà il modello di punta. Apple vuole installare quattro DIE con un massimo di 40 core CPU nell’M3. Siamo entusiasti di vedere cosa faranno ora Intel e AMD, perché di certo non getteranno la spugna.

Cosa ne pensi degli enormi guadagni in termini di prestazioni di Apple? Ha senso per te o è solo un’offerta di prestazioni di cui l’utente medio non ha bisogno?

Contenuti popolari da Mac Life +

READ  Whatsapp bang da novembre: Messenger è completamente spento su molti dispositivi