Maggio 26, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Shelly Plug S: prova un adattatore WLAN

Shelly Plug S: prova un adattatore WLAN

La smart home è ormai un argomento che non è più solo per i geek ma ha raggiunto anche le masse. Fornitori come Philips con Hue o Ikea con il sistema Tradfri e catene di supermercati come Lidl hanno ora la catena di reti domestiche nei loro portafogli. Qualche tempo fa ho accennato al fatto che utilizzo Home Assistant come piattaforma per la casa intelligente e quindi integro HomeKit su di esso. Uso principalmente dispositivi Zigbee di Bosch, Aqara o Sonoff, ma tengo d’occhio anche il portfolio Shelly. Esaminerò alcuni dispositivi diversi nelle prossime settimane, a partire da oggi con Shelly Plug S. Si tratta di un adattatore WLAN con un fattore di forma compatto.

Il vantaggio dei dispositivi Shelly è che trasmettono tramite WLAN e quindi non richiedono un hub. Shelly ha la sua app che controlla i dispositivi e offre anche una soluzione cloud per il controllo fuori casa. Inoltre, è disponibile un indirizzamento API hardware flessibile, integrazione in openHAB, Home Assistant, ioBroker e molto altro. Con una spina, puoi rendere tutto a metà intelligente con un cavo di alimentazione.

Se ricevi una Shelly Plug S, riceverai una piccola scatola contenente l’adattatore per la spina e alcuni documenti. Il fattore di forma ridotto è immediatamente evidente. Se lo paragoni ai trasformatori di Bosch, è una buona cosa. Soprattutto se si desidera posizionare tali prese l’una accanto all’altra, non dovrebbero esserci problemi di spazio.

La spina ha un anello in plastica trasparente, dietro il quale si trovano le luci a LED. Se l’anello si illumina di blu, significa che c’è una connessione WiFi. Il LED rosa indica se la spina dell’adattatore è collegata o meno. Se stai piangendo in questo momento e pensi che questo debba darti fastidio: puoi disattivare l’indicatore LED nell’app. C’è anche un piccolo pulsante discreto sul coperchio che può essere utilizzato per accendere o spegnere manualmente il dispositivo. È anche positivo menzionare che Plug S ha un blocco di sicurezza per bambini. Questo non è sempre il caso.

Il dispositivo è configurato rapidamente. Subito dopo l’inserimento, la spina si illumina di blu e vuole connettersi. Per fare ciò, apri l’app Shelly e aggiungi un nuovo dispositivo lì. Di conseguenza, il telefono cellulare si collega alla WLAN della presa, che viene riconosciuta automaticamente. Ora il dispositivo è denominato e assegnato alla stanza. È anche possibile selezionare un’immagine. Al termine, anche la spina dell’adattatore viene visualizzata direttamente nella panoramica del dispositivo. D’ora in poi, il passaggio può essere effettuato lì o tramite Alexa, SmartThings o Google Assistant. Tutto sommato, puoi collegare un carico di commutazione massimo di 2.500 watt alla mini presa, il che è decente.

Tuttavia, il piccolo dispositivo non supporta solo la semplice commutazione. Puoi anche configurare un timer o impostare un programma. Shelly ti consente anche di creare URL per avviare il dispositivo, tra le altre cose. Inoltre, hai il controllo completo sul fatto che la spina debba essere integrata in Shelly Cloud e quindi controllata da remoto. Questo è il grande vantaggio dei dispositivi Shelly, sei relativamente flessibile e puoi, ad esempio, modificare il firmware di altri lettori in modo relativamente semplice.

Nell’applicazione in quanto tale, puoi anche monitorare il consumo di energia e vedere quale consumo consumano i dispositivi collegati in funzione e in modalità standby. Quindi la cosa è anche una presa di misurazione. Questo diventa utile se ne hai diversi e puoi leggere intere stanze o utilizzare i valori per alimentare il cruscotto energetico di Home Assistant. I valori possono essere utilizzati anche per le scene nell’app. Puoi ricevere una notifica push quando il consumo è pari o inferiore a un determinato valore. Potrebbe tornare utile.

Sfortunatamente, il dispositivo non supporta HomeKit in modo nativo – c’è un firmware per HomeKit che non è di Shelly – ma Home Assistant mi aiuta. L’integrazione Shelly riconosce automaticamente che è stato integrato un nuovo dispositivo e ti consente di configurarlo in due passaggi. L’area di personalizzazione e quindi la cosa può essere utilizzata nei tuoi dashboard. Puoi utilizzare tutte le entità nell’automazione come di consueto o semplicemente rendere visibile il consumo energetico dei singoli dispositivi nel Dashboard energia.

Finora, Shelly Plug S non ha causato alcun problema e, indipendentemente dal fatto che tu stia utilizzando un’app Shelly o una piattaforma per la casa intelligente di tua scelta, Plug S farà il suo lavoro. Soprattutto, il fattore di forma ridotto può essere un vantaggio per l’uno o per l’altro se si desidera usarne diversi uno accanto all’altro e avere un po’ di spazio. Per poco meno di € 28, la parte non è economica, ma ha alcune buone caratteristiche e nessun requisito per l’hub.

Trasparenza: questo articolo contiene link di affiliazione. Cliccandoci sopra ti porterà direttamente al provider. Se decidi di effettuare un acquisto lì, riceveremo una piccola commissione. Nulla cambia di prezzo per te. I collegamenti ai partner non hanno alcun impatto sui nostri rapporti.