Giugno 27, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Sebastian Vettel sorprende

(Motorsport-Total.com) – Sebastian Vettel ha fatto una sorpresa nella seconda sessione di prove libere del Gran Premio del Canada a Montreal (allenamento sabato dalle 19 in diretta F1) ed è arrivato quarto. Il pilota dell’Aston Martin ha chiuso a soli 0,315 secondi da Max Verstappen (Red Bull), Charles Leclerc e Carlos Sainz (entrambi Ferrari).

Sebastian Vettel è arrivato quarto nella seconda sessione di stile libero

Ingrandisci

A metà della sessione di prove libere, Vettel ha riferito che qualcosa si era allentato ai piedi della sua vettura. E deve spiegare ai padroni di casa di essersi quasi imbattuto in Kevin Magnussen (Haas) a causa del suo “rilascio pericoloso”.

Ma a parte questo, il tedesco ha vissuto il primo giorno di allenamento in modo molto positivo. Era quasi un secondo dietro al compagno di squadra Lance Stroll (12), che corre il Gran Premio nella sua casa in Canada.

Vettel si è sorpreso dopo l’allenamento: “Sta andando bene. Abbiamo provato alcune cose. Non sono sicuro che siano davvero migliori”, ha detto in un’intervista a Sky. (Annuncio: se Sebastian Vettel può sfruttare questa forte prestazione di qualificazione e raggiungere il podio per la prima volta domenica può essere visto dal vivo, in esclusiva e senza interruzioni pubblicitarie su Sky in Germania!)

su questo argomento:
Il secondo risultato sono le prove libere
Indicatore live F1: voci sull’allenamento
F1 Live: Analisi dell’allenamento dalle 2:30

Vettel e Montreal: si adatta perfettamente!

Forse è solo perché Vettel si sente come un pesce nell’acqua a Montreal, dove guidano per la prima volta dal 2019: “La pista è davvero divertente, non so perché, ma se ti fidi della macchina – e questo è quello che ho oggi – allora puoi avere più strada”.

READ  Leitl: Greuther Fürth è attualmente "non adatto per la Bundesliga" - 39 gol subiti in 13 partite.

Tuttavia, Vettel non è uno dei favoriti per conquistare il primo posto. A differenza della maggior parte degli altri grandi piloti, ha montato un secondo treno di pneumatici. “Forse questo ha distorto un po’ il quadro a tal punto che abbiamo un altro round”, ammette.

L’esperto di “Sky” Ralf Schumacher ha predetto un weekend positivo per l’Aston Martin: “La versione B sembrava girare sempre di più. Stroll non era completamente visibile nella seconda sessione di prove libere, ma era decente nella prima”.

Ferrari: prestazione in qualifica non ancora raggiunta

Verstappen, che si era lamentato di un “tiro” nella sua prima sessione di prove libere, ha ottenuto il miglior tempo di 1:14.127 minuti ei piloti della Ferrari lo hanno seguito rispettivamente di 0.082 e 0.225 secondi. “La Ferrari non può chiamare la prestazione in un giro, almeno per ora”, analizza Schumacher.

Fernando Alonso (Alpine) è passato dal terzo al quinto dal primo al secondo. Lo spagnolo era a soli 0,416 secondi dal suo miglior tempo. Subito dietro di lui c’era un piccolo distacco di altri tre decimi per Pierre Gasly (6°/AlphaTauri).

Sergio Perez, che è stato molto competitivo di recente a Monte Carlo e Baku, venerdì è rimasto nettamente dietro al compagno di squadra Verstappen. Alla fine, è stato breve di 1.040 secondi. Ciò significa 11° posto, davanti al campione locale Lance Stroll (Aston Martin) e Lewis Hamilton (Mercedes/+1.294).

Mercedes prova un buco nella parte inferiore del corpo

Mercedes sta testando per la prima volta in Canada un nuovo sottocarro con un grande portello nel pianale. Hamilton ha risolto questo problema nella prima sessione di prove libere, ma è tornato alla vecchia variante nella seconda, quindi 0,450 secondi più lento di George Russell (7°).

READ  Ancelotti scagiona Casemiro - Benzema rompe 'senza senso'

“Siamo molto indietro rispetto alle prime due squadre – dice – Ci sono alcuni giocatori come Fernando e Sebastian che sembrano molto forti. Dobbiamo assicurarci di qualificarci prima del centrocampo”. Ma: “Penso che dovremmo essere la terza miglior squadra in gara”.

Hamilton sembra troppo basso

Hamilton era più risentito di Russell. La “caccia al maiale” esiste ancora e nessuno dei tanti gruppi che l’hanno provata l’ha davvero soddisfatto. Cinque minuti prima della fine della sessione, ha detto alla radio: “Questa macchina ora è indistruttibile, amico!”

Dopo l’allenamento, sembrava frustrato: “Più ci proviamo, più divento insoddisfatto”, sospira Hamilton. “Abbiamo provato qualcosa con la parte inferiore del corpo. Non ha funzionato. George e io guidavamo un gruppo completamente diverso per vedere se una direzione funzionava e l’altra no. Per me è stato un disastro”.

Soddisfacente invece il risultato di Mick Schumacher: nonostante fosse 0,017 secondi più lento di Kevin Magnussen in FT2, il duo Haas è arrivato 14° e 15°, mentre Schumacher era a soli 1.389 secondi dal miglior tempo di Verstappen.

“Finora sta andando secondo i piani”, elogia lo zio Ralph in “Sky”. “Non ha avuto problemi, quindi è riuscito ad adattarsi alla pista. Ha fatto davvero bene”. L’esperto però non si aspetta di finire tra i primi dieci in qualifica: “Lo trovo piuttosto difficile. Penso che la prestazione sia carente”.