Novembre 29, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Ronaldo soffre di problemi personali – rivela i compagni del Manchester United | Gli sport

Il futuro della stella Cristiano Ronaldo (37) nel Manchester United è ancora incerto!

A quanto pare, il cinque volte calciatore mondiale sta attualmente affrontando problemi particolari che devono essere risolti, come ha rivelato il collega Bruno Fernandez (27 anni) in un’intervista al Daily Mirror. “Dobbiamo rispettarlo e dargli il tempo di cui ha bisogno”, ha detto Fernandez, che gioca come Ronaldo nella nazionale portoghese.

Si dice che Ronaldo voglia lasciare il Manchester United, quindi si dice che il suo agente stia cercando acquirenti.

Non così facile, una quota di trasferimento di circa 15 milioni di euro è ancora facile da gestire da alcuni club, ma lo stipendio annuale stimato di 30 milioni che Ronaldo dovrebbe guadagnare a Manchester è ovviamente una sterlina enorme.

Bruno Fernandez

Foto: ATHIT PERAWONGMETHA / REUTERS

Il Manchester United è attualmente in tournée in Asia e Oceania, ma Ronaldo è ufficialmente assente per questioni familiari e si dice che sia in Portogallo.

“Non so cosa abbia in mente, ma dobbiamo rispettare la sua libertà. L’unica cosa che ho chiesto a Cristiano quando non si è fatto vivo è stata se in famiglia andava tutto bene. Mi ha detto cosa stava succedendo, questo è tutto”, dice Fernandez.

Qui è dove troverai i contenuti di Podigee

Per interagire o visualizzare i contenuti di Podigee e altri contenuti esterni, abbiamo bisogno del tuo consenso.

L’allenatore del Manu Eric Ten Hag (52) sembra aspettarsi che Ronaldo giocherà di nuovo per la prossima stagione con il Manchester: “Sappiamo tutti che Ronaldo è un vero professionista e sarà in forma”.

Il collega di Ronaldo, Fernandez, lo vede realisticamente e forse anche: “Cristiano è stato il nostro capocannoniere la scorsa stagione, ma non dipende da me. È il club che deve prendere le decisioni e Cristiano decide da solo”.

READ  Zahavi si presenta come mediatore tra Bayern e Barcellona